Formazioni nuvolose e tracce navali sull'Oceano Atlantico

ESA - Immagine della settimana: scie navali sull’Oceano Atlantico (11 febbraio 2018)

Stampa

Il satellite Sentinel-3A del programma europeo Copernicus ci porta sull'Oceano Atlantico, vicino alla Spagna e al Portogallo, dove il cielo mostra la presenza di formazioni nuvolose, ma anche incroci con tracce prodotte da convogli marittimi (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Mentre ci sono sostanzialmente familiari le scie di condensazione – in inglese ‘contrails’ - che vediamo regolarmente in cielo fuoriuscire dai motori degli aerei, viceversa può apparire strano che anche le navi possano occasionalmente lasciare nel cielo tracce del loro passaggio. Questo raro intreccio marittimo con le scie di condensazioni degli aerei è stato osservato da Sentinel-3A il 16 gennaio 2018.

Conosciute come ‘tracce navali’ queste ristrette strisce nuvolose si generano quando il vapore si condensa attorno a piccole particelle che le navi espellono con i loro gas di scarico. Tipicamente si formano quando sono presenti strati e cumuli bassi di nubi e l’aria nell’intorno della nave risulta calma.

Come mostra l’immagine diverse rotte di navigazione si intersecano al largo della Spagna e del Portogallo. Sebbene lo Stretto di Gibilterra risulti un passaggio molto trafficato, con numerose imbarcazioni che transitano da e verso il Mar Mediterraneo, nell’immagine non ci sono tracce di navi in esso visibili. La maggior parte di esse si trovano diverse centinaia di chilometri al largo.

Al pari delle scie di condensazione aeree anche le tracce lasciate dalle navi possono giocare un ruolo nel nostro clima, riducendo l’ammontare della luce solare che raggiunge la superficie della Terra, oppure secondo alcuni intrappolando la radiazione solare nella nostra atmosfera – ma questa circostanza rimane tuttora fonte di dibattito tra gli studiosi del clima.

Il satellite Sentinel-3A trasporta un sistema di apparati sensoriali tra cui uno strumento a colori per l’osservazione sia dei territori che degli oceani, grazie al quale è stata ottenuta l’immagine qui pubblicata.

 

---

 

Atlantic ship tracks

The Copernicus Sentinel-3A satellite takes us over the Atlantic Ocean close to Spain and Portugal where the sky not only features clouds but also criss-cross tracks from maritime vessels.

The familiar condensation trails – or contrails – we see in the sky usually come from aircraft, so it might seem strange that ships can also occasionally leave their mark in the sky. This rarely seen maritime twist on aircraft contrails was captured by Sentinel-3A on 16 January 2018.

Known as ship tracks, these narrow cloud streaks form when water vapour condenses around small particles that ships emit in their exhaust fumes. They typically form when low-lying stratus and cumulus clouds are present and when the air surrounding the ship is calm.

As the image shows, several shipping lanes intersect off the coast of Spain and Portugal. Although the Strait of Gibraltar is a busy shipping lane, with numerous ships travelling in and out of the Mediterranean Sea, there are no ship tracks visible here in the image. Most tracks are several hundreds of kilometres off shore.

Like aircraft contrails, ship tracks may also play a role in our climate by reducing the amount of sunlight that reaches Earth’s surface or conversely by trapping the Sun’s radiation in our atmosphere – but this remains an uncertain aspect of climate science.

The Copernicus Sentinel-3A satellite carries a suite of sensors including an ocean and land colour instrument, which was used to capture this image.


(Fonte: ESA - Image of the week: "Atlantic ship tracks". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Vedi anche