itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target
Immagine in falsi-colori di un tratto della costa occidentale della Groenlandia

ESA - Immagine della settimana: Il ghiacciaio Nordenskiold (01 ottobre 2017)

Il satellite Sentinel-2A del programma europeo Copernicus ci porta sulle frastagliate isole  della costa occidentale della Groenlandia, con una immagine in falsi-colori acquisita in data 8 agosto 2017 (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Con una superficie di oltre 2 milioni di kmq, la Groenlandia è l’isola più grande del mondo  ed ospita la seconda più estesa copertura di ghiaccio  dopo l’Antartide. Ma queste vaste superfici di ghiaccio sono sensibili ai cambiamenti del nostro clima: in particolare,  l’innalzamento delle temperature sta velocizzando i processi di scioglimento del ghiaccio.

Gli scienziati utilizzano le osservazioni  della Terra per mezzo dei satelliti per tracciare il fenomeno della riduzione. Tra il 2011 ed il 2014  la Groenlandia ha perso circa 1000 miliardi di tonnellate di ghiaccio, che corrispondono a 0.75 mm di innalzamento del livello del mare globale ogni anno.

Lo scioglimento della calotta glaciale legato all’aumento della temperatura ed il conseguente innalzamento del livello del mare  è un effetto devastante del cambiamento climatico, specialmente per le aree della bassa linea costiera. Inoltre, l’afflusso di acqua dolce  negli oceani incide sul loro grado di salinità, che a sua volta influisce sulle correnti oceaniche globali, le quali  costituiscono uno dei principali attori nella regolazione del clima terrestre.

Sul lato destro dell’immagine si può osservare il ghiacciaio Nordenskiold, uno dei tanti ghiacciai che drenano ghiaccio dalla Groenlandia.

In questa immagine a falsi-colori la vegetazione appare di colore rosso, in quanto il territorio risulta  ricoperto di erbe e piante basse. I vortici di colore blu chiaro sono dovuti a sedimento fine prodotto dal meccanismo di abrasione  della superficie delle rocce da parte dei ghiacciai, fenomeno noto come “latte del ghiacciaio”.

 

---

 

Nordenskiold Glacier


The Copernicus Sentinel-2A satellite takes us over the jagged islands along the west coast of Greenland in this false-colour image captured on 8 August 2017.

Covering more than 2 000 000 sq km, Greenland is the world’s largest island and home to the second largest ice sheet after Antarctica. But these ice sheets are sensitive to changes in our climate, and rising temperatures are causing them to melt faster.

Scientists use Earth-observing satellites to track the ice loss. Between 2011 and 2014, Greenland lost around 1000 billion tonnes of ice. This corresponds to a 0.75 mm contribution to global sea-level rise each year.

Melting ice sheets caused by rising temperatures and the subsequent rising of sea levels is a devastating consequence of climate change, especially for low-lying coastal areas. In addition, the increased influx of freshwater into oceans affects the salinity, which in turn affects global ocean currents – a major player in the regulation of our climate.

On the right side of this image, the Nordenskiold Glacier is just one of many glaciers draining Greenland’s ice sheet.

Vegetation appears red in this false-colour image, as the land here is covered by grasses and low-lying plants. Swirls of light blue in the water are suspended fine sediment produced by the abrasion of glaciers rubbing against rock, called ‘glacier milk’.

 

(Fonte: ESA - Image of the week: "Nordenskiold Glacier". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khd8c

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

faro cartografia catasto europeo arcgis catasto CAD misurazione storytelling cantiere drone sentinel protezione civile 3D mobilita big data agricoltura modellazione 3d servizi telerilevamento microgeo nuvole di punti rndt realta aumentata GIS smart city open geo data ortofoto fotogrammetria geologia gestione emergenze mappe aerofotogrammetria tecnologie avanzate uso del suolo geomax posizionamento satellitare BIM webGIS copernicus ict mare satelliti galileo app FOIF droni terremoti autocad urbanistica geoportale topografia stazione totale asi GNSS dati terra e spazio oceanografia Stonex territorio openstreetmap cosmo skymed scansione 3D numerazione civica intelligenza artificiale Bentley codevintec planetek monitoraggio satelitare energia laser scanner uav coste ricevitori dati geografici beni culturali ingv rilievo esri italia formazione internet of things sar terrelogiche lidar in cantiere INSPIRE autonomous vehicle leica tecnologia qgis monitoraggio top flytop realtà virtuale INTERGEO spazio open source top world topcon leica geosystems trasporti Harris digital geography termografia smart mobility gps osservazione dell'universo geomatica trimble ISPRA interferometria apr dissesto idrogeologico GTER teorema autodesk 3DTarget esri terremoto asita smartphone mobile mapping progettazione remote sensing pianificazione archeologia eGEOS geodesia osservazione della terra cnr technologyforall meteorologia rilievo 3d esa scienze della terra geolocalizzazione ambiente reti tecnologiche rischio sicurezza Toponomastica geospatial open data Here hexagon metadati sensore infrastrutture sinergis geofisica utility
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy