Da LaserMotive i primi APR alimentati da laser in volo che non devono mai atterrare

Stampa

I veicoli aerei pilotati remotamente (APR) stanno vedendo un uso crescente con una domanda esplosiva, ma la durata dei loro voli è limitata dalle capacità di immagazzinamento a bordo di energia (sia sotto forma di batterie che di carburante). Gli atterraggi degli APR per il rifornimento non solo li portano fuori area di lavoro, ma necessitano di manodopera specializzata e aumentano i rischi di danneggiamento: anche più degli aerei con equipaggio, quando gli APR scendono per atterrare.

Gli APR più resistenti al consumo di carburante sono rimasti in volo al massimo per sole 80 ore. Gli APR ad alimentazione elettrica hanno molti vantaggi, tra cui il funzionamento silenzioso e requisiti di manutenzione minore, ma hanno una resistenza molto più limitata, anche con le migliori batterie possibili. Un APR solare-elettrico ha, fino ad oggi, mantenuto al massimo 82,5 ore continuate di volo. Le piattaforme APR "eterne" a energia solare e le piattaforme più leggere (LTA) sono ingombranti, fragili e costose e finora hanno portato carichi molto limitati.

I laser invece possono trasmettere energia agli APR in volo, dando loro energia e potenza senza limiti. Chiamati APR laser-elettrici sono silenziosi, privi di necessità di rifornimento e con la tecnologia attuale potrebbero essere sviluppati e implementati rapidamente.
LaserMotive è un'azienda con sede a Seattle che sviluppa sistemi di distribuzione con fasci laser, per trasmettere elettricità senza fili. Una delle direzioni dell'azienda è quella di creare un sistema alimentato a laser per il mercato degli APR. Nel 2012, l'azienda ha dimostrato la alimentazione laser per 48 ore su un piccolo APR Lockheed Martin Skunk Works Stalker, con una durata pari a 24 volte la durata della batteria dell'unità. La società ha rilasciato una White Paper in PDF sul proprio sito web che spiega come un laser possa essere utilizzato per alimentare gli APR.

Per ulteriori informazioni: http://www.xyht.com/aerialuas/laser-powered-uas/#sthash.i2HWDc0T.dpuf


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche