itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target
Territori del Texas occidentale (USA)

ESA - Immagine della settimana: Texas occidentale (28 Gennaio 2017)

L’immagine satellitare di questa settimana ci porta su un territorio ad ovest dello stato del Texas (USA), ripreso da Sentinel-2A il 13 marzo 2016 (guardala/scaricala in alta risoluzione).

Sentinel-2 è anche definita la missione satellitare di ‘visione cromatica’ nel programma di monitoraggio ambientale Copernicus dell’Europa, definizione che deriva dalla sua strumentazione multispettrale ad alta risoluzione.

La scena mostrata in questa immagine è tuttavia piuttosto povera di colori, a causa della scarsa copertura vegetale che interessa il paesaggio.

Un po’ di colori appaiono lungo fiumi e torrenti, dove la vegetazione si sviluppa più facilmente. In alto a sinistra si possono osservare ampie aree agricole di colore verde,  a struttura circolare a causa del sistema di irrigazione a perno  centrale.

Nella porzione centrale a sinistra dell’immagine si può notare un’area che appare di colore arancione per il fatto che il suo territorio presenta probabilmente un differente contenuto  di minerali.

Nella parte alta a destra dell’immagine è riconoscibile un gruppo di colline del cratere di Sierra Madera, formatosi dall’impatto di un meteorite con la Terra avvenuto non oltre 100 milioni di anni fa.

Nell’angolo in basso a destra  possiamo osservare una rete di pozzi petroliferi, interconnessi da una infrastruttura stradale che ricorda  una tela di ragno. Le riserve di petrolio sotterranee  normalmente si distribuiscono  per vaste aree, per cui pozzi multipli sono posizionati sulla verticale delle riserve  per meglio sfruttare le risorse.

Il Texas è il maggior produttore di petrolio greggio tra gli stati degli USA e fornisce circa un terzo dell’intera produzione nazionale.

---


Western Texas


An area over the western end of the US state of Texas is pictured in this image from the Sentinel-2A satellite from 13 March 2016.

Sentinel-2 is the ‘colour vision’ satellite mission for Europe’s Copernicus environment monitoring programme – the name spawning from its high-resolution multispectral instrument.

The scene pictured here, however, is rather devoid of colour owing to the landscape’s sparse vegetation cover.

Some colour does appear along the rivers and streams where plants thrive more easily. In the upper left, large circles of agriculture from central-pivot irrigation systems appear green.

In the central-left portion of the image, one area appears orange where the land may have a different mineral content.

On the upper-right side of the image, we can see a cluster of hills of the Sierra Madera crater, formed less than 100 million years ago when a meteorite hit Earth.

In the lower-right corner, we can see a network of oil wells connected via a spiderweb-like structure of supply roads. Underground oil reservoirs usually stretch across large areas, and multiple wells are positioned over the reservoirs to best exploit the natural resource.

Texas is the top crude oil-producing state in the US, accounting for about a third of the country’s output.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Western Texas". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khd3y

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Naviga per temi

dati geografici CAD tecnologia monitoraggio satelitare cartografia microgeo catasto europeo open data top internet of things ict termografia terra e spazio autonomous vehicle misurazione gps geolocalizzazione topcon uso del suolo oceanografia tecnologie avanzate esri italia energia reti tecnologiche agricoltura app geospatial ricevitori INTERGEO progettazione rilievo 3d droni SIFET mobile mapping leica intelligenza artificiale geoportale storytelling cantiere esa terremoti stazione totale posizionamento satellitare dissesto idrogeologico beni culturali servizi osservazione dell'universo geologia GIS in cantiere GTER beidou planetek meteorologia galileo technologyforall Bentley rndt territorio realtà virtuale rischio 3D sicurezza teorema monitoraggio INSPIRE sinergis autocad mare scienze della terra top world rilievo interferometria geodesia smart city terremoto geomax faro modellazione 3d esri geofisica urbanistica mappe Epsilon Italia laser scanner sentinel webGIS ambiente sar trimble Toponomastica remote sensing open source trasporti cnr hexagon realta aumentata telerilevamento metadati scansione 3D BIM autodesk osservazione della terra satelliti protezione civile utility Here codevintec dati open geo data infrastrutture aerofotogrammetria eGEOS FOIF sensore big data smartphone arcgis asi gestione emergenze ingv leica geosystems topografia ISPRA apr ortofoto coste nuvole di punti mobilita copernicus spazio terrelogiche archeologia GNSS digital geography Stonex fotogrammetria Harris geomatica formazione qgis flytop asita uav pianificazione catasto smart mobility lidar openstreetmap cosmo skymed
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps