È online il nuovo sito web del Progetto SAVEMEDCOASTS

Stampa

È online il sito web ufficiale di SAVEMEDCOASTS-2 (Sea Level Rise Scenarios along the Mediterranean Coasts-2), la seconda fase operativa del Progetto Europeo SAVEMEDCOASTS inaugurata nel dicembre dello scorso anno. Il Progetto, coordinato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e finanziato dalla Direzione Generale per la Protezione Civile e gli Aiuti Umanitari dell’Unione Europea (DG-ECHO), ha l’obiettivo di prevenire gli effetti dell’aumento del livello del mare attesi entro il 2100 a causa dei cambiamenti climatici e di sostenere le popolazioni costiere che dovranno far fronte a questo fenomeno.


In particolare, SAVEMEDCOASTS-2 si concentrerà sullo studio di alcuni dei principali delta fluviali e delle zone lagunari del Mediterraneo, dove la subsidenza naturale e di origine antropica accelera gli effetti dell’avanzamento del mare, con conseguenti maggiori rischi di sommergere tratti costieri ad alto valore naturale ed economico.
Gli scenari futuri dell’aumento del livello del mare nei prossimi decenni sono fondamentali per la conoscenza dei rischi connessi affinché la popolazione e i soggetti politici siano pronti ad affrontare questi cambiamenti anche attraverso campagne mirate di sensibilizzazione e di educazione.
Il nuovo sito web di SAVEMEDCOASTS-2 si propone, quindi, sia come strumento attivo di divulgazione che come canale preferenziale di informazione per i cittadini e gli stakeholders con ruoli decisionali sulle attività del Progetto e sul fenomeno dell’innalzamento del livello del mare e sugli effetti ad esso connessi.
Il sito contiene sezioni dedicate alle comunità locali dell'area mediterranea coinvolte nel Progetto. Le pagine web sono disponibili in inglese, italiano, spagnolo e greco.

Per maggiori informazioni https://www.savemedcoasts2.eu/

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI