itzh-CNenfrdeptrues
Alert, nei territori artici canadesi (immagine radar)

ESA - Immagine della settimana: Alert, Canada (02 Aprile 2017)

Questa immagine composita ottenuta dal radar del satellite Sentinel-1 del programma europeo Copernicus ci porta sull’estremo nordest dell’isola di  Ellesmere (in basso a sinistra), dove lo stretto di Nares si apre verso il Mare di Lincoln, nei territori artici canadesi (guardala/scaricala in alta risoluzione).

L’immagine è stata ottenuta attraverso la combinazione di tre diverse scansioni radar effettuate da Sentinel-1 nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio di quest'anno. Ad ogni immagine è stato assegnato un diverso colore – rosso, verde e blu – e con la loro combinazione è stata creata la scena composita colorata che osserviamo. Le colorazioni mostrano i cambiamenti occorsi tra le varie acquisizioni  - come ad esempio lo spostamento del ghiaccio sul Mare di Lincoln -  mentre il terreno statico appare di colore grigio.

La differenza tra il rosso ed il giallo mostra come la copertura di ghiaccio si è modificata nell’arco di tre mesi.

La massima estensione della copertura di ghiaccio dell’Artico ha raggiunto un record negativo questo inverno. Gli scienziati imputano la riduzione della copertura di ghiaccio ad un autunno ed un inverno molto caldi, situazione ulteriormente aggravata da un certo numero di forti venti di tipo ‘onda di calore’ che hanno attraversato l’Oceano Artico.

Nella zona di territorio centrale ed a sinistra possiamo osservare un collegamento dritto e scuro con un cerchio sul suo estremo sinistro. Si tratta della pista di decollo di Alert, l’insediamento conosciuto che sorge più a nord nel mondo. Abitato a rotazione principalmente da militari e personale scientifico, Alert dista circa 800 km dal Polo Nord.

Un team di ricercatori della campagna di studio CryoVex/Karen è stato recentemente ad Alert per la validazione delle misurazioni dello spessore del ghiaccio marino effettuate dal satellite CryoSat e per testare nuove idee sulle future  missioni satellitari.

Decollando da Alert, il team ha volato con due aerei equipaggiati con strumenti atti alla misurazione dello spessore del ghiaccio marino nello stesso istante in cui il satellite sorvolava la medesima area a circa 700 km di quota. Le misurazioni della campagna aerea saranno comparate con le misurazioni satellitari allo scopo di confermare l’accuratezza dei dati satellitari.

Una squadra effettuerà in aprile anche misure sul terreno di neve e ghiaccio lungo l'impronta  a terra del satellite.

Campagne di terra come questa forniscono una massa di dati utile agli scienziati per comprendere meglio come l’Artico sta cambiando ed – in ultima analisi- come sta cambiando il clima.

---

Alert, Canada


This Sentinel-1 radar composite image takes us to the northeastern tip of Ellesmere Island (lower-left), where the Nares Strait opens up into the Lincoln Sea in the Canadian Arctic.

The image was created by combining three radar scans from Copernicus Sentinel-1 captured in December, January and February. Each image has been assigned a colour – red, green and blue – and create this colourful composite when combined. Colours show changes between acquisitions, such as the movement of ice in the Lincoln Sea, while the static landmass is grey.

The obvious distinction between the red and yellow depicts how the ice cover has changed over the three months.

The maximum extent of Arctic sea ice hit a record low this winter. Scientists attribute the reduced ice cover to a very warm autumn and winter, exacerbated by a number of extreme winter ‘heat waves’ over the Arctic Ocean.

In the centre-left on the land, we can see a straight, dark link with a circle at its left end. This is the runway for Alert – the northernmost known settlement in the world. Inhabited mainly by military and scientific personnel on rotation, Alert is about 800 km from the North Pole.

A team of researchers on the CryoVex/Karen campaign was recently in Alert validating sea-ice thickness measurements from the CryoSat satellite and testing future satellite mission concepts.

Taking off from Alert, the team flew two aircraft equipped with instruments that measure sea-ice thickness at the same time the satellite flew some 700 km overhead. The measurements from the airborne campaign will be compared to the satellite measurements in order to confirm the satellite’s accuracy.

A team will also make ground measurements of snow and ice along a CryoSat ground track in April.

Ground campaigns like this provide a wealth of data that help scientists better understand how the Arctic is changing and, ultimately, how climate is changing.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Alert, Canada". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kh84x

Vedi anche

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps