8 - 10 Luglio 2020, Arezzo - Convegno annuale SIFET

Sospeso Scaduto
Stampa

Dall’8 al 10 luglio 2020, Arezzo sarà la sede della 65° edizione del Convegno Nazionale SIFET, nella prestigiosa cornice del Palazzo della Fraternita dei Laici. Nel 2020 la SIFET propone approfondimenti e riflessioni sulle intersezioni tra l’utilizzo di metodologie e tecnologie geomatiche in contesti disciplinari e professionali differenti, al fine di consentire un’ampia discussione scientifica e tecnica sulle evoluzioni della disciplina. Si tratteranno gli scenari futuri di adozione e sviluppo di tecnologie, a partire dagli strumenti e dai metodi applicati attualmente attraverso le attività di ricerca oggi in atto, sia a livello nazionale che internazionale, con importanti ricadute a livello professionale nelle attività di rilevamento e monitoraggio.

Da queste intersezioni disciplinari nascono sessioni condivise con il Gruppo Nazionale Italiano dell’International Association for Engineering Geology and the Environment (IAEG), su tematiche legate al monitoraggio di contesti territoriali e di dissesti nonché all’analisi del dato rilevato in applicazioni geologiche. Dall’esame del crescente interesse e sviluppo sperimentale di strategie di trattamento del dato, basate su algoritmi e metodologie proprie dell’ambito informatico, nasce invece la seconda sessione scientifica del convegno, dedicata alle tecniche di intelligenza artificiale applicate nella Geomatica. Non mancheranno confronti e integrazione di competenze con l’ambito professionale, in una sessione tecnica dedicata ai professionisti ed organizzata in sinergia con il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL).

Il convegno si articolerà nelle seguenti sessioni tematiche:

MONITORAGGIO AMBIENTALE E STRUTTURALE
CAMBIAMENTO CLIMATICO: IoT AND EARLY WARNING
APPLICAZIONI DI MODELLI DIGITALI DEL TERRENO
INDOOR MAPPING: ACQUISIZIONE DI MODELLI 3D IN AMBIENTI CONFINATI
INTELLIGENZA ARTIFICIALE NELLA GEOMATICA
LA PRATICA PROFESSIONALE NELLA GEOMATICA

Gli interessati a presentare un lavoro devono inviare un riassunto del loro contributo (lunghezza massima di 500 parole) entro il 15 aprile 2020.

Accanto alle sessioni tematiche, anche quest’anno si propongono tre sessioni speciali.

La SESSIONE DITTE è organizzata in modo pratico-applicativo nella Fortezza Medicea di Arezzo, area di grande interesse storico, architettonico e urbano. La sessione “in campo” permetterà alle ditte di mostrare concretamente ai partecipanti le potenzialità delle tecniche e strumentazioni più avanzate di rilevamento. Il giorno successivo, nella sessione “elaborazioni” le ditte mostreranno i risultati del rilevamento e di altre esperienze ottenute in situazioni analoghe di grande interesse professionale.

La SESSIONE BENCHMARK, quest’anno, è dedicata al rilevamento attraverso l’avanzata tecnologia SLAM - Simultaneous Localization And Mapping. Si invitano ricercatori e professionisti a partecipare all’elaborazione dei dati che verranno distribuiti con i software a propria disposizione, sperimentando, pertanto, le potenzialità di questa metodologia. A breve saranno definite le modalità di iscrizione gratuita e le elaborazioni da produrre per il Benchmark SIFET 2020.

La SESSIONE GIOVANI anche quest’anno ospiterà la fase finale del concorso Premio Giovani Autori, giunto ormai alla VIII edizione, con le presentazioni dei 6 finalisti selezionati e provenienti dagli ambiti della professione, della formazione e della ricerca.

Il Convegno Nazionale SIFET 2020, in prosecuzione con l’esperienza positiva degli scorsi anni, propone inoltre il Premio Poster e quattro corsi di aggiornamento per dottorandi e professionisti che si svolgeranno il 7 luglio, giornata precedente l’inizio del Convegno. 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche