Area del Mato Grosso (Brasile)

ESA - Immagine della settimana: Mato Grosso (08 dicembre 2019)

Stampa

La missione Copernicus Sentinel-1 ci porta sulla verticale di una parte dello stato brasiliano del Mato Grosso, nel profondo entroterra dell’Amazzonia. L’immagine combina tre acquisizioni di immagini radar eseguite separatamente dalla missione Sentinel-1 nell’arco di circa due anni, con lo scopo di evidenziare i cambiamenti nel tempo delle coltivazioni e della copertura del suolo.

Diversamente dalle immagini ottenute da satelliti con a bordo strumenti ottici o di tipo fotocamera, le acquisizioni effettuate con radar per immagini vengono interpretate attraverso lo studio dell’intensità del segnale radar riflesso, che risulta in relazione con la rugosità della superficie.

Qui la prima immagine –risalente al 2 maggio 2015 – è stata acquisita con una colorazione blu, la seconda – del 16 marzo 2017 – mostra i cambiamenti avvenuti in verde, mentre la terza – del 18 marzo 2019 – si mostra di colore rosso. Le aree in grigio evidenziano cambiamenti di piccola entità o addirittura assenti tra il 2015 ed il 2019.

Ironicamente, Mato Grosso significa ‘grande boschi’, ma - come segnalano le forme rettangolari colorate - molta parte della foresta tropicale è stata eliminata e sostituita da appezzamenti agricoli. Questa immagine mostra solo una piccola area, ma il Mato Grosso è tra gli stati del Brasile che risultano maggiori produttori di agricoltura ed allevamento , con mais, soia e grano come principali coltivazioni.

In ogni caso, sebbene lo stato annoveri uno dei più alti tassi di deforestazione della Amazzonia brasiliana, la deforestazione sta rallentando ed il Mato Grosso è oggi ritenuto un leader globale nelle iniziative di contrasto al cambiamento climatico.

In qualità di missione radar molto avanzata, Copernicus Sentinel-1 può produrre immagini della superficie della Terra nonostante la presenza di coperture nuvolose o pioggia ed indipendentemente dal fatto che sia notte o giorno.

Questa particolarità la rende ideale per il monitoraggio di aree che tendono ad essere coperte da nuvole, come accade proprio nel caso delle foreste pluviali.

Scarica immagine MediumRes (4,53 MB - .JPG)

Scarica immagine HighRes (207,18 MB - .TIF)

 

---

 

Mato Grosso

The Copernicus Sentinel-1 mission takes us over part of the Brazilian state of Mato Grosso deep in the Amazon interior.

This image combines three separate radar images from the Copernicus Sentinel-1 mission taken about two years apart to show change in crops and land cover over time.

Unlike images from satellites carrying optical or ‘camera-like’ instruments, images acquired with imaging radar are interpreted by studying the intensity of the backscatter radar signal, which is related to the roughness of the ground.

Here, the first image, from 2 May 2015, is picked out in blue; the second, from 16 March 2017, picks out changes in green; and the third from 18 March 2019 in red; areas in grey depict little or no change between 2015 and 2019.

Ironically, Mato Grosso means ‘great woods’, but, as these coloured rectangular shapes portray, much of the tropical forest has been cut down and given over to farming. While this image only shows a small area, Mato Grosso is one of Brazil’s top cattle-producing and crop-producing states, with the main crops including corn, soya and wheat.

However, although the state has one of the highest historical rates of deforestation in Amazonian Brazil, deforestation is slowing and Mato Grosso is now said to be a global leader in climate-change solutions.

As an advanced radar mission, Copernicus Sentinel-1 can image the surface of Earth through cloud and rain and regardless of whether it is day or night.

This makes it ideal for monitoring areas that tend to be covered by cloud such as rainforests.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Mato Grosso". Traduzione: Gianluca Pititto)

 

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Vedi anche