Harris
3D Target
Hyderabad, la capitale dello stato di Telangana (India)

ESA - Immagine della settimana: Hyderabad (16 aprile 2018)

Il satellite Sentinel-2A del programma europeo Copernicus ci porta in India meridionale, precisamente sulla capitale dello stato di Telangana: Hyderabad  (guardala/scaricala in bassa risoluzione).

Hyderabad  è una  delle più vaste aree metropolitane dell’India, ospita quasi sette milioni di persone, con un’area di copertura di circa 650 kmq. Sorge sulle sponde del fiume Musi, che si può osservare mentre scorre attraverso la parte centrale dell’immagine

Quantunque ricca di storia, questa metropoli dalla crescita molto rapida è diventata nel tempo uno snodo commerciale  ed un centro internazionale di Information Technology, guadagnandosi per questo il soprannome di ‘Cyberabad’.

L’immagine è stata acquisita il 14 maggio 2017 ed è stata processata allo scopo di evidenziare le differenti particolarità all'interno ed all'esterno del perimetro cittadino.  Le tonalità gialle e marroni mostrano le costruzione del centro cittadino, mentre le colorazioni verde chiaro intorno alla città mostrano  campi aridi. Le zone con una tinta verde più scuro sono indicative di vegetazione  ed aree coperte da alberi. E’ interessante notare che le zone di colore blu chiaro, che appaiono – per esempio- lungo il fiume Musi e nei pressi di altri bacini idrici sono dovute a vegetazione di parchi o erba.

Sebbene nell’immagine siano visibili diversi laghi, essi tuttavia sono gradualmente in via di scomparsa. Si dice  che  la città avesse un tempo 7000 laghi, che però si sono ridotti a soli 70 e sono attualmente soggetti a fenomeni di inquinamento legati all’espansione ed allo sviluppo della città.  Anche il lago più famoso della città, lo Hussain Sagar a forma di cuore, è rovinato dall'inquinamento derivante  dai rifiuti agricoli, da quelli industriali ed dalle acque reflue della metropoli.

I due identici satelliti Sentinel-2 del programma Copernicus trasportano  a bordo  due camere da ripresa ad alta risoluzione  che lavorano in 13 bande spettrali. Le immagini prodotte dalla missione possono essere utilizzate per monitorare l’inquinamento dei laghi, i cambiamenti nella vegetazione e la crescita urbana.

Scarica Immagine MediumRes (7,68 MB - .JPG)
Scarica Immagine HighRes     (188.57 MB - .TIF)


---


Hyderabad


The Copernicus Sentinel-2A satellite takes us over southern India to the capital of Telangana: Hyderabad.

Home to almost seven million people and covering about 650 sq km, Hyderabad is one of the largest metropolitan areas in India. It lies on the banks of the Musi River, which can be seen running across the middle of the image.

Although steeped in history, this rapidly growing metropolis has become a hub of commerce and an international centre for information technology, earning it the nickname of Cyberabad.

Captured on 14 May 2017, the image has been processed to highlight the different features in and around the city. The yellow and browns show the built-up centre while the light greens in the surroundings show arid fields. The shades of darker green depict vegetation and areas covered by trees. Interestingly, the bright blue, which appears, for example, along the Musi River and near other water bodies, is also vegetation such as parkland and grass.

While several lakes can be seen in the image, they are gradually being lost. It has been said that the city once had 7000 lakes, but there are now only about 70 and they are being subjected to pollution as the city expands and develops. Even the city’s most famous lake, the heart-shaped Hussain Sagar, is blighted with pollution from agricultural and industrial waste and municipal sewage.

The two identical Copernicus Sentinel-2 satellites carry high-resolution cameras working in 13 spectral bands. Images from the mission can be used to monitor pollution in lakes, changes in vegetation and urban growth.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Hyderabad". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kh8yq

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

misurazione geofisica galileo storytelling teorema meteorologia geomatica scansione 3D autodesk mobile mapping catasto europeo esri trimble fotogrammetria gestione emergenze utility sinergis mappe geodesia archeologia infrastrutture open geo data ambiente in cantiere monitoraggio scienze della terra terrelogiche intelligenza artificiale big data geomax BIM esa FOIF rilievo 3d codevintec agricoltura dati geografici Toponomastica arcgis top copernicus modellazione 3d geoportale Digital Twins stazione totale osservazione dell'universo cosmo skymed GNSS cantiere telerilevamento webGIS laser scanner rilievo autocad geospatial INTERGEO flytop osservazione della terra smart city pianificazione informazione geografica monitoraggio satelitare realta aumentata energia osservazionedella terra qgis drone territorio ingv leica esri italia urbanistica topcon tecnologie avanzate app spazio cnr realtà virtuale cartografia geolocalizzazione apr progettazione sentinel sensore mare asita ricevitori topografia open source Epsilon Italia dissesto idrogeologico asi protezione civile gps terra e spazio smart mobility beni culturali ISPRA dati geospaziali ortofoto smartphone geologia slam hexagon sar rndt CAD satelliti formazione 3D posizionamento satellitare interferometria droni ict internet of things technologyforall termografia vidalaser planetek INSPIRE aerofotogrammetria Harris oceanografia coste remote sensing trasporti digital geography GTER nuvole di punti sicurezza 3DTarget openstreetmap uav reti tecnologiche rischio uso del suolo faro terremoto tecnologia microgeo catasto dati lidar servizi leica geosystems open data mobilita Stonex metadati GIS
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy