itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Usare i GIS con una marcia in più: programmazione Python e realizzazione di webGIS.

Gli appuntamenti formativi TerreLogiche di ottobre offrono la possibilità di approfondire ed espandere le conoscenze di base GIS con i corsi “Programmare i GIS con Python” e “WebGIS Base”, che si terranno rispettivamente a Roma e Milano.

“Programmare i GIS con Python” (Roma 10-11-12 ottobre) risponde alla necessità di molti utenti GIS di poter creare procedure automatiche e personalizzate in QGIS. Grazie a Python, linguaggio agile e intuitivo i partecipanti saranno in grado di creare script in QGIS che permetteranno la realizzazione di importanti attività tra cui la generazione di form personalizzate, l'elaborazione massiva e l'analisi automatizzata di geodati. Dopo un’introduzione al linguaggio Python, verranno affrontati argomenti fondamentali come l’utilizzo di Python nella gestione automatizzata delle basi dati vettoriali e raster, la connessione a geodatabase, la realizzazione di script di Processing con interfacce personalizzate. Successivamente, saranno descritti gli importanti moduli di Python in QGIS (libreria standard, moduli scientifici e di analisi spaziale) ed operazioni più avanzate (es. gestione degli stili dei layer e dei Sistemi di Riferimento, funzioni di input/output, ecc.) oltre alla descrizione delle procedure di generazione di plugin per QGIS e all’uso di QtDesigner per disegnare interfacce grafiche personalizzate. 

Il corso, dal taglio fortemente pratico indicato anche per coloro che non hanno esperienza di programmazione, è in grado di soddisfare le esigenze di categorie professionali diverse, come liberi professionisti, tecnici di Pubbliche Amministrazioni, ricercatori, studenti universitari.
Per maggiori dettagli consultare la scheda corso al link https://goo.gl/TLEnat.

Iscrizioni aperte anche per “WebGIS Base” (Milano 17-18-19 ottobre) corso introduttivo alla creazione e gestione di servizi e applicazioni webGIS personalizzate. Alla fine del corso, gli iscritti saranno in grado di realizzare piattaforme webGIS, necessarie per la consultazione e condivisione delle informazioni territoriali tra più utenti attraverso il web: questo servizio risulta infatti sempre più richiesto a professionisti e tecnici operanti sia nel settore pubblico che in quello privato. Il docente partirà dalle basi della programmazione web (HTML, CSS e Javascript) e grazie a strumenti Open Source ampiamente diffusi (GeoServer, OpenLayers, QGIS), guiderà i discenti nelle operazioni necessarie alla creazione di applicazioni front-end webGIS, capaci di gestire diversi tipi di layer e di svolgere funzionalità GIS complesse.
La sessione, inoltre, rilascia crediti formativi per gli iscritti all’Ordine degli Architetti e Geologi.
Ulteriori informazioni nella scheda corso https://goo.gl/UdeAJM.

Entrambi i corsi offrono un’opportunità di formazione avanzata soprattutto se scelti insieme come percorso formativo unico. Per scoprire tutti i Pacchetti Formativi e le agevolazioni economiche ad essi collegati andare alla pagina https://goo.gl/4ai14J.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4wxk

Vedi anche

Trimble Italia
Trimble Italia
VidaLaser

Naviga per temi

rilievo 3d top world satelliti fotogrammetria flytop MapInfo sensore terra e spazio menci metadati beni culturali terremoti flyr codevintec cosmo skymed formazione cantiere geomax telerilevamento open data protezione civile internet of things arcgis monitoraggio planetek interferometria tecnologia realtà virtuale spazio microgeo laser scanner rischio geomatica GNSS esri italia top story Epsilon Italia mobilita esri big data geolocalizzazione misurazione apr coste terremoto faro gps sar GIS galileo progettazione numerazione civica energia Harris lidar trasporti droni webGIS geofisica scienze della terra geologia asita geospatial pianificazione topcon remote sensing qgis catasto osservazione dell'universo nuvole di punti servizi 3D geoportale smartphone teorema INTERGEO asi app mappe scansione 3D dissesto idrogeologico beidou storytelling uso del suolo reti tecnologiche openstreetmap autodesk ict realta aumentata ambiente cartografia urbanistica posizionamento satellitare sinergis smart city OGC ingv ortofoto SIFET smart mobility meteorologia dati e-geos oceanografia modellazione 3d mare mobile mapping INSPIRE autocad multispettrale archeologia osservazione della terra catasto europeo dati geografici BIM rndt ISPRA social media rilievo geodesia termografia landsat Stonex technologyforall copernicus Toponomastica sicurezza uav topografia top sentinel in cantiere open source eGEOS territorio esa agricoltura leica geosystems hexagon cnr aerofotogrammetria infrastrutture trimble FOIF Bentley gestione emergenze utility CAD open geo data digital geography
Geofly Spark
Geofly Spark
GIS g3w suite Qgis
Roma Drone Conference 2019
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps