NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
3D Target
Martedì, 14 Agosto 2018 17:41

FireAware è la nuova app per segnalare gli incendi disponibile su iOS

Redazione GEOmedia

Scienza e cittadini insieme, in un esperimento di “Citizen Science”, per combattere il rischio di incendi. È questo l'obiettivo di FireAware, la nuova applicazione per iOS che - presentata in conferenza stampa all'Open Space di Palazzo Carafa - consente ai cittadini di effettuare segnalazioni in tempo reale e di raccogliere, in forma anonima, dati utili per un’analisi statistica degli incendi nella regione Puglia e su tutto il territorio italiano.

VidaLaser
Aeronike

FireAware è stata sviluppata dalla Fondazione CMCC, Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, nell’ambito del progetto OFIDIA 2 - Operational FIre Danger preventIon plAtform 2, di cui il Comune di Lecce è partner. Il progetto, avviato a marzo 2018, della durata di 24 mesi è co-finanziato dall'Unione Europea, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (F.E.S.R.), nell’ambito del Programma Interreg V-A Grecia – Italia 2014-2020.

Disponibile gratuitamente sull'App Store, FireAware è un esperimento che, attraverso l'applicazione di conoscenze scientifiche d'avanguardia e innovazioni tecnologiche, mette i cittadini nella condizione di avere un ruolo attivo nel migliorare la sensibilizzazione collettiva verso gli incendi attraverso tre semplici passi: indicare l'intensità dell'incendio, specificare la distanza rispetto alla propria posizione geolocalizzata dall'App, inviare le informazioni.

È importante sottolineare che l'applicazione non sostituisce i numeri/servizi di emergenza nazionali. In caso di incendio, quindi, i cittadini sono invitati a comunicare qualsiasi situazione di pericolo alle autorità competenti attraverso i canali ufficiali (chiamata al servizio 115 dei Vigili del Fuoco).

OFIDIA2 è un progetto scientifico che nasce dall'incontro tra ricerca d'eccellenza, tecnologia d'avanguardia, enti e agenzie pubbliche italiane e greche. Il progetto ha l’obiettivo di migliorare la sicurezza dell’ambiente, salvaguardandolo dal pericolo degli incendi boschivi. Una rete di tecnologie, infrastrutture e conoscenze scientifiche è il cuore del progetto che mira a portare in Puglia e nella regione greca dell'Epiro nuove soluzioni per la prevenzione e la gestione di incendi boschivi nelle foreste e nelle zone rurali. Videocamere ad alta definizione, reti di sensori wireless e droni sono gli strumenti messi a disposizione per monitorare le zone più remote ed isolate delle due regioni, mentre una nuova sala operativa allestita presso la sede della Protezione Civile Regionale a Bari, sarà il quartier generale per la gestione delle operazioni necessarie.

Evoluzione del progetto OFIDIA 1 già finanziato nella precedente programmazione 2007-2013 e di cui capitalizza i risultati per implementarli, aggiornarli, innovarli e ampliare le aree di monitoraggio, OFIDIA 2 vede la partecipazione della Fondazione CMCC (capofila) e Regione Puglia – Sezione Protezione Civile per la parte italiana, mentre sul fronte greco sono protagoniste l’Amministrazione Decentralizzata di Epiro-Macedonia occidentale (DAEWM - Decentralized Administration of Epirus and West Macedonia) e l’Università di Ioannina. Il Comune di Lecce e l’Agenzia Regionale per le attività Irrigue e Forestali (ARIF), svolgono un ruolo importante nelle attività previste in qualità di partner associati.

Prof. Giovanni Aloisio ­- Fondazione CMCC (coordinatore del progetto): “OFIDIA2 capitalizza gli ottimi risultati ottenuti nel progetto precedente e testimonia come la ricerca scientifica possa contribuire ad un dialogo con la società. In particolare, la nuova applicazione ‘FireAware’ ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini alla tutela ambientale per il monitoraggio e la prevenzione degli incendi. Prossimamente, grazie al supporto multilingua, FireAware potrà essere utilizzato anche in Grecia e nei Paesi del bacino del Mediteraneo.”

“Oggi presentiamo il primo importante risultato di questo progetto - dichiara l'assessora all'Europa e alla Cooperazione internazionale Patrizia Guida - in cui il Comune di Lecce è coinvolto come partner associato. A noi è stata affidata la parte relativa alla comunicazione e alla sensibilizzazione in particolare nelle scuole. Con i bambini delle nostre scuole, a partire da settembre e per tutto l'anno scolastico, avvieremo un progetto di sensibilizzazione relativamente ai rischi incendio e ai comportamenti da adottare in caso di emergenza. Questo progetto europeo ci consente di sensibilizzare i bambini e le bambine su alcune tematiche importanti e questo rappresenta per noi un ottimo strumento per aiutarli a diventare cittadini responsabili e consapevoli”.

Per quanto riguarda gli utilizzatori di android, si ricorda che da Play Store è scaricabile l'app sviluppata dai Vigili del Fuoco: VVF Prevenzione Incendi Mobile.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kuq8f


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi asita autocad autodesk beidou beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cloud cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS energia Epsilon Italia esa esri esri italia faro flyr FOIF fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geoportale geospatial GIS GNSS gps Harris HBIM hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE intelligenza artificiale interferometria INTERGEO internet of things ISPRA ISTAT landsat laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia OGC open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile QGIS realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis slam smart city smart mobility smartphone social media spazio Stonex storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoto territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo