Procedura per l’adeguamento delle reti di sottoservizi al SINFI: la fase di Validazione

Stampa

Continua la spiegazione della procedura per l'adeguamento delle reti di sottoservizi al modello dati SINFI sviluppata da Epsilon Italia.

Epsilon Italia ha sviluppato una procedura per l’adeguamento delle reti di sottoservizi (acqua, fognatura, gas, elettricità) al modello dati SINFI, che prevede i seguenti 5 passi:

1. Valutazione: analisi degli schemi sorgente e di destinazione;
2. Matching: individuazione delle corrispondenze, riempimento delle mapping tables, e, contemporaneamente, risoluzione dei problemi di matching tra i modelli dati sorgente e il modello dati di destinazione;
3. Trasformazione: modellazione dei dati sorgente con software hale studio per la realizzazione della corrispondenza con lo schema di destinazione;
4. Validazione: verifica della conformità dei dati trasformati con hale studio; PostGIS e GeoUMLvalidator;
5. Pubblicazione dei dati trasformati mediante servizi di rete.

Nelle news precedenti sono stati illustrati i processi di valutazione, matching e trasformazione. Successivamente al processo di trasformazione dei dati è necessario validare il dato al fine di verificarne la reale conformità al modello target.

La validazione del dato trasformato avviene mediante tre fasi:
- Validazione live con hale studio, durante la fase di trasformazione del dato
- Validazione PostGIS durante scrittura su DB, che effettua un controllo sul tipo di geometria, sui campi obbligatori e sui domini;
- Utilizzo dello strumento GeoUML Validator, per il controllo di conformità geometrica, topologica (di connessione dei tratti e dei nodi) e di dominio di un dataset rispetto alle “Specifiche di contenuto di riferimento per i DataBase delle Reti di sottoservizi e per il SINFI” gestite da GeoUMLCatalogue. Tale fase di validazione è in linea con le procedure Infratel per consentire agli operatori l’invio di dati conformi e omogenei da caricare sulla piattaforma SINFI.

Dal processo di validazione è possibile generare un report di sintesi degli errori riscontrati sul dataset.
E’ importante sottolineare che l’intera procedura illustrata nelle varie news fornisce un sostanziale contributo al futuro popolamento dell’infrastruttura SINFI. In particolare l’interscambio tra la piattaforma SINFI e i soggetti deputati al conferimento dei dati sarà facilitato dall’ultimo step della procedura consistente nella pubblicazione del dato validato tramite web services.

Fonte: Epsilon Italia


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche