itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target
Il Lago Delusione, nel nord-ovest dell’Australia

ESA - Immagine della settimana: Lago Delusione (20 ottobre 2018)

Il satellite Sentinel-2A del programma europeo Copernicus ci porta sul Lago Delusione, che si trova nel nord-ovest dell’Australia. Collocato in una delle più isolate aree del paese, si ritiene che sia stato scoperto nel 1897 da un giovane esploratore di nome Frank Hann, il quale era convinto che la serie di fenditure che stava seguendo nell’area orientale della regione del Pilbara lo avrebbero condotto ad un lago di acqua dolce e ad una sorgente di acqua potabile. Tale fu la sua delusione nel trovare un lago salato al termine del suo viaggio che egli dette al lago il suo memorabile nome (guardala/scaricala in bassa risoluzione).

Sebbene risulti in secca per gran parte dell’anno il lago tuttavia ospita molte specie di uccelli acquatici. Quando è completamente pieno, tipicamente durante i periodi di piogge intense, il lago trattiene acqua senza consentirne deflusso e per tale ragione è classificato come ‘bacino endoreico’.

In questa immagine in falsi-colori le differenze nelle tonalità di blu del lago riflettono la profondità dell’acqua. Più il blu è scuro, maggiore risulta la profondità. Inoltre, una più elevata concentrazione di sale è alla base delle differenti colorazioni dell’acqua lungo i bordi del lago.

E’ probabile che le linee di colore rosso che si distendono lungo la parte alta dell’immagine rappresentino alcune forme di vegetazione in questa area prevalentemente arida, che si situa ai confini del Gibson Desert. Il Karlamilyi National Park, il parco nazionale più grande e più isolato, si può individuare a nord del lago. Il parco si estende per oltre 1,3 milioni di ettari e sorge tra i due deserti chiamati Great Sandy e Little Sandy.

La Contea di East Pilbara, con un’area di copertura di quasi 380 000 kmq, anch’essa situata a nord del lago, è la terza più grande municipalità del mondo. La popolazione registrata nel 2017 è stata di sole circa 11 000 unità, con le attività minerarie nel ruolo di spina dorsale dell’economia locale.

La missione Sentinel-2 del programma europeo Copernicus ha il compito di monitorare i nostri territori soggetti a cambiamenti. Progettata in particolare per il monitoraggio della vegetazione, tuttavia è anche in grado di rilevare cambiamenti in aree con scarsa presenza di vegetazione, come pure la composizione minerale del suolo.

Questa immagine è stata acquisita in data 1 aprile 2017.

Scarica Immagine MediumRes (4,08 MB - .JPG)
Scarica Immagine HighRes     (1,7 GB - .TIF)

 

---

 

Lake Disappointment

 

The Copernicus Sentinel-2A satellite takes us over Lake Disappointment in northwest Australia. Found in one of the most remote areas of the country, it is believed to have been discovered by an early explorer called Frank Hann in 1897. He was convinced that the series of creeks that he’d been following in the east Pilbara area would lead to a freshwater lake and drinking water supply. Such was his disappointment to find a salt lake at the end of his journey, he gave the lake its memorable name.

Although the lake is dry most of the time, it is home to many species of water birds. When it is full, primarily during very wet periods, the lake retains water and allows no outflow and is hence classified as an endorheic basin.

In this false-colour image, the differences in the shades of blue in the lake reflect the depth of the water. The darker the blue, the deeper the water is. A higher concentration of salt might also explain the different colours of the water round the edges of the lake.

It is likely that the red lines spread across the top part of the image represent some form of vegetation in this predominantly arid area on the edge of the Gibson Desert. Karlamilyi National Park, Western Australia's largest and most remote national park, can be found north of the lake. The park spans over 1.3 million hectares between the Great Sandy Desert and the Little Sandy Desert.

Covering an area of almost 380 000 sq km, the Shire of East Pilbara, also to the north of the lake, is the third largest municipality in the world. The population was registered as only around 11 000 in 2017, with mining constituting the backbone of the local economy.

The Sentinel-2 mission for Europe’s Copernicus programme is tasked with monitoring our changing lands. Designed specifically to monitor vegetation, it can also detect differences in sparsely vegetated areas, as well as the mineral composition of soil.

This image was captured on 1 April 2017.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Lake Disappointment". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kh8hf

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

smart mobility Bentley terremoti monitoraggio satelitare INSPIRE copernicus topografia protezione civile sinergis teorema sicurezza open data modellazione 3d geodesia rilievo openstreetmap interferometria top terra e spazio dati cosmo skymed geoportale osservazione dell'universo asita ict oceanografia flytop lidar autonomous vehicle reti tecnologiche GIS leica geosystems galileo hexagon energia FOIF webGIS telerilevamento GNSS uso del suolo realtà virtuale mappe termografia technologyforall terrelogiche geolocalizzazione mare rischio rndt fotogrammetria remote sensing in cantiere sentinel open source leica geofisica ortofoto tecnologia eGEOS asi pianificazione beni culturali open geo data planetek Toponomastica CAD apr scienze della terra catasto intelligenza artificiale sar arcgis GTER cnr metadati osservazione della terra coste tecnologie avanzate satelliti top world terremoto esri italia esri digital geography aerofotogrammetria autodesk realta aumentata ISPRA Harris rilievo 3d gestione emergenze misurazione sensore 3D geologia app big data ambiente nuvole di punti smartphone topcon Stonex SIFET servizi territorio trimble mobile mapping trasporti monitoraggio mobilita esa formazione laser scanner storytelling scansione 3D stazione totale geomatica gps posizionamento satellitare faro smart city uav ingv qgis codevintec beidou geospatial urbanistica droni dissesto idrogeologico utility cartografia dati geografici Here microgeo geomax progettazione archeologia ricevitori agricoltura spazio infrastrutture BIM meteorologia catasto europeo Epsilon Italia INTERGEO autocad cantiere internet of things
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps