Inondazione in Iraq

ESA - Immagine della settimana: Inondazione in Iraq (03 febbraio 2019)

Stampa

Questa immagine del satellite Sentinel-1 del programma europeo Copernicus combina due acquisizioni della stessa area dell’Iraq orientale, una prima risalente al 14 novembre 2018 anteriore alle intense precipitazioni che si sono avute sulla zona, mentre la seconda risale al 26 novembre 2018 ed è successiva agli eventi temporaleschi. L’immagine mette in evidenza con il colore rosso l’estensione della rapida inondazione che si è verificata nei pressi della città di Kut.

Kut si trova al centro, in basso nell’immagine. Sorge all’interno di una evidente ‘curva ad U’ del fiume Tigri, che attraversa con una serpentina l’intero scenario. L’immagine è stata elaborata con l'obiettivo di evidenziare in rosso le inondazioni, cosicchè appare chiaro come sia stata colpita gran parte dell’area, incluse le coltivazioni attorno alla città. Tuttavia, le macchie scure che si vedono nell’immagine – tra cui quella molto ampia nella zona centrale - indicano che il cambiamento tra le due acquisizioni satellitari è stato poco evidente o addirittura assente.

Dopo il bruciante calore secco dell’estate il mese di novembre tipicamente segna l’inizio della ‘stagione delle piogge’ in Iraq, ma il novembre 2018 portò temporali più violenti del consueto. Come risultato molte regioni del paese vennero colpite da inondazioni. Si dovettero evacuare migliaia di persone ed andarono distrutte infrastrutture, coltivazioni agricole ed vari altri beni di sussistenza ed inoltre le inondazioni causarono tragicamente anche vittime umane.

Una volta dichiarata l’emergenza venne attivata la ‘International Charter Space and Major Disasters’ (Carta Internazionale per la Gestione dei Disastri - NdT). La Carta si avvantaggia delle osservazioni compiute da una moltitudine di satelliti allo scopo di fornire supporto all’emergenza. Le immagini provenienti dal satellite Sentinel-1 contribuiscono a questo particolare impegno.

I due satellite gemelli Sentinel-1 del programma Copernicus trasportano apparecchiature radar che possono effettuare osservazioni e raccogliere immagini della Terra sottostante anche attraverso nuvole e pioggia, nonchè in condizioni notturne. Questa capacità è particolarmente utile per il monitoraggio e la mappatura delle inondazioni, proprio come mostra l’immagine pubblicata.

Le immagini satellitari giocano un ruolo di importanza crescente nella risposta ad eventi disastrosi, in modo particolare quando sono a rischio le vite umane. Inoltre, esse risultano una risorsa di grande valore quando dopo eventi del genere sono necessarie stime dei danni e quando si debbono attuare piani per le ricostruzioni.

Scarica immagine MediumRes (2,25 MB - .JPG)
Scarica Immagine HighRes (378,44 MB - .TIF)

 

---

 

Iraq flood

 

This Copernicus Sentinel-1 image combines two acquisitions over the same area of eastern Iraq, one from 14 November 2018 before heavy rains fell and one from 26 November 2018 after the storms. The image reveals the extent of flash flooding in red, near the town of Kut.

Kut is in the lower-centre of the image. It lies within a sharp ‘U-bend’ of the Tigris River, which can be seen meandering across the full width of the image. The image has been processed to show floods in red, and it is clear to see that much of the area was affected including agricultural fields around the town. Dark patches in the image, including the large patch in the centre, however, indicate that there was no or little change between the satellite acquisitions.

After the searing dry heat of summer, November typically signals the start of Iraq’s ‘rainy season’ –but November 2018 brought heavier rainstorms than usual. Many parts of the country were flooded as a result. Thousands of people had to be evacuated, and infrastructure, agricultural fields and other livelihoods were destroyed, and tragically the floods also claimed lives.

Declared an emergency, the International Charter Space and Major Disasters was activated. The Charter takes advantage of observations from a multitude of satellites to aid emergency relief. Images from Copernicus Sentinel-1 contributed to this particular effort.

The two identical Copernicus Sentinel-1 satellites carry radar instruments, which can see through clouds and rain, and in the dark, to image Earth’s surface below. This capability is particularly useful for monitoring and mapping floods, as the image shows.

Satellite images play an increasingly important role in responding to disaster situations, especially when lives are at risk. Also, after an event, when damage assessments are needed and plans are being made to rebuild, images from satellites are a valuable resource.

 

(Fonte: ESA - Image of the week: "Iraq flood". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Vedi anche