itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

CALL STRAORDINARIA ESA BUSINESS APPLICATIONS: lo Spazio risponde al Covid19

La Fondazione E. Amaldi, in qualità di Piattaforma Ambasciatoriale nazionale del programma ESA Business Applications, è lieta di presentare una nuova opportunità, che si rivolge a micro, piccole e medie imprese e a grandi aziende italiane interessate a produrre servizi o beni per il contrasto al Covid19.

Il bando Space in Response to Covid 19, supportato dal Ministero dell'Innovazione e Digitalizzazione, dall'Agenzia Spaziale Italiana e dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, prevede il finanziamento a fondo perduto di progetti dimostrativi che saranno co-finanziati all’80% per le MPMI e al 50% per le grandi aziende.

Le proposte presentate dovranno utilizzare tecnologie dello spazio e riguardare due ambiti di applicazione: salute ed educazione a distanza. I progetti dovranno essere avviati in tempi brevi dalla loro approvazione.

Il bando è parte integrante della Call to Action, Innova per l’Italia, un’iniziativa congiunta del Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano, del Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli e del Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, insieme a Invitalia e a sostegno della struttura del Commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus Domenico Arcuri.

L’Agenzia Spaziale Italiana ha promosso questo bando e ha già garantito ufficialmente a ESA l’autorizzazione al finanziamento dei progetti italiani per 2,5 milioni di euro di cui 1,5 milioni nel settore della salute ed 1 milione per l’educazione a distanza.

L’ASI mette inoltre a disposizione gratuitamente l’utilizzo di capacità satellitare ove richiesto e necessario.

 

OBIETTIVI PRINCIPALI

– Aiutare i cittadini e i professionisti italiani del settore sanitario ed educativo ad affrontare le sfide dell’epidemia coronavirus; 
– Supportare lo sviluppo e l’adozione di servizi nel campo della salute e dell’educazione per sostenere la comunità italiana nella reazione allo scoppio del coronavirus; 
– Dimostrare il vantaggio offerto dall’utilizzo di risorse spaziali integrate con altre nuove tecnologie in queste circostanze straordinarie; 
– Offrire agli operatori economici l’opportunità di distribuire e dimostrare soluzioni applicative basate sullo spazio a vantaggio di cittadini, autorità locali e imprese. 
I servizi proposti saranno distribuiti in Italia e potranno inoltre essere dimostrati in altre aree geografiche e paesi, a beneficio delle comunità di utenti che si trovano ad affrontare sfide eccezionali simili.

FOCUS TEMATICI
I partecipanti sono invitati a proporre progetti dimostrativi che affrontano gli argomenti della sanità o dell’istruzione.
–> Esempi di aree tematiche (ma non limitate a) per il tema Sanità:
– Diagnosi remota
– Monitoraggio digitale remoto
– Diagnostica, trattamento iniziale e follow-up attraverso la condivisione tra medici e ospedali di file di dati di grandi dimensioni contenenti informazioni sui pazienti
– Supporto (in tempo reale) o formazione al personale medico che utilizza sistemi di videoconferenza
– Pianificazione delle risorse mediche
– Follow-up dei pazienti affetti da altre malattie
– Risanamento di aree infette
–> Esempi di aree tematiche (ma non limitato a) per il tema Istruzione:
– E-learning
– Fornitura a distanza di formazione e istruzione per insegnanti e discenti
– Interazione sociale “virtuale” per coinvolgere gli alunni
– Formazione elettronica e conferenza elettronica per imprenditori

IL VALORE AGGIUNTO DELLE TECNOLOGIE SPAZIALI
–> La navigazione satellitare (SatNav) può:
– Monitorare i movimenti dei pazienti che non sono ricoverati in ospedale
– Produrre dati di geolocalizzazione dei pazienti da condividere tra medici e ospedali
– Tracciare e instradare veicoli di emergenza / ambulanze
– Consentire il posizionamento dell’utente e di qualsiasi tipo di oggetto in ambiente VR / AR
– Convalidare l’accesso ai contenuti di formazione / apprendimento in base alla posizione degli alunni e al momento in cui l’accesso viene effettuato

–> Le comunicazioni via satellite (SatCom) possono:
– Fornire connettività laddove le comunicazioni terrestri sono insufficienti
– Abilitare il monitoraggio remoto attraverso la trasmissione dei dati del sensore
– Essere un backup per i sistemi terrestri

–> I dati di Osservazione della terra (SatEO) possono:
– Fornire dati contestuali sulla consapevolezza situazionale per la mappatura epidemiologica
– Fornire la raccolta di dati per la produzione di immagini e mappe, ad es. fornire parametri pertinenti nell’ambiente VR / AR utilizzato per corsi specifici (ad es. mappe geografiche, siti storici)

È obbligatorio sviluppare soluzioni basate su almeno una risorsa spaziale. Se pertinente, altre tecnologie come la realtà aumentata / virtuale, l’intelligenza artificiale / l’apprendimento automatico possono essere integrate nella soluzione end-to-end.

OFFERTA 
finanziamenti per €2,5M suddivisi in €1,5M nel settore salute e €1M nel settore educazione. Il bando di gara finanzierà progetti dimostrativi co-finanziati all’80% per le PMI e al 50% per le grandi aziende. La data di lancio sarà il 31 marzo 2020 e la chiusura il 20 aprile 2020.

PROCESSO DI SOTTOMISSIONE
Il processo segue un approccio in due fasi:
1. Invio dell’Outline Proposal entro il 20 aprile 2020, alle 13:00 CET
2. Gli offerenti la cui proposta quadro è valutata positivamente, saranno invitati dall’Agenzia a preparare una proposta completa. Le proposte complete devono essere presentate tramite l’ESA-star entro il 18 maggio 2020, entro le 13:00 CET.

REGISTRAZIONE
Il Prime e tutti i subcontractor devono registrarsi tramite esa-star, per poter scaricare i documenti ufficiali di gara da EMITS (che saranno disponibili non appena il bando sarà aperto) e presentare la loro proposta.
CONTATTACI PER ULTERIORI INFORMAZIONI SU COME PARTECIPARE.

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kfqq3

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

digital geography termografia autodesk planetek trasporti uso del suolo misurazione realta aumentata galileo qgis sar interferometria ortofoto internet of things stazione totale CAD big data scienze della terra geomatica mare asi webGIS arcgis ambiente uav catasto europeo ISPRA smart mobility gestione emergenze meteorologia geolocalizzazione esa technologyforall tecnologia progettazione dati geografici terremoti remote sensing laser scanner geofisica protezione civile topcon topografia geologia fotogrammetria open geo data lidar INTERGEO catasto nuvole di punti copernicus droni urbanistica BIM aerofotogrammetria 3D pianificazione Harris cosmo skymed smartphone leica terra e spazio mappe numerazione civica archeologia apr GNSS terremoto open data trimble autonomous vehicle gps geoportale osservazione dell'universo sicurezza modellazione 3d spazio rischio osservazione della terra asita drone posizionamento satellitare rilievo dati sentinel mobile mapping codevintec teorema territorio Bentley smart city faro INSPIRE 3DTarget GIS infrastrutture scansione 3D esri italia sinergis Stonex Toponomastica geodesia tecnologie avanzate terrelogiche monitoraggio storytelling leica geosystems intelligenza artificiale geospatial eGEOS formazione FOIF rndt cartografia monitoraggio satelitare ict microgeo cantiere autocad Here dissesto idrogeologico openstreetmap rilievo 3d mobilita servizi in cantiere ricevitori GTER energia agricoltura utility geomax hexagon cnr app coste beni culturali telerilevamento realtà virtuale metadati sensore flytop esri reti tecnologiche ingv oceanografia top world satelliti open source top
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy