Lo Stormbee, un Faro Focus 130 laser scanner e l'AP15.

Think 3D, un APR che combina Applanix e LiDAR aereo

Stampa

Il multicottero Think 3D Stormbee integrato con l'AP15 di Trimble offre efficienza, precisione e prestazioni per i rilevamenti LiDAR con APR. Grazie allo sviluppo Applanix per soluzioni di georeferenziazione diretta di piccole dimensioni, leggere e a bassa consumo, le scansioni di LiDAR da piccoli droni sono ora abbastanza pratiche, economiche, estremamente precise ed alla portata di tutti.

Stormbee è una soluzione LiDAR UAV direttamente georeferenziata per applicazioni di mappatura industriale 3D, progettata per raccogliere dati spaziali di rilievo in modo significativamente più economico ed efficiente rispetto alla lidar statica.

Le tecnologie di mappatura 3D di Stormbee includono lo scanner laser Focus 130 di Faro, il ricevitore inerziale GNSS ad alte prestazioni di Trimble AP15, il software POSPac UAV GNSS / inerziale di post-elaborazione di Applanix e il software Beeflex proprietario di Stormbee per la generazione di nuvole di punti LiDAR.

Utile specialmente in applicazioni industriali in tutti quegli ambienti negati dal GNSS.

Applanix ha riunito i suoi decenni di esperienza in GNSS differenziale multi-frequenza, multi-costellazione, con posizionamento e orientamento basati sull'inerzia con il miglior hardware di forma ridotta, per produrre una soluzione DG per la mappatura aerea professionale sugli APR.

Con un sistema che offre una precisione migliore di 5 cm e alta risoluzione, Stormbee e Applanix offrono dettagli 3D da una piattaforma in movimento a velocità fino a 15 metri al secondo.

(Fonte Geospatial solutions) 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche