itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Explainable Artificial Intelligence pipelines for big Copernicus data

Il programma Copernicus Earth Observation dell’Unione Europea è considerato un punto di svolta per la scienza e l’industria: fornisce dati su larga scala, di alta qualità, totalmente gratuiti e di libero accesso; costituisce un importante cambio di paradigma nel settore dell’ Earth Observation. Oggi, la missione Copernicus produce diversi terabyte di dati al giorno mentre ciascun prodotto è scaricato in media 10 volte. Tuttavia, questo enorme volume di dati supera grandemente la nostra capacità di estrarre informazioni significative da essi. La comunità dell’Earth Observation ha bisogno di professionisti nel campo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione per promuovere lo sviluppo su larga scala di applicazioni completamente nuove.

DeepCube è un progetto della durata di tre anni, finanziato dal programma dell’Unione Europea Horizon 2020, nella categoria Big data technologies and Artificial Intelligence for Copernicus. Il progetto mira a sbloccare il potenziale dei dati Copernicus, facendo leva sui progressi raggiunti nei campi dell'Intelligenza Artificiale e del Web Semantico. L'obiettivo finale di DeepCube è affrontare problemi nuovi e ambiziosi, che implicano un elevato impatto ambientale e sociale, migliorare la nostra comprensione dei processi correlati al cambiamento climatico e, infine, generare un elevato valore aziendale, in modo sostenibile.

Per raggiungere questo obiettivo, il Consorzio DeepCube combinerà tecnologie ICT mature e nuove - come ad esempio l’ Earth System Data Cube, il Semantic Cube, la piattaforma Hopsworks per il Deep Learning distribuito - e uno strumento di visualizzazione su misura per dati Copernicus - e le integrerà tra di loro con lo scopo di fornire una piattaforma aperta e interoperabile, dalle elevate performance computazionali, che potrà essere implementata su diverse infrastrutture cloud, incluse le piattaforme basate su cloud che forniscono un accesso centralizzato ai dati Copernicus e note come DIAS (Data and Information Access Services).

Questi strumenti verranno quindi utilizzati per sviluppare nuove pipeline di Deep Learning per estrarre informazioni dai dati Copernicus. DeepCube svilupperà architetture, che si estenderanno anche a dati non convenzionali, come dati di social network e dati industriali, introducendo un nuovo paradigma di modellazione ibrida. A corredo, verranno sviluppati sei casi d'applicazione: un sistema di previsione della siccità estrema localizzata e degli impatti delle ondate di calore in Africa; un modello per i fenomeni migratori indotti dai cambiamenti climatici in Africa; un modello di previsione a breve termine del rischio di incendio nel bacino del Mediterraneo; un servizio automatico di rilevamento e allerta della deformazione vulcanica; un sistema automatico di rilevamento del cambiamento di tendenza della deformazione su serie temporali PSI e di classificazione per il monitoraggio di infrastrutture critiche; servizi Copernicus per un turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente.

Il Consorzio DeepCube è composto da 9 partner provenienti da 6 paesi europei, che rappresentano il settore dell’ Earth Observation e l'industria spaziale, la ricerca e il mondo accademico e le PMI, che sviluppano progetti nell’ambito dell’ Intelligenza Artificiale. Per sviluppare i casi di applicazione, i partner collaboreranno con alcuni possibili  utenti finali, tra cui l’Hellenic Fire Service, Survey Technologies, una società di ingegneria con sede in Qatar e Terra Nordeste, quest’ultima un'agenzia di viaggi brasiliana specializzata in turismo sostenibile.

Il Consorzio ha lanciato ufficialmente il progetto l’ 1 Gennaio 2021 e il 26 e 27 Gennaio l'Osservatorio Nazionale di Atene - Coordinatore di DeepCube- ha ospitato il kick-off meeting online con tutti i partner, al fine di programmare le attività da svolgere nei prossimi tre anni verso il raggiungimento degli obiettivi comuni del progetto.

Il Consorzio DeepCube

National Observatory of Athens, Grecia

Max Planck Institute for Biogeochemistry, Germania

University of Valencia, Spagna

Logical Clocks, Svizzera

National and Kapodistrian University of Athens, Grecia

Gael Systems, Francia

Tre Altamira, Italia

Infalia, Grecia

Murmuration, Francia

Contatti

Dr. Ioannis Papoutsis, Project Coordinator, National Observatory of Athens, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alkyoni Baglatzi, Project & Quality Manager, National Observatory of Athens, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Souzana Touloumtzi, Communication & Dissemination Manager, National Observatory of Athens, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Connettiti

Twitter: https://twitter.com/DeepCube_H2020

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/deepcube-h2020

Facebook: https://www.facebook.com/DeepCubeH2020


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kykdk

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2
VidaLaser

Naviga per temi

app osservazione dell'universo digital geography sensore open geo data geomax gestione emergenze catasto modellazione 3d ingv geoportale terremoto terremoti technologyforall ricevitori GTER ISPRA mare microgeo webGIS geospatial GIS leica geofisica Stonex top sar tecnologie avanzate apr in cantiere open source flytop mobile mapping dati esri italia Harris CAD smart city telespazio INTERGEO internet of things geodesia meteorologia scienze della terra openstreetmap faro protezione civile servizi termografia satelliti energia smartphone sinergis mappe terrelogiche rischio teorema dati geografici trasporti copernicus geolocalizzazione progettazione telerilevamento ortofoto osservazione della terra asi topografia territorio FOIF droni rilievo 3d 3D slam nuvole di punti catasto europeo informazione geografica tecnologia lidar geologia fotogrammetria esri leica geosystems codevintec autodesk archeologia cosmo skymed GNSS INSPIRE beni culturali realtà virtuale monitoraggio gps misurazione planetek open data laser scanner smart mobility Toponomastica cantiere storytelling stazione totale intelligenza artificiale autocad Epsilon Italia cartografia topcon vidalaser uav trimble arcgis esa infrastrutture pianificazione terra e spazio rilievo urbanistica posizionamento satellitare ict mobilita reti tecnologiche dissesto idrogeologico sicurezza aerofotogrammetria monitoraggio satelitare realta aumentata scansione 3D hexagon formazione osservazionedella terra oceanografia rndt ambiente BIM drone galileo big data coste interferometria geomatica qgis metadati spazio 3DTarget asita agricoltura utility sentinel remote sensing uso del suolo cnr
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy