itzh-CNenfrdeptrues
3D Target

Rischio idrogeologico minaccia Roma Capitale

La Società Italiana di Geologia Ambientale (Sigea) e Italia Nostra (Sezione di Roma) chiedono al Comune di Roma l’attivazione urgente di un Servizio Geologico Capitolino e della “Cabina di regia” per la mitigazione della pericolosità e dei rischi connessi al dissesto idrogeologico nel territorio di Roma Capitale già prevista dalla Memoria di Giunta del 28.10.2016.

L’ennesimo sprofondamento urbano verificatosi lo scorso 22 marzo a Roma, nel Quartiere Appio Latino, conferma che la mancanza di una governance univoca costituisce un indiscutibile punto di debolezza del sistema urbano e delle sue interferenze con i fenomeni di dissesto idrogeologico quali sprofondamenti, frane, alluvioni e allagamenti. La mancanza di una visione unitaria associata a una insufficiente o del tutto assente sistema di monitoraggio e controllo delle pericolosità idrogeologiche del territorio urbano della Capitale, non consente, a oggi, di assicurare una mirata prevenzione degli scenari di rischio e pronte e adeguate risposte alle criticità del territorio, le quali sono diventate sempre più frequenti nel corso degli ultimi anni.

Si ricorda che l’attuale Giunta Comunale ha cercato di affrontare queste criticità del territorio attraverso la Memoria di Giunta del 28.10.2016 relativa alla istituzione di una “Cabina di regia” per la mitigazione della pericolosità e dei rischi connessi al dissesto geologico-idraulico nel territorio di Roma Capitale, anche al fine di “garantire le più idonee iniziative per la previsione, prevenzione e la corretta gestione di eventi quali frane, sprofondamenti, alluvioni e allagamenti”.

La Sigea e Italia Nostra (Sezione Roma), in qualità di Associazioni di protezione ambientale riconosciute dal Ministero dell’Ambiente, chiedono al Comune di Roma l’attivazione di detta cabina di regia, proposta, ma mai attuata, per affrontare nell’immediato detto specifico rischio.

Necessita avviare un programma di manutenzione delle infrastrutture a rete quali strade, acquedotti, fognature e sotto servizi più in generale per evitare che gli stessi possano amplificare, o in alcuni casi innescare, fenomeni disastrosi mettendo a rischio oltre ai beni la pubblica e privata incolumità.

Le riprese video dell’evoluzione dello sprofondamento del 22 marzo, durante il quale senza conoscere l’entità del fenomeno si vedono auto transitare a pochi metri, lascia intendere che non si è raggiunto quel livello di conoscenza e consapevolezza sulla gravità e velocità di questo tipo di fenomeni.

Attualmente l’Amministrazione Capitolina risponde alle tematiche di gestione del suolo e sottosuolo e del dissesto idrogeologico del territorio, attraverso ben 4 distinte strutture:

-Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione urbana;
-Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica;
-Dipartimento Tutela Ambientale;
-Ufficio Extradipartimentale Protezione Civile.

La scriventi Associazioni ritengono urgente l’istituzione presso Roma Capitale di un Servizio Geologico di Roma Capitale, come struttura sovraordinata rispetto all’organizzazione dipartimentale, che permetta di riorganizzare le risorse e le competenze, oggi già presenti ma frammentate all’interno delle suddette strutture, e che svolga in modo organico il necessario lavoro.

Società Italiana di Geologia Ambientale
sito web: www.sigeaweb.it
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4wyy

Vedi anche

Trimble Italia
Trimble Italia
Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore
AeroVision

Naviga per temi

autocad energia esri cartografia osservazione dell'universo mobilita geomax tecnologia archeologia misurazione protezione civile sensore scansione 3D gps eGEOS rischio big data uav qgis mappe copernicus sviluppo sostenibile cnr rilievo 3d sar realta aumentata telerilevamento remote sensing tecnologie avanzate cosmo skymed monitoraggio geomatica sicurezza formazione FOIF pianificazione planetek interferometria Stonex dati nuvole di punti beni culturali posizionamento satellitare apr flytop smart city INTERGEO GIS storytelling open data ambiente geologia in cantiere beidou asita trimble ict digital geography top world laser scanner Toponomastica terra e spazio intelligenza artificiale droni codevintec geolocalizzazione sinergis microgeo esa ortofoto openstreetmap open geo data meteorologia geoportale catasto geodesia CAD terremoti lidar geofisica top dati geografici topcon arcgis internet of things multispettrale territorio trasporti servizi oceanografia satelliti OGC esri italia termografia open source faro top story gestione emergenze reti tecnologiche catasto europeo ingv infrastrutture coste smart mobility leica galileo stazione totale dissesto idrogeologico agricoltura technologyforall mare sentinel Bentley rndt terremoto spazio smartphone autodesk leica geosystems cantiere utility realtà virtuale mobile mapping modellazione 3d app progettazione Harris asi ricevitori metadati ISPRA BIM hexagon urbanistica osservazione della terra webGIS aerofotogrammetria topografia teorema flyr GNSS e-geos 3D scienze della terra uso del suolo geospatial rilievo SIFET fotogrammetria INSPIRE
VidaLaser

Il video del mese

intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps