Broadcom annuncia il primo ricevitore GNSS a doppia frequenza per smartphone

Stampa

Utilizzando la doppia frequenza di Galileo, il nuovo chipset Broadcom sarà in grado di calcolare la posizione in modo più preciso sia negli ambienti urbani che in aree aperte. Broadcom Limited, leader nello sviluppo di soluzioni di connettività a semiconduttori digitali e analogici, ha recentemente annunciato il lancio del primo dispositivo di ricezione GNSS per smartphone a due frequenze, il BCM47755.

Dotato delle ultime innovazioni GNSS, il nuovo ricevitore Broadcom BCM47755 offre un'accuratezza superiore con un minimo consumo di energia. Di conseguenza, è destinato a consentire una serie completamente nuova di applicazioni LBS ad alta precisione, tra cui la navigazione autonoma dei veicoli e la realtà aumentata mobile (AR).

Fino ad ora, le applicazioni basate sulla localizzazione mobile sono state alimentate da ricevitori GNSS a frequenza singola che operano con vincoli di potenza e limiti rigorosi di batterie. La disponibilità espansa delle frequenze L1 / E1 e L5 / E5 nelle costellazioni satellitari, in particolare grazie alla costellazione Galileo, consente di utilizzare entrambe le frequenze per calcolare la posizione in modo più preciso sia all’aperto che negli ambienti urbani.

Galileo offre sia la frequenza E1 che E5 come caratteristica standard. Con la funzionalità E5 / L5 aggiunta all'E1 / L1, i chipset e i ricevitori beneficiano di una maggiore precisione, una cancellazione degli errori dovuti alla ionosfera, un miglioramento delle stime di pseudorange e una transizione più rapida dal tracking di codice al monitoraggio delle fasi.

La forza del segnale Galileo, insieme a modulazioni avanzate di codice, rende Galileo migliore per mitigare gli effetti multipath - soprattutto in E5. La combinazione del ricevitore Broadcom delle frequenze E1 / L1 e E5 / L5 contribuisce in modo significativo a ridurre gli errori negli ambienti urbani, consentendo così alle applicazioni basate sulla localizzazione di offrire un'esperienza di consumo migliore.

Il ricevitore BCM47755, secondo il costruttore, consuma meno della metà della potenza dei chip GNSS di generazione precedente.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche