NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itarzh-CNenfrdejaptrues
Giovedì, 13 Aprile 2017 11:21

Geomatica per gli interventi di manutenzione dell’edificato a fini antisismici in un numero tematico di GEOmedia

Renzo Carlucci

Un prossimo numero di GEOmedia sarà interamente dedicato alle problematiche di rilevamento connesse alla manutenzione del patrimonio edilizio soggetto a rischio sismico. Uno stimolo che abbiamo raccolto essenzialmente dalle richieste che ci giungono sulle modalità di rilievo di edifici "semplici”, non monumentali, da parte di quei professionisti che si dedicheranno alla prossima attività di conoscenza delle situazioni statiche dell'edificato, sia nei centri storici che nelle periferie più recenti dei nostri centri abitati.

Una pressione ben motivata dai recenti terremoti per i quali è stata proposta dal Governo una azione di controffensiva basata sull'incentivazione al passaggio di almeno una classe sismica nell’ambito del Decreto del MIT “Linee guida per le verifiche sismiche degli edifici”, messo a punto dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, che contiene alcune interessanti novità che danno il via all’attuazione del Sismabonus, tramite una forte incentivazione fiscale.
Questo incentivo sarà presto adottato in varie situazioni in cui il cardine sarà l’intervento sul Fabbricato. In Italia abbiamo 14 milioni di Fabbricati dei quali almeno il 70% è sprovvisto di documentazione di progetto, ne è stato progettato con criteri antisismici.

Il criterio di intervento studiato dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici deriva dall’analisi del Rischio sismico tramite la Pericolosità territoriale (le zone sismiche), la Vulnerabilità dell’edificio (sua costituzione geometrica e strutturale) e il valore economico.

Considerata l’assenza di documentazione adeguata a costruire progetti ex-post, per forza di cose gli interventi dovranno basarsi su rilievi adeguati, nella nota considerazione che un buon rilievo è quasi un progetto.

Ora la problematica dell'edificio di abitazione semplice, il classico condominio, è abbastanza particolare se si pensa anche agli esigui budget che saranno disponibili. In questo caso sarà necessario utilizzare metodi adeguati ed economici che consentano di arrivare ad un grado sommario di conoscenza delle strutture, ma adeguato agli interventi di consolidamento specifici che verranno proposti in relazione allo stato di fatto.

E' questo il tema che affronteremo, il patrimonio edilizio semplice, non solo monumentale, per abbracciare l'intero edificato soggetto all'azione sismica e diffondere metodi e strumenti per rilevare quelle che sono le caratteristiche geometrico-costruttive di un edificio, incluso ovviamente il suo eventuale stato fessurativo, a fini di interventi preventivi di miglioramento alla risposta sismica.

Un tema puntuale finalizzato si alla conoscenza del fabbricato, ma anche relazionato al territorio su cui è costruito.

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kw3hk



Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva

Naviga per temi

3D agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk bacino idrico beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici desertificazione diga digital geography dissesto idrogeologico droni dune di sabbia energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro fiordo FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geodesia geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geospatial GIS GNSS gps hackathon Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO Intergraph internet of things ISPRA lago laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra penisola pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile qgis radar Ramsar realta aumentata realtà virtuale regioni remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rischio rndt salina sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling supergis technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia trasporti trimble uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcani webGIS
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
Digital,Design and Development Fair  27-29 September, 2017   Hamburg Germany
intergeo 2017

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!
captcha 

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo