Maps we love

Stampa

Una mappa ha il potere di cambiare il mondo, e sempre più persone se ne stanno accorgendo. Per questo, mai come in questo momento, la domanda per le mappe è stata così grande. Infatti, la maggior parte delle persone utilizza le mappe ogni giorno: che si tratti di trovare semplici indicazioni stradali o di individuare modelli di fuoriuscita di petrolio, la gente vuole le mappe per capire, approfondire e quindi agire nel modo più giusto. 

Le mappe si devono poter visualizzare istantaneamente su tutti i dispositivi, devono essere intuitive e possibilmente belle. Ma come si fa a costruire una mappa con tutte queste caratteristiche? 

Per raggiungere facilmente questi risultati, Esri propone Maps We Love (http://www.esri.com/products/maps-we-love), un progetto che mira a far vedere il meglio di ciò che è possibile con ArcGIS: una preziosa fonte di ispirazione per trovare le idee e le informazioni necessarie per trasformare i dati in una mappa efficace e di grande impatto. Maps We Love è anche una selezione di mappe scelte tra le migliori rappresentazioni cartografiche, oltre che tra le più interessanti interpretazioni illustrate di temi di attualità e raccolte dati.

 

mappa2
Ma, soprattutto, Maps We Love è il luogo dove trovare infinite risorse per la creazione di mappe (https://www.esri.com/en-us/smart-mapping): strumenti di insight, link da consultare, esempi di mappe già prodotte complete dei passaggi di esecuzione dell’intera rappresentazione grafica. Il tutto con l’intento di diffondere la Science of Where e permettere a tutti di produrre mappe indimenticabili.

Fonte: Esri Italia


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI