Provincia di Flevoland (Olanda)

ESA - Immagine della settimana: Flevoland, Olanda (09 febbraio 2020)

Stampa

La missione Copernicus Sentinel-1 ci porta su una porzione della provincia olandese di Flevoland – la più giovane provincia dei Paesi Bassi ed uno dei più vasti progetti di bonifica esistenti al mondo.

Grazie al fatto che quasi un terzo della regione che si trova al di sotto del livello del mare, l’Olanda è famosa nel mondo anche come “paesi bassi” ed ha una lunga storia nell’ambito della bonifica.

Uno dei progetti di bonifica ha dato vita a Flevoland. Dopo una alluvione molto grave venne presa la decisione di domare lo Zuiderzee, una grande insenatura poco profonda del Mare del Nord, allo scopo di elevare il livello di protezione dalle inondazioni e creare al contempo nuovi territori per uso agricolo.

Il progetto ha portato alla creazione di terreni noti come ‘polder’. Il ‘Noordoostpolder’ – detto anche polder di nordest – è visibile al centro di questa immagine. Nel corso degli anni la regione ha avuto uno sviluppo che ha portato l’area a divenire sede di una industria agricola moderna ed innovativa. La provincia produce principalmente mele, cereali, patate e fiori. Ciascun colore in questo mosaico rappresenta di fatto un differente tipo di coltivazione.

Questa immagine combina tre diverse acquisizioni radar che la missione Copernicus Sentinel-1 ha eseguito, nell'arco di circa due, mesi allo scopo di mostrare i mutamenti dei raccolti e delle condizioni del territorio nell’arco del tempo. Alla prima immagine risalente alla data 8 maggio 2018 è stato associate il colore rosso, la seconda del 7 luglio mostra i cambiamenti in verde, mentre alla terza del 5 settembre è stato associate il colore blu.

Davanti alle dighe del fiume Ijsselmeer, ad ovest del Noordoostpolder, sorge una dei più grandi parchi eolici olandesi. Le forti riflessioni, simile a stelle, che si possono osservare nei pressi della costa sono dovute a circa 86 turbine eoliche. Il parco eolico dichiara di generare circa 1.4 miliardi di kwh all’anno di energia pulita e rinnovabile – comparabile al consumo di potenza di oltre 400 000 famiglie.

Le immagini acquisite dai radar vengono interpretate studiando l’intensità della diffusione di ritorno del segnale radar, una grandezza che è relazionata alla rugosità del terreno. Città e paesi sono visibili di colore bianco a causa della loro forte capacità di riflettere in segnale. Emmeloord può essere vista nel centro del Noordoostpolder, così come si possono notare diverse aziende che appaiono come puntini bianchi lungo le strade.

 

Scarica immagine MediumRes (1,10 MB - .JPG)

Scarica immagine HighRes (35,45 MB - .TIF)

 

---

 

Flevoland, the Netherlands

 

The Copernicus Sentinel-1 mission takes us over part of the Dutch province of Flevoland – the newest province in the Netherlands and one of the largest land reclamation projects in the world.

With almost a third of the country lying below sea level, the Netherlands is famously known as a ‘low country,’ and has a long history of land reclamation.

One reclamation project resulted in Flevoland. After a major flood it was decided to tame the Zuiderzee, a large, shallow inlet of the North Sea, to improve flood protection and also create additional land for agricultural use.

The project entailed the creation of land known as polders. The ‘Noordoostpolder,’ or the Northeast polder is the focus of this image. Over the years, the region has developed to become a home to a modern and innovative agricultural industry. The province produces predominantly apples, cereals, potatoes and flowers – with each colourful patch in the image representing a different crop.

This image combines three radar acquisitions from the Copernicus Sentinel-1 mission taken about two months apart to show change in crop and land conditions over time. The first image from 8 May 2018 is associated with red, the second from 7 July depicts changes in green, and the third from 5 September has been linked to blue.

Along the dikes of the Ijsselmeer, west of the Noordoostpolder, lies one of the largest wind farms in the Netherlands. The strong, almost star-shaped, reflections that can be seen near the shore are around 86 wind turbines. The wind farm is said to generate approximately 1.4 billion kWh of clean renewable energy per year – comparable to the power consumption of over 400 000 households.

Images acquired with radar are interpreted by studying the intensity of the backscatter radar signal, which is related to the roughness of the ground. Cities and towns are visible in white owing to the stronger reflection of the signal. Emmeloord can be seen in the centre of the Noordoostpolder, as well as several farms that appear as bright white dots along the roads.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Flevoland, the Netherlands". Traduzione: Gianluca Pititto)

 

 

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Vedi anche