NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itarzh-CNenfrdejaptrues
Mercoledì, 23 Novembre 2016 09:09

Un interessante esempio di utilizzo di Sentinel-1 per il monitoraggio della deforestazione

Renzo Carlucci

Il Sentinel-1 satellite della costellazione Copernicus è un sistema in banda C SAR lanciato e gestito dall'Agenzia spaziale europea (ESA). Un aspetto interessante di questa missione è che lo scenario di acquisizione ideato da ESA è sistematico e molto ampio in copertura. Utilizzando Sentinel-1 siamo in grado di monitorare la Terra utilizzando i dati SAR come mai era stato possibile prima.


L’esempio riportato deriva da Digital Geography ed è relativo alle coltivazioni in Bolivia che distruggono le foreste, tra queste la coca, che impoverisce definitivamente i terreni su cui vive, e la canna da zucchero. Queste coltivazioni stanno producendo una grande deforestazione in Bolivia e sono sotto gli occhi dei satelliti che effettuano il telerilevamento. Normalmente però in queste zone tropicali è difficile ottenere immagini nitide esenti da coperture nuvolose, mentre Sentinel-1 con le sue possibilità SAR penetra le nuvole e vede perfettamente anche di notte.

Scott Arko, uno specialista USA che vive in Alaska specializzato in remote sensing, cercando nell'archivio Sentinel-1 (Sentinel Science Hub) è stato subito in grado di identificare 30 scene che coprono quasi due anni in una zona delle citate coltivazioni in Bolivia.

I dati sono stati elaborati utilizzando il Sentinel-1 Toolbox, una suite gratuita di strumenti software fornito dall'ESA. S-1 Toolbox è uno strumento basato su Java che fornisce un gran numero di funzioni di analisi delle immagini SAR e interferometrica SAR (InSAR). Lo strumento grafico (GPT) consente che tutto quello che si può fare per una singola immagine nella interfaccia grafica può essere fatto in modalità batch per immagini multiple utilizzando. In questo caso sono state importate le 30 immagini, dopo averle calibrate, corretta l’orbita, e radiometricamente corrette sul terreno (ortorettificate) senza alcun intervento manuale.

Utilizzando poi gli elementi di base di un algoritmo di rilevamento delle modifiche (change detection, paper Open Access qui) è stato analizzato il cambiamento backscatter in tre sottoinsiemi di questa zona. La prima era una zona che era stata disboscata prima del lancio Sentinel-1A, le altre due erano le aree che erano state recentemente deforestate.

Con il risultato di questo esempio è stata creata una breve animazione postata su YouTube.

Il tutto è veramente interessante per la facilità di utilizzo dei dati Sentinel, nei quali l’Unione Europea ha investito molto e per i quali si prepara un futuro promettente per il monitoraggio della Terra.

Potete vedere maggiori dettagli nel sito Digital Geography 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k9cr3


Trimble Italia
Trimble Italia
Dronitaly
Dronitaly

ESA - Immagine della settimana

Leica 3D Conference Roma

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things ISPRA landsat laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia OGC open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI slam smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!
captcha 

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

  • Il pazzesco geoportale della Svizzera

    Stefano Campus 16.02.2018 10:10
    RE: -
    @andrea, puoi spiegare meglio?
     
  • Il Catasto in tasca

    Fintocubano 14.02.2018 09:40
    RE: Project Manager
    Grazie, non sapevo dell'esistenza di questo servizio del MIBACT! Ho provato a cliccare su ''Aggiungi ...

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo