itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

Il sistema di posizionamento Galileo entra in servizio ufficialmente

Il 15 dicembre 2016 hanno preso avvio ufficialmente gli “Initial Services” di Galileo con tanto di annuncio ufficiale da parte della Commissione Europea per sancire l’inizio delle capacità operazionali del servizio. La notizia rimbalza in tutte le testate del settore nel mondo sia perchè attesa da molto tempo, che per la competitività e la concorrenzialità vista dagli americani del GPS.

Sono quasi 20 anni che si parla del sistema Galileo:
- Dicembre 1999. La Commissione Europea approva il progetto Galileo con un budget tra 2,2 e 2,95 miliardi di euro. La data di completamento è prevista per il 2008.

- Aprile 2008. A seguito del fallimento della derivazione del finanziamento dal settore privato l’Unione Europea decide un nuovo budget totalmente a carico degli stati membri (quindi dei cittadini) di 3,4 miliardi di euro fino al 2013. Ulteriori 7 miliardi sono in budget per il periodo 2014-20120.

- Ottobre 2011. Lanciati i primi due satelliti seguiti da altri due nel 2012

- Marzo 2013. I quattro satelliti consentono di effettuare il primo fix a terra con una accuracy di 10-15 metri.

- Agosto 2014. I satelliti 4 e 5 vengono immessi in un’orbita errata.

- Dicembre 2016. I satelliti in orbita sono ora 18 e ciò ha consentito di dare il via ai servizi iniziali. Sono stati già ordinati altri 8 satelliti da lanciarsi nel 2017 e nel 2018. Per arrivare ai 30 previsti saranno successivamente ordinati gli ultimi 4.

Ricordiamo l’importanza del sistema con riferimento ai servizi di localizzazione di tipo civile (e non militare com il GPS statunitense).
Nel 2018 il sistema Galileo sarà la base del sistema di sicurezza installato su tutte le auto eCall, ma sarà anche al centro dei servizi di sicurezza per l’emergenza e recupero dei dispersi.
Gli smartphone hanno appena iniziato a dotare le antenne con capacità Galileo e molti produttori che hanno investito nel sistema sono già sull’onda della comunicazione dedicata. Un esempio il webinar di Novatel che parlerà degli 8 aspetti legati agli Initial Services Lunedi 19 Dicembre:

Il webinar sarà in Inglese e tratterà i seguenti argomenti:

1) The number and performance of operational Galileo satellites included in the constellation today
2) The type and nature of services that will be offered
3) The current architecture of the Galileo ground and space infrastructure
4) The Service Definition Documents and Performance Parameters
5) The "differentiators" from other GNSS systems
6) The GNSS receiver manufacturers, representing more than the 95% of global supply, that have adopted Galileo
7) The outlook for future and current R&D opportunities
8) Early applications and markets for Galileo technology

REGISTER HERE 

Key representatives from the European Commission, the European Space Agency, and the European GNSS Agency - joined by a long-time industry expert - will discuss these initial services and their applications in a 90-minute free web seminar presented by Inside GNSS and NovAtel. Register for this special event and learn about the next steps for Europe's GNSS program and what it means for product designers, manufacturers, system integrators, and end users.

Our panelists are Jérémie Godet, head of sector for Galileo Implementation at the European Commission; Marco Lisi, GNSS services engineering manager at the European Space Agency (ESA); Fiammetta Diani, deputy head of market development at the European GNSS Agency (GSA); and Peter Grognard, CEO of Thales Alenia Space Belgium.

The webinar moderator will be Demoz Gebre-Egziabher, professor of aerospace engineering and mechanics at University of Minnesota-Twin Cities, USA.
During the live event, audience members will have the opportunity to pose their own questions to the panel of experts.

 

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4ycx

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

dissesto idrogeologico GTER faro galileo tecnologia Toponomastica scansione 3D open source flytop mobile mapping cosmo skymed trasporti arcgis osservazione della terra utility sentinel geologia protezione civile esa ict territorio terremoti catasto europeo qgis planetek cartografia ingv storytelling GNSS sinergis aerofotogrammetria satelliti mobilita spazio beni culturali ISPRA servizi realta aumentata asita catasto progettazione teorema mappe dati geografici rndt smart city infrastrutture realtà virtuale big data drone urbanistica terra e spazio autocad geoportale lidar Stonex modellazione 3d autonomous vehicle monitoraggio rilievo INTERGEO pianificazione asi tecnologie avanzate cantiere apr termografia digital geography rischio stazione totale topcon laser scanner geofisica ricevitori geomatica remote sensing codevintec intelligenza artificiale ortofoto top esri italia misurazione INSPIRE sicurezza CAD formazione webGIS Here coste app 3DTarget sensore microgeo energia meteorologia smartphone geodesia dati trimble openstreetmap terremoto top world metadati rilievo 3d open geo data cnr oceanografia open data eGEOS telerilevamento mare GIS osservazione dell'universo geomax technologyforall droni geolocalizzazione leica geosystems geospatial Bentley sar agricoltura autodesk Harris FOIF gestione emergenze hexagon topografia in cantiere uav 3D nuvole di punti gps uso del suolo numerazione civica internet of things ambiente reti tecnologiche interferometria archeologia scienze della terra posizionamento satellitare terrelogiche BIM copernicus smart mobility esri fotogrammetria monitoraggio satelitare leica
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy