FOSS4G Italia 2018: aperta la prima call per presentazioni orali e workshop

Stampa

E' aperta la prima call del secondo FOSS4G Italia 2018 che si terrà a Roma dal 19 al 22 febbraio, presso il Dipartimento di Scienze dell'Antichità dell'Università di Roma La Sapienza.

L'evento, organizzato dall'Univeristà di Roma La Sapienza, dall'Associazione Italiana per l'Informazione Geografica Libera (GFOSS.it) e da Wikimedia Italia, ha l'ambizione di proporsi come evento di riferimento nazionale per le tematiche riguardanti il software geografico libero e i dati geografici aperti, nelle loro più diverse applicazioni e visioni.

Raccoglie insieme il "XIX Meeting degli utenti italiani di GRASS e GFOSS", il "XI GFOSS DAY" e "OSMit2018", incontri annuali di diverse comunità libere che dal 2017 hanno deciso di rappresentarsi in un unico evento.

Nell'ambito del FOSS4G-IT 2018 sarà dato spazio a Community Sprint di progetti liberi per attività di sviluppo software, traduzione di documentazione ed altro, mentre la comunità italiana di OpenStreetMap, rappresentata da Wikimedia Italia, promuoverà una giornata di mapping party e divulgazione sui tempi della libera conoscenza aperta a tutti.

E' aperta la call per la presentazione di proposte di interventi orali e poster, nonché per l'organizzazione di workshop tematici aventi per oggetto naturalmente software geografico libero ed open source.

La scadenza per la presentazione delle proposte è 15 novembre 2017

Per informazioni e proposte per workshop, l'indirizzo di posta elettronica di riferimento è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Presentazioni orali e poster possono essere presentate tramite la piattaforma Easychair.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche