E' stato attivato il Galileo Return Link Service

Stampa

Il Galileo Return Link Service (RLS), che consente alle persone in difficoltà di ricevere la conferma automatica della ricezione del loro segnale di emergenza, è stato ufficialmente dichiarato operativo il 21 gennaio scorso. La nuova funzionalità, attualmente offerta in modo univoco da Galileo, consente un collegamento di comunicazione che inoltra un Return Link Message (RLM) al radiofaro di origine tramite il segnale di navigazione Galileo nello spazio (I / NAV E1B).

Il suo funzionamento è stato dimostrato recentemente con successo a Praga con soli 4,5 minuti tra l'attivazione del faro e la ricezione del collegamento di ritorno. La dimostrazione ha chiaramente mostrato i vantaggi di questo servizio in una situazione di emergenza nella vita reale.

Per qualcuno in difficoltà, ricevere tale riconoscimento in poco più di quattro minuti fornirà un notevole impulso psicologico e ridurrà il panico, consentendo allo stesso tempo all'equipaggio di soccorso di migliorare la logistica e la pianificazione a bordo della missione di salvataggio, contribuendo così a salvare più vite. Come tale, RLS è un vero punto di svolta per i servizi di ricerca e salvataggio.

Fiammetta Diani, responsabile dello sviluppo del mercato della GSA, ha dichiarato: "Galileo ed EGNOS contribuiranno a salvare almeno 10.000 vite umane nel periodo 2020-2025. Ad esempio, con l'eCall compatibile con Galileo, accelerando i tempi di risposta alle emergenze fino al 50%, possiamo ridurre il numero di vittime del 4% e il numero di lesioni gravi del 6% -10% ".

A seguito del lancio di RLS, il documento di definizione del servizio SAR / Galileo (SDD) è stato aggiornato per includere informazioni sul nuovo servizio, inclusi dettagli sulle caratteristiche del servizio e dell'infrastruttura su cui si basa, nonché i livelli minimi di prestazione (MPL) che gli utenti dei servizi SAR / Galileo devono sperimentare, nonché le principali limitazioni e condizioni d'uso.

Gli utenti di Galileo SAR RLS che desiderano ricevere maggiori informazioni possono inviare le loro richieste all'help desk del Centro servizi GNSS europeo all'indirizzo: www.gsc-europa.eu/helpdesk


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche