itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

L'Istituto di navigazione ha pubblicato lo standard sui metadati per i sistemi GNSS software.

Da tempo si lavora sui cosiddetti sistemi GNSS SDR, ove SDR sta per Software Defined Radio. La novità è che questi sistemi sono basati su un hardware e software commerciale e possono essere in pratica realizzati con costi molto inferiori rispetto ai tradizionali sistemi GNSS industriali.

L'Institute Of Navigation (ION), dichiara che lo standard è il prodotto di uno sforzo di tre anni del gruppo di lavoro sullo standard ION GNSS SDR e definisce parametri e schema per esprimere il contenuto dei file di dati di esempio SDR. Lo standard promuove inoltre l'interoperabilità dei sistemi e dei processori per la raccolta dati SDR GNSS.

"Negli ultimi anni si è verificata una proliferazione di sistemi basati sulla raccolta dei dati radio definiti dal software con piattaforme di elaborazione progettate per le applicazioni dei ricevitori Global Navigation Satellite System o quelle che supportano le bande GNSS", ha affermato lo ION in un comunicato stampa. “Per la post-elaborazione, interpretare correttamente i set di dati campionati SDR GNSS prodotti o consumati da questi sistemi è stato storicamente un processo ingombrante e soggetto a errori. Questo perché questi sistemi producono necessariamente set di dati di vari formati, le cui peculliarità sono spesso perse nella traduzione per la comunicazione tra il produttore e il consumatore di questi set di dati. Questa specifica standardizza i metadati associati ai file di dati campionati SDR GNSS e il layout dei file di esempio binari."

Nelle future estensioni dello standard dei metadati dei dati campionati in SDR, saranno disponibili nuovi tipi di formato per rappresentare l'oggetto o i loro attributi. Il seguente elenco presenta alcune funzionalità che potrebbero essere incorporate allo standard in futuro:

  • Attualmente, l'attributo datum, che appartiene all'oggetto position (nella sezione 6.3.5), è supportato solo dal formato WGS-84 utilizzato dal Global Positioning System (GPS). Nelle future estensioni verranno aggiunti nuovi elementi allo standard, come il Galileo Terrestrial Reference Frame (GTRF) utilizzato da Galileo e Parametry Zemli 1990 (PZ-90) utilizzato da GLONASS.
  • La posizione è limitata all'uso del formato "Latitudine, longitudine, altezza" (LLH). In una specifica futura, il formato “centrato sulla terra, fissato sulla terra” (ECEF) potrebbe essere disponibile per rappresentare questo oggetto.
  • È possibile aggiungere ulteriori informazioni per definire il ricevitore, come la velocità iniziale della piattaforma e l'errore di frequenza della frequenza di campionamento. Quest'ultimo può essere rappresentato in parti per milione (ppm).

La discussione futura chiarirà anche se si prevede l'inclusione di ulteriori GNSS o di altri dati relativi alla navigazione. Per esempio. l'inclusione di dati grezzi GNSS (pseudoranges, Doppler, ...) potrà essere considerata.

Lo standard è scaricabile gratuitamente a questo link.

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kfhyf

Vedi anche

Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore

Naviga per temi

catasto europeo spazio intelligenza artificiale geolocalizzazione faro autocad gps smart city archeologia FOIF servizi geospatial catasto geofisica open data app rilievo mappe misurazione monitoraggio satelitare leica geosystems uso del suolo BIM rilievo 3d digital geography agricoltura droni mare ricevitori leica geologia open source coste lidar terra e spazio CAD scienze della terra oceanografia energia flytop internet of things dissesto idrogeologico dati geografici nuvole di punti sentinel cosmo skymed monitoraggio tecnologie avanzate esri italia Epsilon Italia 3D ambiente eGEOS realtà virtuale Stonex apr cnr termografia asi remote sensing ISPRA tecnologia qgis infrastrutture geomatica ingv codevintec arcgis openstreetmap microgeo planetek progettazione in cantiere interferometria GNSS formazione geomax autonomous vehicle beni culturali hexagon teorema SIFET realta aumentata storytelling laser scanner cantiere topcon topografia asita osservazione della terra smart mobility autodesk esa copernicus Bentley mobilita Harris posizionamento satellitare uav big data trimble ict esri terremoto sinergis terremoti open geo data GIS GTER INTERGEO sensore territorio fotogrammetria reti tecnologiche terrelogiche technologyforall top world trasporti urbanistica meteorologia sar protezione civile rischio osservazione dell'universo infrastrutture innovative top geodesia utility rndt telerilevamento aerofotogrammetria webGIS cartografia ortofoto metadati INSPIRE pianificazione sicurezza OGC stazione totale mobile mapping dati scansione 3D satelliti Here Toponomastica galileo geoportale modellazione 3d smartphone
VidaLaser
Planetek ImageryPack
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps