itzh-CNenfrdeptrues
Il vulcano a scudo piroclastico Emi Koussi (Chad settentrionale)

ESA - Immagine della settimana: Emi Koussi (06 maggio 2018)

Simile alla tavolozza di un artista, osserviamo in questa immagine il vulcano Emi Koussi, che si trova nel nord del Chad, ripreso dal satellite Sentinel-2B del programma europeo Copernicus (guardala/scaricala in bassa risoluzione).

Emi Koussi è collocato nell’estremo sud-orientale delle Montagne del Tibesti. Alto circa 3500 m, questo vulano a scudo di natura piroclastica si innalza al di sopra delle pianure di arenaria circostanti. Si tratta non solo del picco più alto del Chad, ma è anche il più alto di tutta la regione del Sahara.

Caldere – o depressioni- si possono osservare annidate nella calotta del volcano. Traggono origine da eruzioni veloci di magma e dal collasso della superficie in camere di magma parzialmente vuote.

Emi Koussi è spento e non sappiamo a quando risalga la sua ultima eruzione.

L’assenza di vegetazione permette all’acqua ed al vento di scavare lunghi solchi nella roccia. Queste aperture posso raggiungere una profondità di 30 m ed una lunghezza di diversi chilometri.

I satelliti Copernicus della serie Sentinel-2 trasportano innovative camere da ripresa multispettrale ad alta risoluzione, in grado di lavorare in 13 bande spettrali. L’elaborazione di questa immagine mette in evidenza le diversità dei minerali all’interno delle rocce. Per esempio, il verde attorno al cono vulcanico è dovuto a lava antica, mentre l’arenaria che si trova nell’area circostante appare di colore rosso e giallo.

L’immagine è stata catturata il 27 novembre 2017.

Scarica Immagine MediumRes (7,44 MB - .JPG)
Scarica Immagine HighRes     (406,26 MB - .TIF)

 

---

 

Emi Koussi

 

Reminiscent of an artist’s pallet, this is the Emi Koussi volcano in northern Chad, imaged by the Copernicus Sentinel-2B satellite.

Emi Koussi lies at the southeast end of the Tibesti Mountains. At almost 3500 m, this pyroclastic shield volcano rises high above the surrounding sandstone plains. It is not only the highest mountain in Chad, but also the highest in the Sahara.

Calderas, or depressions, can be seen nestling in the cap of the volcano. These are a result of magma erupting quickly and the surface collapsing into the partially emptied magma chamber.

Emi Koussi is extinct and it is not known when it last erupted.

The lack of vegetation allows wind and water to carve long grooves in the rock. These grooves can be 30 metres deep and several kilometres long.

The Copernicus Sentinel-2 satellites carry innovative high-resolution multispectral cameras with 13 spectral bands. Processing the image here reveals differences in the minerals of the rock. For example, the green around the cone of the volcano is old lava, while sandstone in the surrounding area appear in reds and yellows.

This image was captured on 27 November 2017.

 

(Fonte: ESA - Image of the week: "Emi Koussi". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kh8cp

Vedi anche

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps