Il webGIS del progetto RISQ’EAU online da dicembre 2020

Stampa

Il progetto RISQ’EAU fa parte del programma di cooperazione transfrontaliera INTERREG V A Francia-Italia (ALCOTRA 2014-2020), che vede cooperare fra loro otto partner francesi e italiani caratterizzati dalla presenza di piccoli bacini imbriferi soggetti a situazioni di estrema fragilità e vulnerabilità al rischio di inondazioni e inquinamento idrico. Territori che, in seguito a eventi meteo avversi sempre più frequenti e violenti, caratterizzati da piogge molto intense con una forte variabilità spaziale, hanno già provocato repentini fenomeni alluvionali con gravi danni a persone e cose.

L’obiettivo principale del progetto consiste nell’aumentare la resilienza dei territori coinvolti, dotandoli di un efficace sistema previsionale e di allerta per alluvioni, valutarne il rischio da inquinamento marino e aumentare la conoscenza sui fenomeni stessi e sulle misure di autoprotezione da adottare.

Nell’ambito di questo progetto Gter, per conto del Dipartimento di Ingegneri Civile, Chimica ed Ambientale dell’Università di Genova (https://dicca.unige.it), sotto la supervisione del Prof. Giovanni Besio ha sviluppato il webGIS di progetto.

Il webGIS raccoglie:

Il progetto si è concluso a dicembre 2020 e il webGIS è stato implementato in poco più di un mese con tempistiche serrate. A breve saranno disponibili anche alcuni scenari meteo-marini per le località di San Lorenzo al Mare e Valle Crosia e sarà anche possibile accedere al download dei dati dei sensori installati in ambito progettuale.

Il webGIS è disponibile al seguente link: www.gishosting.gter.it. Tutto il codice sorgente è invece disponibile su GitHub con licenza aperta

Per maggiori informazioni sui dati pubblicati è possibile contattare il responsabile scientifico del progetto (Prof. Giovanni Besio). Per maggiori informazioni sul webGIS e sul repository GitHub l’Ing. Roberto Marzocchi di Gter.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche