Il Golfo di Taranto (Italia)

ESA - Immagine della settimana: Golfo di Taranto (01 luglio 2019)

Stampa

La missione Copernicus Sentinel-2 ci trasporta sul Golfo di Taranto, che si trova all’interno del tallone dell’Italia meridionale.

Taranto -importante città costiera- è visibile in basso a destra nell’immagine. Fondata da una colonia greca nel VIII sec. la città è oggi un importante porto commerciale.

Gli isolotti di San Pietro e San Paolo, noti come Isole Cheradi, proteggono il Mar grande, il principale porto commerciale della città. Il Mar Grande è separato dal Mar Piccolo - una laguna interna - grazie ad un capo che lo chiude a golfo. Il distretto industriale, che è visibile a nordovest della città, ha un elevato numero di fabbriche, raffinerie di petrolio, acciaierie e fonderie di ferro.

Lungo la costa la foresta di pini di Aleppo della Riserva Naturale di Stornara è chiaramente visibile in colore verde scuro. Deve il suo nome dei molti storni che migrano in essa durante l’inverno. La riserva è stata fondata nel 1977 ed occupa un’area di circa 1500 ettari.

Molti differenti appezzamenti agricoli possono essere osservabili nell'immagine direttamente sopra la foresta. Favorito del clima mediterraneo, il settore alimentare è stato uno dei settori più trainanti dell’economia della Puglia. Frutta, cereali e vegetali sono coltivati in un ventaglio di tipi di raccolti attraverso la regione, dipendenti dal periodo dell’anno. Gli appezzamenti visibili di colore blu sono serre.

Matera, decretata Capitale Europea della Cultura del 2019 assieme a Plovdiv (Bulgaria), può essere riconosciuta in alto a sinistra, all’interno della regione della Basilicata.

Matera ospita un importante hub spaziale. Al suo interno sorge il Centro Giuseppe Colombo di Geodesia Spaziale, fondato dalla Agenzia Spaziale Italiana. Il centro invia regolarmente fasci laser sulla Luna, che colpiscono riflettori che vennero collocati sulla superficie lunare durante le missioni Apollo e le missioni robotiche russe Lunokhod. Questi laser misurano la distanza tra la Terra e la Luna, arricchendo la nostra conoscenza sulla struttura interna della Luna.

Collocato nelle immediate vicinanze, il Centro Spaziale di Matera è una delle stazioni di terra per la ricezione ed il processamento dei dati acquisiti dai satelliti Copernicus-Sentinel per ESA.

Copernicus Sentinel-2 è una missione a 2 satelliti. Ogni satellite trasporta una camera da ripresa che riprende immagini della Terra in 13 differenti bande spettrali. I dati provenienti da  Sentinel-2 possono aiutare nel monitoraggio dei cambiamenti nell’uso del suolo.

Questa immagine è stata acquisita il 6 marzo 2019.


Scarica immagine MediumRes (5,84 MB - .JPG)

Scarica immagine HighRes (172,30 MB - .TIF)


---

 

Gulf of Taranto

 

The Copernicus Sentinel-2 mission takes us over the Gulf of Taranto, located on the inner heel of southern Italy.

Taranto, an important coastal city, is visible on the bottom right of the image. Founded by a Greek colony in the 8th century, the city is now an important commercial port.

The islets of San Pietro and San Paolo, known as the Cheradi Islands, protect the Mar Grande, the main commercial port of the city. It is separated from the Mar Piccolo, an inland lagoon, by a cape which closes the gulf. The industrial district, which is visible northwest of the city, has a high number of factories, oil refineries, steelworks and iron foundries.

Along the coast, the Aleppo pine forest of the Stornara Nature Reserve is clearly visible in dark green. It takes its name from the many starlings that migrate there during winter. The reserve was founded in 1977 and covers an area of approximately 1500 hectares.

Directly above the forest, many various patches of agricultural fields can be seen. Favoured by the Mediterranean climate, the food sector has been one of the strongest areas of the Apulian economy. Fruit, vegetables and cereals are grown in a range of crop types throughout the region, depending on the time of year. The blue patches visible are greenhouses.

Considered as the 2019 European Capital of Culture along with Plovdiv, in Bulgaria, Matera can be seen in the top left of the image, in the Basilicata region.

Matera hosts an important space hub. The Giuseppe Colombo Centre for Space Geodesy, founded by the Italian Space Agency, is located here. It sends regular laser beams to the moon, where they reach reflectors that were placed there during the original Apollo missions and the Lunokhod Soviet robotic missions. These lasers measure the distance from the Earth to the moon, expanding our knowledge of the moon’s internal structure.

Located next door, the Matera Space Centre is one of the ground stations for the reception and processing of data acquired by the Copernicus Sentinel satellites for ESA.

Copernicus Sentinel-2 is a two-satellite mission. Each satellite carries a high-resolution camera that images Earth’s surface in 13 spectral bands. Data from Copernicus Sentinel-2 can help monitor changes in land cover.

This image was captured on 6 March 2019.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Gulf of Taranto". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Vedi anche