Roma, IT

21.9°C
Scattered Clouds Humidity: 54%
Wind: W at 4.12 METER/SEC
Domenica
14.81°C / 24.99°C
Lunedi
15.94°C / 26.14°C
Martedi
16.89°C / 26.4°C
Mercoledi
17.92°C / 26.15°C
Giovedi
17.2°C / 25.85°C
Venerdi
16.91°C / 25.35°C
Sabato
17.68°C / 25.33°C
ESA - Immagine della settimana:  Ghiacciaio Batura, Pakistan (06 febbraio2022)

ESA - Immagine della settimana: Ghiacciaio Batura, Pakistan (06 febbraio2022)

La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sul ghiacciaio Batura, uno dei ghiacciai più lunghi e larghi al mondo, situato fuori dalle regioni polari.

Il ghiacciaio Batura è visibile al centro dell’immagine e si trova nell’alta valle di Hunza, nella regione del Pakistan chiamata Gilgit-Baltistan. Lungo approssimativamente 57 km, il ghiacciaio fluisce da ovest ad est ed alimenta il fiume Hunza nel nord del Pakistan, dopodichè si collega ai fiumi Gilgit e Naltar prima di riversarsi nel fiume Indo.

Le porzioni più in basse del ghiacciaio Batura mostrano un grigio mare di rocce e morena ghiaiosa (accumulo di rocce e sedimenti trasportati verso il basso dal ghiacciaio, spesso causato da valanghe). Il ghiacciaio presenta uno spessore medio del ghiaccio di circa 150 m, con le parti più basse di esso che raccolgono la gran parte della sua massa.

Questa immagine composita in falsi-colori utilizza il canale infrarosso-vicino della missione Copernicus Sentinel-2 allo scopo di mettere in evidenza la vegetazione, che appare di colore rosso. Il Batura è delimitato da diversi villaggi e pascoli con greggi di pecore, capre e mucche e dove sono molto comuni rose ed alberi di ginepro. Nella parte in alto a destra dell’immagine, si possono individuare sacche di vegetazione coltivata che fiancheggiano i fiumi Gilgit e Hunza.

Il ghiacciaio Batura si trova appena a nord del Batura Muztagh, un sotto-sistema del sistema montuoso del Karakorum, il quale include i massicci del Batura Sar - il 25º picco più alto della terra con i suoi 7795 m - e del Passau Sar che misura 7478 m.

Il Ritiro del ghiaccio costituisce un evidente segno del cambiamento climatico in corso. Tuttavia, a differenza di molti altri ghiacciai al mondo, i ghiacciai che si sviluppano nel sistema montuoso del Karakorum non stanno reagendo al riscaldamento globale. Il loro ritiro è inferiore a quello medio globale ed addirittura in alcuni casi essi appaiono stabili o in crescita. Questo comportamento anomalo dei ghiacciai del Karakorum è stato coniato con l’espressione ‘Anomalìa del Karakorum’.

Tipicamente gli scienziati misurano il movimento dei ghiacciai con misure effettuate da terra. A causa del terreno accidentato e delle difficoltà insite nelle misurazioni fatte sul campo, i dati di osservazione del suolo a lungo termine del Karakorum sono scarsi. I satelliti possono aiutare nel monitoraggio dei cambiamenti nel tempo della massa, della estensione, della impronta e della lunghezza dei ghiacciai, ricavando così la velocità superficiale.

Per saperne di più su come Copernicus Sentinel-2 può aiutare a migliorare il monitoraggio dei ghiacciai si può visionare il video seguente.

Questa immagine è stata catturata il 13 agosto 2021.


Scarica immagine MediumRes (19,07 MB - .JPG)

Scarica immagine HighRes (82,61 MB - .TIF)



---



Batura Glacier, Pakistan


The Copernicus Sentinel-2 mission takes us over Batura Glacier – one of the largest and longest glaciers in the world, outside of the polar regions.

Located in the upper Hunza Valley, in the Gilgit-Baltistan region of Pakistan, the Batura Glacier is visible in the centre of the image and is approximately 57 km long. It flows from west to east and feeds the Hunza River in north Pakistan, then joins the Gilgit and Naltar Rivers before it flows into the Indus River.

The lower portions of the Batura Glacier feature a grey sea of rocks and gravelly moraine (an accumulation of rocks and sediment carried down by the glacier often caused by avalanches). The glacier has a mean ice thickness of around 150 m, with the lower parts of the glacier holding most of its mass.

This false-colour composite image uses the near-infrared channel of the Copernicus Sentinel-2 mission to highlight vegetation, which appears in red. Batura is bordered by several villages and pastures with herds of sheep, goats and cows where roses and juniper trees are quite common. In the upper-right of the image, pockets of cultivated vegetation alongside the Gilgit and Hunza rivers can be spotted.

Batura Glacier is located just north of the Batura Muztagh, a sub-range of the Karakoram mountain range, which includes the massifs of the Batura Sar, the 25th highest mountain on Earth standing at 7795 m, and Passu Sar at 7478 m.

Glacier shrinkage is a prominent sign of ongoing climate change. However, unlike many glaciers around the world, the glaciers residing in the mountain ranges in Karakoram are not responding to global warming. Their retreating is less than the global average, and in some cases, are either stable or growing. This anomalous behaviour of the region’s glaciers has been coined the ‘Karakoram Anomaly’.

Scientists typically measure the motions of glaciers with ground-based measurements. Because of the rugged terrain and challenges involved in field studies, long-term ground observational data on Karakoram is sparse. Satellites can help monitor changes in glacier mass, extents, trace area and length of glacier changes through time and derive surface velocity. Learn more about how Copernicus Sentinel-2 can help enhance glacier monitoring by watching the following video.

This image was captured on 13 August 2021.

[Credits: contains modified Copernicus Sentinel data (2020-21), processed by ESA - Translation: Gianluca Pititto]

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kyfyy

Image

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione mediaGEO società cooperativa
Via Palestro, 95 00185 Roma.
P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 Email: info@mediageo.it
www.mediageo.it
Testata telematica registrata al
Tribunale di Roma
n° 231/2009 del 26-6-2009.