itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Le tecnologie e le aziende fulcro della quinta edizione del Technology for All

Dal 3 al 5 ottobre si svolgerà la quinta edizione dell’evento TECHNOLOGY for ALL dedicato alla diffusione di tecnologie per il territorio, i beni culturali e le smart city. Le tecnologie al centro dell’evento che si svolgerà dal 3 al 5 ottobre a Roma, consentono di conoscere, documentare, proteggere e monitorare il nostro ambiente sia dal punto di vista territoriale che dal punto di vista del costruito, con un particolare riguardo a tutte quelle manifestazioni rappresentative emergenti, in cui, indipendentemente dall’epoca, dall’ubicazione e dalle caratteristiche tecniche e strutturali, si possa riconoscere la  testimonianza di un’identità materiale trasmissibile alle generazioni future, sopravveniente anche nella semplificazione dei processi infrastrutturali delle nostre città storiche intelligenti.

In questa edizione dell’evento che si terrà presso la sede dell’ISA (Istituto Superiore Antincendi) del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, oltre all’interesse generale con cui il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco segue l’innovazione tecnologica e le sue applicazioni per migliorare il soccorso e la prevenzione incendi, alcuni argomenti saranno di particolare attualità per le prospettive di utilizzo immediato nelle sue attività istituzionali. L’uso del BIM applicato agli impianti a rischio di incidente rilevante, l’impiego di tecnologie di scansione e monitoraggio delle strutture per la messa in sicurezza del patrimonio culturale danneggiato dai terremoti ed il monitoraggio satellitare di infrastrutture, edifici e della vegetazione per la gestione degli incendi boschivi, infatti, sono di estrema attualità per le attività di controllo e di soccorso svolte dal CNVVF.

Il programma di convegni, conferenze e workshop è in corso di definizione. Esso riguarderà l'intero processo di utilizzo delle tecnologie innovative, dall'acquisizione dei dati alla loro elaborazione fino la diffusione agli utenti finali e prevedrà anche attività dimostrative sul campo delle più sofisticate strumentazioni disponibili.

L’elenco non esaustivo delle tecnologie di cui si parlerà vede:

BIM – con una particolare attenzione al laser scannere alla fotogrammetria, che costituiscono il primo passo per la digitalizzazione della realtà che ci circonda, le cui caratteristiche storiche inducano ad introdurre il termine HBIM (Heritage Building Information Modeling), particolarmente finalizzato alla manutenzione programmata, elemento essenziale per una gestione intelligente del futuro.

LASER SCANNER – in continua evoluzione verso sistemi di auto localizzazione, che consentano anche la ricostruzione in tempo reale di uno spazio circostante, finalizzata a soddisfare esigenze tecnologiche prima inimmaginabili, come quella dell’orientamento da remoto della guida autonoma per mezzi terrestri o aerei. 

SATELLITI – tramite i loro Big e Open Data, quale quelli provenienti dalle costellazioni Copernicus e Landsat, ora volti ad integrare i più sofisticati e precisi sensori commerciali per produrre finalmente un’analisi della Terra dallo Spazio di portata rivoluzionaria nella prevenzione dei grandi rischi.

DRONI – rappresentati da sistemi a pilotaggio remoto o automatico che sfruttano la fotogrammetria per fornire informazioni geometriche accurate, ravvicinate o a bassa quota, anche utilizzando sensori sofisticati o sistemi LiDAR per produrre elaborati molto accurati in zone inaccessibili o troppo ristrette per i costi del volo aereo tradizionale.

GEODATI – in un processo continuo di standardizzazione, uniformazione e integrazione, per i quali i due ambiti della Geodesia e della Geoinformatica, si stanno fondendo a seguito di un’onda inarrestabile intrapresa e guidata dalla digitalizzazione come fenomeno regolato dai mass media e dallo sviluppo deisocial network.

PNT – un acronimo per individuare l’integrazione di tre processi, positioning, navigation, e timingdei molteplici usi, cui sono oggi destinati, tra i quali i sistemi di navigazione quando applicati congiuntamente ai geodati (cartografie, meteo, traffico, etc) o i sistemi di navigazione cosiddetta autonoma sicura, sia in campo terrestre che aereo a bassa quota.

AR, VR, MR – tre acronimi che sono sinonimi rispettivamente di realtà aumentata, virtuale e mista, volendo significare la volontà di proporre informazioni digitali relazionate alla posizione dell’osservatore e alla sensorialità reattiva a situazioni determinate.

IMAGING – andare oltre il visibile con analisi basate sullo studio delle immagini con sistemi multispettrali, laser, SAR, LiDAR, o altro per analizzare profondamente gli elementi che normalmente non sono direttamente interpretabili o facilmente classificabili, sia per il territorio, che per i beni culturali e l’ambiente.

AnD– le Analisi non Distruttive consentono di conoscere le caratteristiche strutturali dei materiali sottoposti a indagine senza alterarne l’integrità, mantenendo intatta la loro funzionalità. Strumento di diagnostica per eccellenza, trovano particolare applicazione per conoscere in anticipo le cause di guasti e malfunzionamenti delle opere realizzate dall’uomo e in particolare per il Patrimonio Culturale. 

Le future smart citybaseranno la maggior parte della loro funzionalità sul posizionamento di precisione e sull’infrastruttura geografica di dato territoriale, soggetta ad aggiornamento periodico, tanto per consentire il flusso informativo dai sensori quanto dagli oggetti monitorati collegabili e resi interattivi attraverso la rete Internet. I Big Data sono in continua evoluzione, inoltre, verso l’accumulo e l’aggregazione per mezzo dell’intelligenza artificiale dedicata, istantanea nell’apprendimento sia dalla risposta che dall’interrogativo umano, elaborando l’una e l’altro quantitativamente e serialmente.

La manifestazione offrirà momenti informativi e formativi ed occasioni di confronto tra le Pubbliche Amministrazioni, il mondo accademico delle Università e della Ricerca, con l’industria specializzata nei seguenti settori:

  • Architettura, Edilizia e Costruzioni
  • Rilievo e Cartografia
  • Infrastrutture e trasporti
  • Impianti / Facility Management
  • Process, Power & Utilities
  • Posizionamento e guida autonoma
  • Forze di polizia / Forense
  • Patrimonio Culturale / Conservazione / Digitalizzazione
  • Assicurazioni e Beni Immobili
  • Musei e Cultura

In questa fucina tecnologica l’applicazione industriale italiana si sta muovendo con proposizione convincente, non del tutto favorevole la domanda interna, soprattutto se considerata sul piano massivo a costo contenuto della produzione, ma non senza competitività verso l’andamento positivo delle innovazioni registrato sul mercato mondiale, orientato al nostro tradingdai paesi che nell’immediato traggano il maggior vantaggio dall’avanzamento anche prototipale apportato dall’Italia.

Evento

TECHNOLOGY for ALL 2018

Data

3 - 5 Ottobre 2018

Luogo

ISA – Istituto Superiore Antincendio, Via del Commercio 13 – 00153 Roma

Organizzatore

mediaGEO società cooperativa, Via Palestro 95 00185 Roma, Tel 06 64871209 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Stampa

Mediarkè srl, Via Pistoia 7 – 00182 Roma, Tel 06 45476584 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k498c

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2
VidaLaser

Naviga per temi

openstreetmap ricevitori remote sensing osservazione della terra apr reti tecnologiche telespazio webGIS arcgis protezione civile GTER sentinel ortofoto terrelogiche rndt cnr servizi ISPRA urbanistica informazione geografica catasto europeo termografia slam esri catasto asita Epsilon Italia faro 3D internet of things modellazione 3d cartografia fotogrammetria satelliti uav microgeo hexagon rilievo INSPIRE geolocalizzazione Toponomastica esri italia oceanografia codevintec nuvole di punti geodesia cantiere monitoraggio copernicus scansione 3D interferometria geomatica realta aumentata infrastrutture sar in cantiere gestione emergenze energia Harris terremoti big data geofisica sicurezza formazione geoportale smart city GNSS asi planetek trasporti esa mare sensore utility terremoto osservazionedella terra mobile mapping open source ict geospatial monitoraggio satelitare scienze della terra uso del suolo leica geosystems smart mobility smartphone terra e spazio posizionamento satellitare intelligenza artificiale autodesk beni culturali telerilevamento sinergis trimble qgis lidar topografia osservazione dell'universo progettazione laser scanner meteorologia stazione totale realtà virtuale topcon teorema galileo cosmo skymed top BIM digital geography vidalaser technologyforall dissesto idrogeologico ingv 3DTarget leica metadati drone app GIS mobilita open geo data droni INTERGEO aerofotogrammetria storytelling coste CAD mappe spazio flytop rischio agricoltura dati Stonex tecnologie avanzate open data dati geografici gps FOIF tecnologia archeologia territorio ambiente geomax rilievo 3d geologia autocad misurazione pianificazione
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy