itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Monitoraggio integrato dei vulcani tramite APR e satelliti con tecniche fotogrammetriche

Con l'aumento dell'utilizzo di veicoli aerei senza equipaggio (APR) o droni, gli scienziati hanno ora un potente strumento per monitorare meglio i vulcani attivi senza affrontare situazioni pericolose. I droni ad ala fissa e rotante possono fornire un rilevamento aereo intorno ai principali vulcani includendo l'utilizzo di funzionalità di imaging ottico e termico per fornire rilevamenti e monitoraggio dettagliati per eventuali cambiamenti dell'attività vulcanica. Recentemente, il Centro di ricerca tedesco per le geoscienze (GFZ) di Potsdam ha condotto un'indagine sul vulcano Santa Maria in Guatemala, dove è stata osservata la cupola di lava emessa, compresa quella viscosa.

I risultati di questo sondaggio hanno dimostrato che la cupola di lava ha modalità di crescita e cambiamento che non erano state osservate in precedenza, con una lenta espansione ed estrusione di lava nella cupola. È interessante notare che i sensori utilizzati hanno permesso ai ricercatori di effettuare misurazioni senza dover installare apparecchiature sul vulcano, tra cui la misurazione della velocità del flusso di lava, i modelli di movimento della cupola di lava e la temperatura superficiale del vulcano. Tutto ciò è stato fatto utilizzando apparecchiature fotografiche stereo ad alta risoluzione. Ciò ha anche permesso di realizzare un modello 3D del vulcano che includeva anche le stime delle temperature in tutto il vulcano.

I voli dei droni

Iniziati nel febbraio 2019, i voli di rilevamento sono stati effettuati  sopra lo sfiato attivo di Caliente sul vulcano Santiaguito in Guatemala con più droni e sensori ad un'altezza di ca. 100 m sopra la cupola di lava. Le immagini ottiche sono state acquisite con la fotocamera sRGB integrata del drone DJI Phantom 4 Pro con una risoluzione di 5472 × 3078 px e una frequenza di campionamento di 0,5 Hz. Le immagini termiche sono state acquisite con un FLIR TAU 2 (obiettivo da 9 mm), archiviate in un frame grabber TEAX ThermalCapture ed elaborate con il software Thermoviewer (v3.0.4). Questi hanno fornito dati sulla temperatura radiometrica e una risoluzione di 640 × 512 px con una frequenza di campionamento di 8 Hz. Quattro voli sono stati trasformati con successo in modelli 3D.

Fotogrammetria tri-stereo con dati satellitari Pléiades
Per georeferenziare i set di dati APR acquisiti sul vulcano Santiaguito, sono state utilizzate immagini satellitari Pléiades ottiche ad alta risoluzione. La capacità tri-stereo con un near-nadir e due off-nadir ha consentito la costruzione di un modello topografico altamente dettagliato del vulcano e dei suoi dintorni. Le tre immagini monocromatiche sono state elaborate con ERDAS IMAGINE Photogrammetry, post-elaborando la nuvola di punti risultante con CloudCompare, ottenendo un modello topografico con una risoluzione spaziale di 5 m / px .

Fotogrammetria SfM
E' stata eseguita l'elaborazione fotogrammetrica Structure-from-Motion (SfM ) utilizzando Agisoft Metashape su tutti i rilievi ottici e termici per ricostruire l'ambiente 3D della cupola di lava attiva, permettendo di costruire sia DEM ad alta risoluzione da dense nuvole di punti e ortofoto dettagliate. Le immagini sono state acquisite in posizione nadir o near-nadir, con solo alcuni fotogrammi acquisiti ad angolo obliquo per migliorare la qualità del modello. Il terreno difficile e pericoloso non ha consentito il rilievo di sufficienti punti di appoggio sul terreno per creare una georeferenziazione affidabile. Pertanto è stato utilizzato il DEM fotogrammetrico creato dai dati di Pléiades. Il DEM costruito da SfM è stato collegato a quello di Pléiades identificando le caratteristiche riconoscibili in entrambi i set di dati. Il riferimento finale aveva un errore RMS di 3,3 m.

41598 2020 65386 MOESM2 ESM

Riferimento: 

Zorn, E.U., Walter, T.R., Johnson, J.B. et al. UAS-based tracking of the Santiaguito Lava Dome, Guatemala. Sci Rep 10, 8644 (2020). https://doi.org/10.1038/s41598-020-65386-2 

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kffxp

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2
VidaLaser

Naviga per temi

smart city 3D GNSS scansione 3D utility lidar mobilita catasto terra e spazio apr rndt scienze della terra energia Toponomastica open source telespazio servizi remote sensing topcon progettazione droni modellazione 3d trasporti copernicus geologia spazio rischio tecnologia Bentley gestione emergenze terremoto flytop coste qgis autocad interferometria smartphone uso del suolo nuvole di punti geomax osservazione dell'universo agricoltura misurazione storytelling mappe beni culturali in cantiere asita pianificazione terremoti leica geosystems archeologia ISPRA GTER realtà virtuale reti tecnologiche dati teorema osservazione della terra Epsilon Italia smart mobility openstreetmap cantiere fotogrammetria geolocalizzazione open geo data webGIS drone digital geography infrastrutture aerofotogrammetria technologyforall asi monitoraggio satelitare catasto europeo ingv ortofoto BIM 3DTarget eGEOS sicurezza cnr mare sar Harris geoportale leica geodesia galileo mobile mapping intelligenza artificiale topografia autodesk dati geografici satelliti laser scanner dissesto idrogeologico formazione big data protezione civile rilievo 3d arcgis territorio esa sentinel gps CAD stazione totale codevintec trimble tecnologie avanzate posizionamento satellitare urbanistica microgeo geofisica top world meteorologia ricevitori FOIF cartografia Stonex termografia monitoraggio top GIS geomatica sinergis faro hexagon geospatial metadati INSPIRE open data INTERGEO ambiente oceanografia telerilevamento cosmo skymed esri sensore planetek app uav ict rilievo autonomous vehicle internet of things terrelogiche esri italia realta aumentata
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy