Sicurezza geospaziale in mare: la piattaforma SEonSE di Leonardo è online

Stampa

La piattaforma di sicurezza marittima geospaziale, SEonSE (Smart Eyes on the Seas), è ora disponibile online.

Grazie all’uso del cloud computing e dei modelli di analisi avanzata dei big data, SeonSE permette di accedere in tempo reale, anche da tablet o smartphones, ad informazioni customizzate circa quanto accade in mare.

L’arrivo di SEonSE è stato annunciato durante il “Farnborough International Airshow “ tenutasi nel Regno Unito, durante il quale e-GEOS (a joint venture tra Telespazio 80% e ASI 20%) ha presentato la nuova soluzione implementata. Questa piattaforma integra data provenienti da numerose fonti e fornisce servizi multipli per la sicurezza marittima, protezione ambientale, monitoraggio del traffico illecito e lotta contro la pirateria.

With SEonSE, maritime security can fully leverage on the advantages offered by digital technology. A huge amount of data is automatically processed in real-time for the protection of people and the maritime environment” ha dichiarato Luigi Pasquali, Coordinatore delle Attività Spaziali di Leonardo e CEO di Telespazio. “This revolutionary platform is based on the knowledge of an industrial Group, Leonardo, a leader in the development and supply of integrated systems and technologies for maritime domain awareness, and on 25-years of experience in the Earth observation domain, with e-GEOS as an international leader.”

SEonSE processa le informazioni ricavate dai satelliti e dai radar costieri unendole attraverso un processo automatico e continuo, grazie ad algoritmi proprietari, con i dati di posizionamento inviati dalle imbarcazioni ( AIS, VMS, LRIT), registri di navi, numerosi databases e con informazioni metereologiche e oceanografiche. Questi dati sono poi comparati con informazioni storiche e comportamenti particolari, consentendo l’identificazione di particolari attività anomale e potentiali rischi per la sicurezza. Il risultato sono informazioni aggiornate e facilmente accessibili, cruciali per l’identificazione di possibili rischi che sono segnalati da allarmi generati automaticamente per intercettare l’imbarcazione in questione, per pianificare l’azione di imbarcazione rilevanti o per tracciare rotte sicure in ambienti ostili.

Cruciale in termini di sicurezza e monitoraggio è il contributo delle immagini satellitari, che consentono di osservare a scala globale le imbarcazioni che cooperano e quelle che non cooperano – quindi anche quelle imbarcazioni che non dispongono delle identifiazioni richiesta in mare - in ogni condizione meteo, in aree remote, di notte e di giorno. In particolare, SEonSE combina l’alta risoluzione e la flessibilità della costellazione radar COSMO-SkyMed con la frequenza delle acquisizioni programmate delle Sentinelle del Programma Europeo Copernicus. In aggiunta, la piattaforma già consente l’integrazione di dati generati dalla costellazioni di mini-satelliti, come Planet e Black Sky, garantendo un afflusso di dati ininterrotto e completamente aggiornato.

SEonSE fornisce anche, in tempo reale, oltre 7 milioni di segnali AIS inviati ogni giorno da oltre 165.000 imbarcazioni i quali sono gestiti da exactEarth, leader mondiale nella fornitura di servizi satelitari AIS per il tracciamento delle navi comerciali. e-GEOS e exactEarth hanno stipulato una partnership al Farnborough show.

SEonSE impiega una piattaforma e-GEOS per il processamento di dati satellitari già utilizzata in altre attività di sicurezza marittima e progetti internazionali, come OCEAN 2020 e lo European Defence fundstrategic research programme for naval surveillance technology and maritime safety, pilotato da Leonardo.

Fonte: Telespazio


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Vedi anche