Pubblicata in lingua inglese la norma UNI relativa ai profili professionali relativi all’informazione geografica

Stampa

È stata pubblicata la versione inglese della norma UNI 11621-5:2018 “Attività professionali non regolamentate – Profili professionali per l’ICT  Parte 5: Profili professionali relativi all’informazione geografica”, come anche riportato nella recente newlsetter di RNDT. La norma si colloca nel più ampio contesto delle attività professionali non regolamentate relative all’ICT, e definisce per la prima volta i profili professionali nel settore dell’informazione geografica.

In particolare, cinque profili sono stati definiti:

Per ciascuno dei menzionati profili, la norma individua l’insieme di conoscenze, abilità e competenze necessarie per svolgere la mansione richiesta.

Una sintesi delle peculiarità dei profili è disponibile nelle Linee guida delle competenze digitali e in un apposito registro pubblicato nel Sistema di Registri INSPIRE Italia.

L’Italia è stato il primo, e al momento unico, Paese ad adottare una norma tecnica sui profili professionali dell’informazione geografica. La traduzione inglese della norma UNI 11621-5, frutto dell’impegno di un apposito gruppo di lavoro istituito nell’ambito UNINFO e coordinato da AgID, a cui ha preso parte anche Epsilon Italia, rappresenta un contributo importante in un contesto europeo dove si cerca, con sempre più vigore, di favorire la diffusione e l’integrazione di dati e servizi geospaziali in un’ampia gamma di domini.

In questo contesto si colloca anche il progetto EO4GEO. Si tratta di un progetto Erasmus+ Sector Skills Alliance, coordinato dall’Associazione GISIG, che conta 26 partner (provenienti da 16 Paesi) attivi nel settore dell’istruzione e della formazione nei settori dell’osservazione della terra (EO) e dell’informazione geografica (GI).

EO4GEO ha l’obiettivo di colmare il divario tra la domanda e l’offerta di formazione nel settore geospaziale, avvicinando quest’ultima, grazie a soluzioni innovative, alle concrete esigenze del mondo del lavoro. La definizione dei profili professionali relativi all’informazione geografica, effettuata dalla norma UNI 11621-5 fornisce, grazie alla sua traduzione in inglese, un prezioso apporto alle finalità di EO4GEO.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche