itzh-CNenfrdeptrues
Il Parco Nazionale del Cratere di Wolfe Creek (Australia)

ESA - Immagine della settimana: Wolfe Creek (09 Dicembre 2016)

L’immagine satellitare che proponiamo questa settimana ai nostri lettori è stata acquisita da Sentinel-2A del Programma Copernicus e ci porta sopra i territori settentrionali dell’Australia Occidentale, sul Parco Nazionale del Cratere di Wolfe Creek (guardala/scaricala in alta risoluzione).

L’area mostrata si trova in prossimità del confine con il Grande Deserto Sabbioso  - il secondo in estensione in tutta l’Australia -  e  presenta un paesaggio formato da pianure  desertiche  e praterie.

Al centro dell’immagine possiamo osservare il Cratere di Wolfe Creek, retaggio dell’impatto di un meteorite caduto circa 300 000 anni or sono. Il cratere presenta un diametro di 875 m, con vegetazione che cresce nella sua zona centrale, probabilmente grazie alle riserve d’acqua originatesi nella stagione delle piogge.

Il nome del cratere si deve alla sua prossimità con la vicina Wolfe Creek, come rilevato dalle campagne aeree di osservazione degli anni ’40. Ma il cratere è stato da sempre noto agli aborigeni locali come ‘Kandimalal’ e si crede che esso sia il luogo dove un serpente con i colori dell’arcobaleno sia fuoriuscito dal terreno dando origine al cratere.

Rettili mitologici a parte, il parco ospita il ‘drago marrone dalla coda ad anelli’, una specie di lucertola molto particolare.

Nell’immagine le strade appaiono come linee diritte che tagliano ed attraversano il panorama, ma altre line appaiono più chiare, in particolare nella parte centrale e bassa dell’inquadratura. Si tratta di creste di sabbia modellate in direzione est-ovest dai venti che prevalgono nell’area. La loro brillantezza deriva da differenti coperture vegetali o da mancanza di vegetazione, circostanze rilevate dal sensore ad immagini multispettrale in dotazione ai satelliti Sentinel-2.

Questa imagine è stata acquisita il 10 gennaio 2016.


---

 

Wolfe Creek


The Copernicus Sentinel-2A satellite takes us over the northern part of Western Australia to the Wolfe Creek Crater National Park.

The area pictured is close to the edge of the Great Sandy Desert, the country’s second-largest, and presents a landscape of desert plains and grasslands.

At the centre of the image we can see the Wolfe Creek Crater, the remnant of a meteorite crash some 300 000 years ago. The crater measures about 875 m across, and plants grow at the centre, likely thriving off water reserves from seasonal rain.

The name for the crater comes from its vicinity to the nearby Wolfe Creek, after being spotted during aerial surveys in the 1940s. But the crater has long been known to the Aboriginal people as ‘Kandimalal’ and is believed to be the site where a rainbow-coloured snake emerged from the ground to create the nearby creek.

Mystical reptiles aside, the park is home to the brown ring-tailed dragon – a type of lizard.

While roads appear as straight lines cutting across the landscape, some other lines appear brighter, particularly in the lower-central part of the image. These are sand ridges shaped by east–west prevailing winds. Their brightness comes from a difference in vegetation, or lack of vegetation, detected by Sentinel-2’s multispectral imager.

This image was captured on 10 February 2016.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Wolfe Creek". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khd3k

 

Vedi anche

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps