Hackathon Copernicus – Bari 2020: Iscrizioni aperte per l’evento online

Scaduto
Stampa

Dopo il successo del 2019, nel weekend dal 5 al 7 Giugno ritorna l'Hackathon Copernicus - Bari 2020. Tre giorni non-stop in cui sviluppatori, grafici, designer di interfacce web e di app, ma anche innovatori e appassionati di analisi dei dati si sfideranno per creare innovative applicazioni mobili, basate sui dati e sui servizi di Copernicus.

Il programma Copernicus, finanziato e coordinato dalla Commissione Europea, raccoglie immagini satellitari da diverse fonti, compresi sensori in-situ, le elabora e distribuisce informazioni affidabili e sempre aggiornate, per la stragrande maggioranza come Open Data gratuiti, in sei aree tematiche: terra, mare, atmosfera, cambiamento climatico, gestione delle emergenze e sicurezza.

Organizzato con il supporto di Sprint Lab e dell'associazione onData, l'Hackathon Copernicus-Bari 2020 si svolgerà online, garantendo in questo modo ai partecipanti di vivere a pieno l’esperienza dell’Hackathon Copernicus, permettendoci di essere uniti anche a distanza.

In palio per i vincitori dell'Hackathon ci sono:

● Un premio di 2.000 euro;
● L'accesso al Copernicus Accelerator, il programma di coaching che per un anno accompagna le start-up innovative che vogliono fare business con i dati e servizi di Copernicus;
● L’accesso al Consulting Program di The Hub Bari.

La partecipazione al Copernicus Hackathon-Bari 2020 è gratuita.

Training pre-evento
Per tutti gli iscritti sono disponibili video tutorial e webinar formativi di preparazione all'utilizzo dei dati satellitari Copernicus, nonché sessioni per approfondire la conoscenza delle opportunità della Space Economy per le startup con il ciclo di webinar Business in Orbita in programma il 20 Aprile, il 4 Maggio e il 18 Maggio.

Per consultare l’intero programma dell’evento, i materiali e le modalità di partecipazione consultare il sito al link http://hackcopernicus.planetek.it 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche