NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Lunedì, 17 Settembre 2018 11:57

Quanta acqua usiamo per l’irrigazione? Una nuova ricerca usa i satelliti per rispondere a questa domanda

Redazione GEOmedia

Nutrire una popolazione globale in crescita è una delle maggiori problematiche a livello mondiale, ma gli sforzi per coltivare più cibo porteranno un ulteriore sfruttamento delle preziose forniture di acqua dolce. È stato stimato che l'irrigazione consuma già circa il 70% dell'acqua dolce del mondo, rappresentando il più importante intervento dell’uomo sul ciclo dell'acqua. In definitiva, è importante capire esattamente quanta acqua viene usata sulle colture prima che gli agricoltori e gli addetti ai lavori possano prendere misure appropriate per conservare questa risorsa essenziale. Ciò è particolarmente rilevante per i luoghi in cui l'acqua è già scarsa.

VidaLaser
Aeronike

Una nuova ricerca mostra come le misurazioni dell'umidità del suolo dallo spazio potrebbero essere utilizzate per capire quanta acqua viene utilizzata per l'agricoltura e potenzialmente aiutare gli agricoltori a gestire i consumi. Infatti, ad oggi non abbiamo informazioni certe su quanta acqua viene usata per l'irrigazione in alcune parti del mondo, e in altre aree l’informazione è del tutto assente. I satelliti potrebbero offrire una soluzione per fornire queste informazioni a livello globale.

Un articolo pubblicato di recente esplora un nuovo approccio per quantificare l'irrigazione utilizzando le osservazioni di umidità del suolo da satelliti come la missione dell’ESA SMOS, i dati della missione NASA SMAP, lo scatterometro dell’EUMETSAT ASCAT e il radiometro della JAXA AMSR2.

Luca Brocca dell’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del CNR ha dichiarato: "Come primo passo per dimostrare come utilizzare questo tipo di misurazioni satellitari, abbiamo scelto nove siti negli Stati Uniti, in Europa, in Africa e in Australia. Per ciascun sito, abbiamo preso quattro missioni satellitari che osservano l'umidità del suolo e siamo stati in grado di misurare la quantità di acqua applicata per l'irrigazione tra due misurazioni consecutive di umidità del suolo dallo spazio".

Assessing_irrigation.jpg

"Questo è davvero un primo passo, ma possiamo anticipare che i dati a risoluzione più elevata delle missioni Copernicus Sentinel-1 e Sentinel-2 offrono un ulteriore potenziale."
Sebbene ci sia più ricerca da fare, il ruolo delle informazioni sull'umidità del suolo ha un reale potenziale per il monitoraggio del consumo idrico agricolo in futuro. L’importanza di tale monitoraggio è chiara in quanto la domanda di acqua è a rischio di superare le forniture in molte parti del mondo.

Pubblicazione
Brocca, L., Tarpanelli, A., Filippucci, P., Dorigo, W., Zaussinger, F., Gruber, A., & Fernández-Prieto, D. (2018). How much water is used for irrigation? A new approach exploiting coarse resolution satellite soil moisture products. International Journal of Applied Earth Observation and Geoinformation, 73, 752-766.

Per informazioni
Luca Brocca
CNR - Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica
Via Madonna Alta 126
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kur6f


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste cratere dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo