itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target
Alert, nei territori artici canadesi (immagine radar)

ESA - Immagine della settimana: Alert, Canada (02 Aprile 2017)

Questa immagine composita ottenuta dal radar del satellite Sentinel-1 del programma europeo Copernicus ci porta sull’estremo nordest dell’isola di  Ellesmere (in basso a sinistra), dove lo stretto di Nares si apre verso il Mare di Lincoln, nei territori artici canadesi (guardala/scaricala in alta risoluzione).

L’immagine è stata ottenuta attraverso la combinazione di tre diverse scansioni radar effettuate da Sentinel-1 nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio di quest'anno. Ad ogni immagine è stato assegnato un diverso colore – rosso, verde e blu – e con la loro combinazione è stata creata la scena composita colorata che osserviamo. Le colorazioni mostrano i cambiamenti occorsi tra le varie acquisizioni  - come ad esempio lo spostamento del ghiaccio sul Mare di Lincoln -  mentre il terreno statico appare di colore grigio.

La differenza tra il rosso ed il giallo mostra come la copertura di ghiaccio si è modificata nell’arco di tre mesi.

La massima estensione della copertura di ghiaccio dell’Artico ha raggiunto un record negativo questo inverno. Gli scienziati imputano la riduzione della copertura di ghiaccio ad un autunno ed un inverno molto caldi, situazione ulteriormente aggravata da un certo numero di forti venti di tipo ‘onda di calore’ che hanno attraversato l’Oceano Artico.

Nella zona di territorio centrale ed a sinistra possiamo osservare un collegamento dritto e scuro con un cerchio sul suo estremo sinistro. Si tratta della pista di decollo di Alert, l’insediamento conosciuto che sorge più a nord nel mondo. Abitato a rotazione principalmente da militari e personale scientifico, Alert dista circa 800 km dal Polo Nord.

Un team di ricercatori della campagna di studio CryoVex/Karen è stato recentemente ad Alert per la validazione delle misurazioni dello spessore del ghiaccio marino effettuate dal satellite CryoSat e per testare nuove idee sulle future  missioni satellitari.

Decollando da Alert, il team ha volato con due aerei equipaggiati con strumenti atti alla misurazione dello spessore del ghiaccio marino nello stesso istante in cui il satellite sorvolava la medesima area a circa 700 km di quota. Le misurazioni della campagna aerea saranno comparate con le misurazioni satellitari allo scopo di confermare l’accuratezza dei dati satellitari.

Una squadra effettuerà in aprile anche misure sul terreno di neve e ghiaccio lungo l'impronta  a terra del satellite.

Campagne di terra come questa forniscono una massa di dati utile agli scienziati per comprendere meglio come l’Artico sta cambiando ed – in ultima analisi- come sta cambiando il clima.

---

Alert, Canada


This Sentinel-1 radar composite image takes us to the northeastern tip of Ellesmere Island (lower-left), where the Nares Strait opens up into the Lincoln Sea in the Canadian Arctic.

The image was created by combining three radar scans from Copernicus Sentinel-1 captured in December, January and February. Each image has been assigned a colour – red, green and blue – and create this colourful composite when combined. Colours show changes between acquisitions, such as the movement of ice in the Lincoln Sea, while the static landmass is grey.

The obvious distinction between the red and yellow depicts how the ice cover has changed over the three months.

The maximum extent of Arctic sea ice hit a record low this winter. Scientists attribute the reduced ice cover to a very warm autumn and winter, exacerbated by a number of extreme winter ‘heat waves’ over the Arctic Ocean.

In the centre-left on the land, we can see a straight, dark link with a circle at its left end. This is the runway for Alert – the northernmost known settlement in the world. Inhabited mainly by military and scientific personnel on rotation, Alert is about 800 km from the North Pole.

A team of researchers on the CryoVex/Karen campaign was recently in Alert validating sea-ice thickness measurements from the CryoSat satellite and testing future satellite mission concepts.

Taking off from Alert, the team flew two aircraft equipped with instruments that measure sea-ice thickness at the same time the satellite flew some 700 km overhead. The measurements from the airborne campaign will be compared to the satellite measurements in order to confirm the satellite’s accuracy.

A team will also make ground measurements of snow and ice along a CryoSat ground track in April.

Ground campaigns like this provide a wealth of data that help scientists better understand how the Arctic is changing and, ultimately, how climate is changing.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Alert, Canada". Traduzione: Gianluca Pititto)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kh84x

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

reti tecnologiche microgeo smartphone gps mobile mapping cnr progettazione realta aumentata agricoltura 3DTarget storytelling CAD coste spazio utility open data satelliti 3D INSPIRE topografia formazione digital geography Here cantiere BIM in cantiere terremoti ISPRA droni rilievo arcgis internet of things posizionamento satellitare termografia drone sicurezza intelligenza artificiale meteorologia webGIS faro catasto aerofotogrammetria rischio archeologia nuvole di punti esri italia geofisica protezione civile ricevitori telerilevamento Bentley apr topcon top terrelogiche laser scanner pianificazione geomax rilievo 3d geospatial ambiente mobilita sar codevintec leica geosystems tecnologia catasto europeo autocad servizi monitoraggio satelitare geolocalizzazione realtà virtuale rndt app trasporti metadati stazione totale lidar uav INTERGEO mare mappe autodesk planetek oceanografia FOIF asi Harris uso del suolo scansione 3D sensore dissesto idrogeologico trimble Stonex ortofoto ingv scienze della terra geologia open source beni culturali teorema openstreetmap geodesia geomatica galileo misurazione esa geoportale smart mobility territorio remote sensing gestione emergenze qgis GNSS osservazione della terra infrastrutture big data cartografia energia terremoto dati esri tecnologie avanzate sentinel ict Epsilon Italia flytop Toponomastica asita leica smart city hexagon cosmo skymed copernicus interferometria GIS technologyforall GTER top world open geo data eGEOS fotogrammetria osservazione dell'universo autonomous vehicle modellazione 3d monitoraggio sinergis dati geografici urbanistica terra e spazio
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps