Riparte la Formazione TerreLogiche: aperte le iscrizioni per i primi appuntamenti dell'offerta formativa 2020!

Scaduto
Stampa

La Formazione TerreLogiche sta per ripartire e l'offerta didattica del primo semestre 2020 è davvero ricchissima di appuntamenti.  Nei primi due mesi dell'anno si terranno i corsi di Rilievo 3D Avanzato, QGIS nei moduli Base e Avanzato, Campionamento delle Matrici Ambientali e Telerilevamento con il modulo Copernicus/Sentinel-2.

La sessione invernale si apre con “Rilievo Fotogrammetrico 3D (Avanzato)”, a Roma il 29-30-31 gennaio. Il corso mostra come integrare rilievi fotogrammetrici e laser scanner nello stesso progetto, come realizzare modelli texturizzati ottimizzati per scopi di restituzione, come importare e gestire i dataset all’interno di software GIS.

I principali software utilizzati sono Autodesk ReCap, CloudCompare, Meshlab e QGIS.

Ben tre sessioni sono dedicate all'apprendimento del software QGIS. Nelle città di Roma (5-6-7 febbraio) e Milano (26-27-28 febbraio) tornerà il corso “GIS Open Source Base (QGIS)”: la gestione dei layer vettoriali e raster, i sistemi di riferimento cartografici, la georeferenziazione, il disegno vettoriale, il database e la stampa saranno i principali argomenti trattati.

Per chi possiede già una conoscenza di base e desidera approfondirla l'appuntamento è invece a Venezia il 12-13-14 febbraio: al corso “GIS Open Source Avanzato (QGIS)” un docente esperto guiderà all'utilizzo avanzato del database (join tabellari, campi calcolati, query) al geoprocessing raster e vettoriale grazie agli strumenti del Toolbox di Processing, e alla gestione avanzata dei layout di stampa (realizzazione stampa di grande formato, utilizzo atlante di QGIS).

A tecnici e professionisti che operano nel campo ambientale è dedicato “Campionamento delle matrici ambientali” (Pisa, 12-13-14 febbraio). Attraverso lezioni frontali ed esercitazioni pratiche sul campo, la sessione formativa introdurrà alle tecniche per eseguire campionamenti di suoli/terreni e acque in diversi contesti, alle corrette metodologie per la conservazione dei campioni, e alle tecniche speditive da utilizzare sul campo per la determinazione di metalli e organici di interesse ambientale.

Infine, per coloro che desiderano scoprire i principali aspetti concettuali e procedurali dell'analisi e gestione di immagini telerilevate (satellitari e aviotrasportate) c'è il corso di “Telerilevamento” (Roma, 19-20-21 febbraio), con la terza giornata interamente dedicata alla missione Sentinel-2 del Programma Europeo Copernicus,  durante la quale verranno utilizzati i toolbox dell'Agenzia Spaziale Europea.

Si ricorda che è possibile richiedere un percorso formativo personalizzato e acquistare più corsi insieme, soluzione che comporta una riduzione sul prezzo di listino e la possibilità di dilazionare il pagamento.

Per maggiori informazioni: https://bit.ly/2TrO4ue


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Vedi anche