itzh-CNenfrdeptrues
Immagine in falsi-colori di un tratto della costa occidentale della Groenlandia

ESA - Immagine della settimana: Il ghiacciaio Nordenskiold (01 ottobre 2017)

Il satellite Sentinel-2A del programma europeo Copernicus ci porta sulle frastagliate isole  della costa occidentale della Groenlandia, con una immagine in falsi-colori acquisita in data 8 agosto 2017 (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Con una superficie di oltre 2 milioni di kmq, la Groenlandia è l’isola più grande del mondo  ed ospita la seconda più estesa copertura di ghiaccio  dopo l’Antartide. Ma queste vaste superfici di ghiaccio sono sensibili ai cambiamenti del nostro clima: in particolare,  l’innalzamento delle temperature sta velocizzando i processi di scioglimento del ghiaccio.

Gli scienziati utilizzano le osservazioni  della Terra per mezzo dei satelliti per tracciare il fenomeno della riduzione. Tra il 2011 ed il 2014  la Groenlandia ha perso circa 1000 miliardi di tonnellate di ghiaccio, che corrispondono a 0.75 mm di innalzamento del livello del mare globale ogni anno.

Lo scioglimento della calotta glaciale legato all’aumento della temperatura ed il conseguente innalzamento del livello del mare  è un effetto devastante del cambiamento climatico, specialmente per le aree della bassa linea costiera. Inoltre, l’afflusso di acqua dolce  negli oceani incide sul loro grado di salinità, che a sua volta influisce sulle correnti oceaniche globali, le quali  costituiscono uno dei principali attori nella regolazione del clima terrestre.

Sul lato destro dell’immagine si può osservare il ghiacciaio Nordenskiold, uno dei tanti ghiacciai che drenano ghiaccio dalla Groenlandia.

In questa immagine a falsi-colori la vegetazione appare di colore rosso, in quanto il territorio risulta  ricoperto di erbe e piante basse. I vortici di colore blu chiaro sono dovuti a sedimento fine prodotto dal meccanismo di abrasione  della superficie delle rocce da parte dei ghiacciai, fenomeno noto come “latte del ghiacciaio”.

 

---

 

Nordenskiold Glacier


The Copernicus Sentinel-2A satellite takes us over the jagged islands along the west coast of Greenland in this false-colour image captured on 8 August 2017.

Covering more than 2 000 000 sq km, Greenland is the world’s largest island and home to the second largest ice sheet after Antarctica. But these ice sheets are sensitive to changes in our climate, and rising temperatures are causing them to melt faster.

Scientists use Earth-observing satellites to track the ice loss. Between 2011 and 2014, Greenland lost around 1000 billion tonnes of ice. This corresponds to a 0.75 mm contribution to global sea-level rise each year.

Melting ice sheets caused by rising temperatures and the subsequent rising of sea levels is a devastating consequence of climate change, especially for low-lying coastal areas. In addition, the increased influx of freshwater into oceans affects the salinity, which in turn affects global ocean currents – a major player in the regulation of our climate.

On the right side of this image, the Nordenskiold Glacier is just one of many glaciers draining Greenland’s ice sheet.

Vegetation appears red in this false-colour image, as the land here is covered by grasses and low-lying plants. Swirls of light blue in the water are suspended fine sediment produced by the abrasion of glaciers rubbing against rock, called ‘glacier milk’.

 

(Fonte: ESA - Image of the week: "Nordenskiold Glacier". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khd8c

Vedi anche

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps