itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target
Il fiume Tana (Kenya)

ESA - Immagine della settimana: Fiume Tana (21 giugno 2021)

Il fiume Tana, il cui corso è il più lungo del Kenya, è mostrato in questa immagine in falsi colori acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2.

Il fiume scorre per circa 1000 km dai monti Aberdare, ad ovest di Nyeri,in direzione est prima di virare a sud attorno al massiccio del monte Kenya, per poi aprirsi su un’ampia vallata – mostrata nell’immagine - dove si snoda all’interno di una pianura alluvionale spesso segnata da inondazioni. Successivamente il fiume prosegue il suo viaggio prima di immettersi nell’Oceano Indiano nella baia di Formosa, presso Kipini.

Il Tana è noto per la sua straordinaria biodiversità, giacchè fonte di acqua e vita per animali selvaggi, per popolazioni nomadi ed il loro bestiame, ma anche utilizzato per scopi agricoli.

Alcuni tributari del Tana come anche diversi fiumi stagionali minori – conosciuti come ‘lagas’- fluiscono unicamente durante la stagione delle piogge e nell’immagine si vedono scorrere in direzione est-ovest. I letti dei fiumi supportano il bestiame e la fauna selvatica durante la stagione secca grazie alla loro capacità di trattenere acqua.

Questa immagine in falsi colori, acquisita il 25 febbraio del 2020, è stata processata in modo da includere il canale del vicino infrarosso. Questo tipo di combinazione di bande di Copernicus Sentinel-2 è frequentemente utilizzato per valutare la densità e la salute della vegetazione, in quanto le piante riflettono la luce verde e quella dell’infrarosso vicino, mentre assorbono il rosso. Siccome riflettono più infrarosso vicino che verde, territori densamente ricoperti di piante appaiono di un colore rosso brillante.

È facile individuare la stretta fascia di foresta riparia visibile nell’immagine lungo gli argini del fiume. La foresta riparia di regola prospera tutto l’anno, sebbene la sua estensione sia fortemente dipendente dagli allagamenti stagionali e dalla ricarica delle falde acquifere dovute al Tana.

Questa immagine è stata catturata durante la stagione umida dell’area, quando i piccoli tributari del Tana sono molto visibili ed è visibile una significativa quantità di vegetazione. Se l'immagine fosse stata catturata durante la stagione secca (intorno a giugno-settembre), gli affluenti più piccoli e la vegetazione a loro limitrofa sarebbero apparsi secchi.

Il fiume scorre accanto alla città di Garissa - la capitale della contea di Garissa – visibile come una macchia grigia di territorio sul lato orientale del fiume. A circa 5 km a sud di Garissa si trova la riserva di giraffe di Bour-Algi, che ospita circa 1000 giraffe e fauna selvatica in via di estinzione, tra cui la giraffa di Rothschild e la gerenuk, una antilope dal collo lungo scoperta nella regione.

Copernicus Sentinel-2 è una missione a due satelliti. Ogni satellite dispone di una camera da ripresa ad alta risoluzione che riprende immagini della superficie della Terra in 13 differenti bande spettrali. La missione è principalmente impiegata per seguire i cambiamenti dell’uso del suolo e per monitorare lo stato di salute della nostra vegetazione.

Scarica immagine MediumRes (39,69 MB - .JPG)

Scarica immagine HiRes (249,61 MB - .TIF)



---



Tana River


The Tana River, Kenya’s longest river, is featured in this false-colour image captured by the Copernicus Sentinel-2 mission.

The Tana River flows for around 1000 km from the Aberdare Mountains, west of Nyeri, running eastwards before veering south around the massif of Mount Kenya, and opening onto a wide valley, pictured here, where it meanders through a floodplain often subject to inundation. The river then continues its journey before entering the Indian Ocean at Formosa Bay, Kipini.

The river is known for its extraordinary biodiversity, as it provides water and life for wild animals, nomads and their livestock, as well as for agricultural purposes.

Some of the Tana’s tributaries as well as several smaller, seasonal rivers, known as lagas, that only flow during the rainy season, are visible flowing in an east-west direction in the image. The river beds support livestock and wildlife during the dry season owing to their ability to retain water.

This false-colour image, captured on 25 February 2020, was processed in a way that included the near-infrared channel. This type of band combination from Copernicus Sentinel-2 is most commonly used to assess plant density and health, as plants reflect near-infrared and green light, while absorbing red. Since they reflect more near-infrared than green, dense, plant-covered land appears in bright red.

It is easy to pick out the narrow band of riparian forest visible along the banks of the river in the image. The riparian forest usually thrives year-round, although its extent is highly dependent on seasonal flooding and ground water recharge by the Tana.

This image was captured during the area’s wet season, where the small tributaries of the Tana are highly visible and a significant amount of vegetation can be seen. If the image had been captured during the dry season (around June-September), the smaller tributaries and the vegetation growing around them would have dried up.

The river flows alongside the town of Garissa, the capital of Garissa County, and is visible as a greyish patch of land on the east side of the river. Around 5 km south of Garissa lies the Bour-Algi Giraffe Sanctuary, home to around 1000 giraffes and endangered wildlife including the Rothschild giraffe and gerenuk – a long-necked antelope found in the region.

Copernicus Sentinel-2 is a two-satellite mission. Each satellite carries a high-resolution camera that images Earth’s surface in 13 spectral bands. The mission is mostly used to track changes in the way land is being used and to monitor the health of vegetation.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Tana River". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kyap8

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2
VidaLaser

Naviga per temi

dati geografici 3D scansione 3D galileo uso del suolo digital geography uav cnr utility drone pianificazione archeologia stazione totale remote sensing osservazionedella terra telerilevamento mobilita ingv mare GNSS geologia leica INSPIRE dissesto idrogeologico terra e spazio ricevitori aerofotogrammetria BIM 3DTarget urbanistica ambiente dati spazio internet of things infrastrutture meteorologia cosmo skymed laser scanner gps microgeo geolocalizzazione asita realta aumentata reti tecnologiche trasporti rilievo oceanografia rischio Digital Twins esa codevintec autodesk openstreetmap INTERGEO vidalaser esri rilievo 3d GTER cartografia rndt posizionamento satellitare modellazione 3d informazione geografica satelliti agricoltura tecnologie avanzate sensore energia flytop mappe geoportale app smart city copernicus slam webGIS sicurezza geofisica sar teorema termografia top topografia fotogrammetria faro osservazione dell'universo in cantiere tecnologia Epsilon Italia autocad sentinel ict mobile mapping osservazione della terra leica geosystems interferometria ISPRA big data GIS intelligenza artificiale Harris geodesia realtà virtuale FOIF hexagon open data progettazione ortofoto terrelogiche asi monitoraggio esri italia topcon catasto monitoraggio satelitare geospatial sinergis territorio metadati terremoto beni culturali lidar planetek scienze della terra technologyforall gestione emergenze nuvole di punti catasto europeo apr cantiere open source servizi Toponomastica geomax trimble CAD storytelling protezione civile formazione geomatica Stonex smart mobility smartphone telespazio droni misurazione arcgis qgis open geo data coste
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy