itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Copernicus Open School su Viticoltura 4.0 e Paesaggio: Asti dal 23 al 25 settembre – ISCRIZIONI APERTE

La Geospatial Data and Satellite Facilities Open School “Viticoltura 4.0 e Paesaggio delle Colline Piemontesi” intende affrontare il complesso e attuale tema dell’utilizzo delle tecnologie per l’Osservazione della Terra, con particolare attenzione ai suoi aspetti più innovativi e alle strategie già utilizzate o applicabili a favore dell’impresa vitivinicola consapevole del suo legame indissolubile con il Paesaggio in cui opera e che essa contribuisce a formare, come sintesi del complesso patrimonio culturale espresso dal territorio stesso. L’attività didattica è articolata su tre giornate. Il programma prevede lo svolgimento di lezioni frontali, alle quali faranno seguito laboratori tecnico-pratici, in cui i partecipanti, coadiuvati dai tutor, potranno acquisire conoscenze su strumenti e metodologie applicative.

Tenendo presente le peculiarità del settore vitivinicolo, nella mattinata della prima giornata si entrerà nel merito delle tecnologie geospaziali, quali cambiamenti culturali stia introducendo, perché sia di fondamentale importanza esserne consapevoli, con particolare riferimento all’evoluzione del Remote Sensing determinato anche grazie al Programma europeo Copernicus. Concluderà questa prima sessione introduttiva l’esposizione degli effetti indotti da tale trasformazione tecnologica e culturale nell’ambito dei processi di erogazione degli aiuti, dei contributi e dei premi previsti dalla nuova Politica Agricola Comunitaria (PAC) dell’Unione Europea.

La seconda parte della mattinata prevede l’apertura ufficiale del corso, cui farà seguito nel pomeriggio l’esposizione dei grandi temi –effetti indotti dal cambiamento climatico, comprensione della diffusione delle malattie della vite, garanzie di qualità del prodotto vitivinicolo-, individuati quali ambito di esercitazione all’interno dei successivi laboratori tecnico-pratici.

La mattinata della seconda giornata sarà dedicata all’esposizione degli aspetti riguardanti la Conservazione del Paesaggio e dei Beni Culturali espressi dal Territorio Langhe-Roero e Monferrato, patrimonio UNESCO, declinati rispetto alle opportunità offerte dalle tecnologie geospaziali, ma anche nei riguardi delle aspettative per una loro rapida diffusione e un loro largo impiego. Tale sessione completa il programma di lezioni frontali del corso.

Con la sessione pomeridiana della seconda giornata prenderà avvio il laboratorio tecnico-pratico condotto da imprese del settore – e-Geos, Planetek e Agricolus -, con interventi di mezza giornata ciascuna, esperienza che si concluderà al termine della terza giornata.

Consulta il Programma Corso Copernicus Asti (PDF, vers 2.9.2019).

SEDE

La Geospatial Data and Satellite Facilities Open School “Viticoltura 4.0 e Paesaggio delle Colline Piemontesi”  si svolgerà ad Asti, nei giorni 23, 24 e 25 settembre 2019, presso l’Istituto Tecnico Agrario “Giovanni Penna”, Località Viatosto, 54, Asti.

REQUISITI PER L’ISCRIZIONE

La scuola, aperta a tutti gli interessati del settore vitivinicolo, è rivolta principalmente a Laureati, Laureati Magistrali e Laureandi in materie attinenti le Scienze e Tecnologie Agrarie, le Scienze e Tecnologie Agro-alimentari, le Scienze Forestali e Ambientali, le Tecniche erboristiche, le Biotecnologie Agrarie Vegetali, le Scienze Biologiche e le Scienze Naturali; Laureati in possesso di titolo straniero equipollente; Dottori di ricerca e Dottorandi; Ricercatori; Periti Agrari, Periti Agrotecnici e Tecnici del settore; insegnanti degli istituti tecnici.

I partecipanti dovranno essere muniti di propri device portatili:

  • notebook, OS Windows® 7 SP1 o successivo, RAM 4G minimo, HD 4G minimo
  • tablet e/o smartphone ( iOS / Android).

Il software necessario, pre-installato a cura degli iscritti, sarà messo a disposizione a seguito della ricezione dell’avvenuta iscrizione al corso, effettuata tramite la comunicazione alla Segreteria Organizzativa.

ATTESTATO E CREDITI

Alla conclusione del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

È stata inoltrata richiesta di riconoscimento di crediti formativi al Consiglio Nazionale dell’Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali  e al Collegio Nazionale Agrotecnici ed Agrotecnici laureati.

DOMANDA DI AMMISSIONE E SCADENZE

Il modulo di iscrizione è disponibile qui.

15 settembre 2019: termine ultimo per l’iscrizione

N.B. L’organizzazione si riserva la facoltà di revocare l’iniziativa qualora non si raggiunga il numero programmato di partecipanti.

Una volta ricevuta CONFERMA dell’avvio del corso, gli iscritti dovranno provvedere al PAGAMENTO della quota di iscrizione, tramite bonifico bancario: IBAN: IT 87 G 02008 05134 000101747537, intestato ad Associazione Stati Generali dell’Innovazione, causale “nome-cognome-email: Iscrizione Geospatial Data and Satellite Facilities Open School, Asti 2019 e darne comunicazione alla segreteria organizzativa (vedi riferimenti in calce).

18 settembre 2019: scadenza versamento quota d’iscrizione.

Numero massimo iscritti: 20

QUOTA DI ISCRIZIONE

L’iscrizione comporta il pagamento di un contributo pari a € 180,00 per l’intero corso.

Per gli iscritti all’Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali, al Collegio Agrotecnici ed Agrotecnici Laureati di Piemonte e Valle d’Aosta e al Collegio Interprovinciale Periti Agrari e Periti Agrari Laureati  la quota di iscrizione sarà di € 150,00.

Per gli insegnanti degli Istituti Tecnici di Agraria, la quota di iscrizione sarà di € 80,00.

Il contributo dà diritto a tutte le attività previste, al materiale didattico, nonché a coffee break, pranzo (pernottamento e cena esclusa) e all’iscrizione alla associazione Stati Generali dell’Innovazione, a decorrere dalla data del versamento del contributo, per l’intero anno 2020.

DURATA E SEDE

La Geospatial Data and Satellite Facilities Open School “Viticoltura 4.0 e Paesaggio delle Colline Piemontesi”  si svolgerà ad Asti, nei giorni 23, 24 e 25 settembre 2019, presso l’Istituto Tecnico Agrario “Giovanni Penna”, Località Viatosto, 54, Asti.

ATTESTATO E CREDITI

Alla conclusione del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Agli iscritti all’albo dell’Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali a all’albo del Collegio Agrotecnici ed Agrotecnici Laureati di Piemonte e Valle d’Aosta e del Collegio Interprovinciale Periti Agrari e Periti Agrari Laureati saranno riconosciuti i relativi Crediti Formativi.

CONTATTI E RIFERIMENTI

Stati Generali dell’Innovazione: Sergio Farruggia, Tel. + 39 3355699506, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

User Forum Nazionale – Copernicus Academy: Maria Vittoria Castellani – ISPRA, Tel. +39 3496667081, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segreteria Organizzativa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le Geospatial Data and Satellite Facilities Open School

Le OpenSchool, sono uno strumento informativo e formativo, innovativo, ritenuto particolarmente efficace, per perseguire quello che nell’ambito del Programma europeo Copernicus è denominato “User Uptake”, cioè per aumentare la consapevolezza e la conoscenza di quale possa essere l’utilità dell’uso degli strumenti innovativi di Osservazione della Terra e della rappresentazione geospaziale e dinamica delle informazioni da questi prodotte, presso gli “utenti finali”, facendone apprezzare il valore aggiunto che essi  possono fornire nell’ambito dello svolgimento delle loro ordinarie attività e per il perseguimento dei loro obiettivi, anche di impresa.

Copernicus è il Programma User Driven della Commissione Europea che raccoglie informazioni da molteplici fonti, ossia satelliti di osservazione della Terra e sensori di terra, di mare ed aviotrasportati. Integra ed elabora tutte queste informazioni, fornendo agli utenti, istituzionali ed afferenti al comparto industria, informazioni affidabili e aggiornate attraverso una serie di servizi che attengono all’ambiente, al territorio ed alla sicurezza. Particolare impegno è rivolto alle iniziative formative per consentire a professionisti, operatori pubblici, associazioni del terzo settore e cittadini di sfruttare servizi ad essi dedicati.

Una OpenSchool quindi ha l’obiettivo e l’ambizione di rivolgersi a chi opera, a chi consiglia e indica, a chi deve assumere decisioni, a chi è curioso, con semplicità e praticità, aprendosi ad una generalità di soggetti quali i professionisti, gli studenti universitari e di istituti tecnici, gli operatori e funzionari pubblici, nonché i diversi e molteplici “stakeholder” del territorio.

La Geospatial Data and Satellite Facilities Open School “Viticoltura 4.0 e Paesaggio delle Colline Piemontesi” è proposta da Stati Generali per l’innovazione e dal Coordinamento della Copernicus Academy, quali espressioni dello User Forum Nazionale di Copernicus per, rispettivamente, la comunità del Terzo Settore e della Comunità dell’Università e Ricerca, in collaborazione con ISPRA, AM/FM GIS Italia, l’Associazione Italiana Telerilevamento, il Centro Studi per lo Sviluppo Rurale della Collina – Università Torino, il Polo Universitario Asti Studi Superiori “Rita Levi-Montalcini”, l’Istituto Tecnico Agrario “Giovanni Penna” di Asti e MIPAAFT.

Hanno concesso il patrocinio all’iniziativa: Regione Piemonte, ARPA Piemonte, Camera di Commercio Industria e Artigianato di Asti, Consiglio nazionale dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, Collegio Agrotecnici ed Agrotecnici Laureati di Piemonte e Valle d’Aosta, Collegio Interprovinciale Periti Agrari e Periti Agrari Laureati e Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe Roero e Monferrato.

Il corso è organizzato grazie al sostegno e al contributo didattico delle società e-GeosPlanetek Italia e Agricolus.

Segnaliamo l’intervista al Prof. Andrea Taramelli, Delegato nazionale Copernicus e Coordinatore del Forum Nazionale Utenti, andata in onda nel corso della puntata del 21 agosto di Radio Scienza – RAI TRE.  Per accedere alla registrazione e ascoltarla (dal 15’ circa) cliccare qui. 

All’interno di questo corso, Il Prof. Taramelli  terrà la lezione “Remote Sensing & Copernicus”, la mattina di lunedì 23 settembre.

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kryq8

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Reach RS2
VidaLaser

Naviga per temi

CAD Epsilon Italia esri italia sicurezza dati ingv fotogrammetria rischio INTERGEO dissesto idrogeologico leica asita beni culturali autonomous vehicle agricoltura mare meteorologia codevintec autocad smart mobility cnr Harris stazione totale flytop Stonex GTER rndt Bentley ricevitori ISPRA topografia protezione civile hexagon sensore openstreetmap modellazione 3d eGEOS ambiente utility territorio sinergis INSPIRE apr uav in cantiere trasporti pianificazione intelligenza artificiale catasto tecnologie avanzate storytelling interferometria GIS energia osservazione dell'universo formazione ortofoto FOIF droni qgis galileo geospatial smart city realta aumentata gps microgeo rilievo 3d urbanistica infrastrutture terremoto scansione 3D terrelogiche 3DTarget trimble BIM digital geography progettazione servizi topcon monitoraggio satelitare leica geosystems geomatica autodesk geologia faro arcgis 3D geodesia termografia posizionamento satellitare scienze della terra webGIS Toponomastica telerilevamento laser scanner cantiere realtà virtuale metadati cosmo skymed open source geoportale aerofotogrammetria top world terra e spazio drone geomax gestione emergenze remote sensing ict catasto europeo osservazione della terra tecnologia rilievo copernicus big data archeologia geolocalizzazione mobilita oceanografia coste lidar smartphone terremoti internet of things sar teorema top planetek misurazione esa mobile mapping esri nuvole di punti open geo data asi GNSS uso del suolo mappe cartografia sentinel satelliti technologyforall geofisica reti tecnologiche spazio dati geografici monitoraggio open data telespazio app
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy