NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itarzh-CNenfrdejaptrues
Martedì, 30 Maggio 2017 17:36

Esri rilascia una app per la comprensione e la conservazione del mare

Redazione GEOmedia

L'applicazione fornisce un nuovo modo per misurare gli ambienti marini su una mappa interattiva 3D per una pianificazione della pesca più efficiente e conveniente e una conservazione dell'ambiente informata. L'applicazione Ecological Marine Units (EMU) per i dispositivi mobili, è una risorsa per scienziati, educatori, governi e industrie che cercano informazioni accessibili e immagini sulle proprietà fisiche e nutritive a lungo termine del mare.

L'applicazione EMU mette a disposizione dati come la temperatura, la salinità e l'ossigeno disciolto da 52 milioni di posizioni in tutti i mari del mondo sulle dita di qualsiasi utente. Questi dati informano come gli ambienti marini vivibili sono per le specie abitate dall'oceano e la salute complessiva dell'ecosistema.

Ad esempio, le organizzazioni coinvolte nella pianificazione della pesca possono utilizzare l'app mobile mobile EMU per riesaminare i confini proposti con una migliore comprensione di quali habitat probabilmente porteranno alcune specie e gestiranno la pesca in modo più economico.

Utilizzando l'applicazione mobile EMU, le industrie che dipendono dai rendimenti di pesca possono spendere meno tempo e denaro in aree meno redditizie. I gruppi di conservazione che necessitano di un facile accesso alle informazioni sugli ambienti delle aree protette marine,  per regolare in modo più efficace, hanno ora uno strumento mobile per capire il comportamento chimico di queste aree.

"L'applicazione mobile EMU servirà come una risorsa fresca e ampiamente disponibile per i professionisti che beneficeranno di una comprensione più profonda della struttura del mare - la sua salinità, la temperatura, i livelli di ossigeno e le sostanze nutritive", ha dichiarato Dawn Wright, scienziato principale di Esri. "Gli scienziati e i non scienziati che devono studiare e comprendere l'oceano hanno ora la libertà di una comoda interfaccia mobile con questa vasta ricchezza di dati ambientali".

L'origine dati primaria per l'applicazione mobile EMU è l'autorevole World Ocean Atlas dell'Organizzazione Nazionale Oceanica e Atmosferica (NOAA), con le informazioni sulla chimica marina dell'Assessorato Nazionale Aeronautica e Spaziale (NASA) e dati topografici di GRID-Arendal.

L'applicazione fornisce l'accesso a questi dati 2D e 3D e serve come strumento educativo per comprendere facilmente gli ambienti marini e come sono influenzati dai cambiamenti climatici.

L'applicazione mobile EMU è liberamente scaricabile dall'Apple Store e Google Play.


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kwauh



Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva

Naviga per temi

3D agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi atmosfera autocad autodesk bacino idrico beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici diga digital geography dinosauri dissesto idrogeologico droni eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro fiume FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geodesia geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geospatial ghiacciaio GIS GNSS gps hackathon Harris hexagon ict in cantiere incendio infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO Intergraph internet of things ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra penisola pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile qgis radar realta aumentata realtà virtuale regioni remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling supergis technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia trasporti trimble uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcani webGIS
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!
captcha 

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo