Harris
3D Target
Il deserto del Thar (India nord-occidentale)

ESA - Immagine della settimana: Il deserto del Thar (18 Giugno 2017)

Con questa immagine a falsi colori, ottenuta il 4 marzo 2017,  il satellite Sentinel-2A del programma europeo Copernicus ci trasporta sui alcuni territori  dell’ India nord-occidentale (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Nella parte più bassa dell’immagine possiamo individuare la città indiana di Bikaner, circondata da una varietà di paesaggi di natura  agricola e da dune di sabbia.

La città sorge nel deserto del Thar, una regione arida che si estende su una superficie di circa 320 000 kmq tra India e Pakistan.  Gran parte del deserto è ricoperto da estese dune mobili di sabbia, alcune delle quali sono visibili nella parte più alta dell’immagine. I venti molto forti favoriscono lo sviluppo di terreni secchi nelle vicine aree coltivabili, portando al degrado di quest’ultime.

Alcune evidenze archeologiche hanno suggerito  che la regione sia stata un tempo un territorio lussureggiante, ma che il sovra-sfruttamento delle risorse idriche e della terra da parte dell’Uomo abbiano modificato  nel corso di migliaia di anni l’intero paesaggio, trasformandolo in quello che oggi possiamo vedere.

In tempi recenti l’India ha focalizzato la sua attenzione sul recupero dell’ecologia nella regione e sulla riduzione della desertificazione. Ad esempio, il Canale Indira Gandhi – che trasporta acqua nell’area mostrata nell’immagine- è stato costruito allo scopo di impedire la espansione del  deserto nelle aree fertili e recuperare territorio grazie a progetti di irrigazione per le piantagioni.

In questa immagine a falsi-colori la vegetazione appare di colore rosso.

Il 17 giugno di ogni anno  si celebra la Giornata Mondiale contro la Desertificazione e la Siccità

ESA fornisce aiuto alla Convenzione delle Nazioni Unite sulla Lotta alla Desertificazione fornendo annualmente delle banche dati  globali  sulla copertura del territorio e sui suoi mutamenti. Inoltre, ESA  supporta lo sviluppo di linee guida operative per  consentire alle varie nazioni di andare incontro all’iniziativa Land Degradation Neutrality promossa dalla Convenzione delle Nazioni Unite.

 

----


Thar Desert


The Copernicus Sentinel-2A satellite brings us over northwest India with this false-colour image captured on 4 March 2017.

The Indian city of Bikaner is visible in the lower part of the image, surrounded by a varied landscape of agricultural structures and sand dunes.

The city lies in the Thar Desert, an arid region covering about 320 000 sq km in India and Pakistan. Most of the desert is covered by large, shifting sand dunes, some which are visible in the upper part of the image. The high winds also carry dry soils to neighbouring fertile lands, degrading them.

Archaeological evidence suggested that the region was once lush countryside, but the over-exploitation of land and water resources by humans over thousands of years drastically changed the landscape into what we see today.

In recent times, India has turned its attention to restoring the ecology and curbing the desertification of the region. For example, the Indira Gandhi Canal bringing water to the area pictured was built to keep the desert from spreading to the fertile areas, and to reclaim the land with irrigated planting projects. In this false-colour image, vegetation appears red.

Every year, 17 June marks the World Day to Combat Desertification and Drought.

ESA helps the UN Convention to Combat Desertification by providing annual global datasets on land cover and land cover changes. ESA also supports the development of operational guidelines for countries to engage in the Convention’s Land Degradation Neutrality initiative.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Thar Desert". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khd8h

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

VidaLaser

Naviga per temi

planetek teorema internet of things smartphone openstreetmap coste tecnologie avanzate reti tecnologiche dati geografici mobile mapping hexagon geomatica geoportale misurazione GNSS webGIS posizionamento satellitare mobilita cantiere realta aumentata CAD territorio trasporti INTERGEO technologyforall mare catasto europeo protezione civile open data galileo esri italia INSPIRE monitoraggio apr osservazione della terra Toponomastica spazio gestione emergenze topcon sensore flytop copernicus infrastrutture rndt GTER tecnologia Epsilon Italia uso del suolo terrelogiche sentinel geospatial sar open source nuvole di punti osservazionedella terra esri satelliti mappe FOIF catasto open geo data smart mobility slam intelligenza artificiale trimble Harris aerofotogrammetria Digital Twins cartografia autodesk asi utility agricoltura energia monitoraggio satelitare telerilevamento asita dati geospaziali dati modellazione 3d leica geosystems sicurezza oceanografia 3D archeologia osservazione dell'universo codevintec digital geography 3DTarget gps cnr stazione totale dissesto idrogeologico app ISPRA termografia faro sinergis geodesia remote sensing terremoto ingv rilievo 3d ict ricevitori informazione geografica topografia servizi storytelling in cantiere meteorologia BIM rilievo arcgis uav laser scanner rischio Stonex metadati ambiente autocad realtà virtuale leica geolocalizzazione fotogrammetria urbanistica beni culturali interferometria formazione drone ortofoto GIS esa lidar qgis smart city pianificazione microgeo progettazione scienze della terra scansione 3D geologia geomax droni top terra e spazio geofisica cosmo skymed vidalaser big data
Planetek ImageryPack
GIS g3w suite Qgis
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy