NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
Martedì, 27 Settembre 2016 16:38

Monitorare con i satelliti la stabilità di edifici e infrastrutture. Survey Lab presenta il progetto I.MODI al #TFA2016

Redazione GEOforALL

I prossimi 5 e 6 ottobre Survey Lab presenterà il progetto I.MODI al Forum TECHNOLOGYforALL 2016 presso lo stand nell’area espositiva. Inoltre, il 5 ottobre alle ore 17:00 il direttore R&D della società, Silvia Scifoni, interverrà durante la sessione “Strumenti per il monitoraggio e diagnosi delle strutture”.

"Un contributo fondamentale per la tutela della sicurezza: un servizio satellitare socialmente utile e accessibile a tutti"

I.MODI fornisce un contributo fondamentale per la tutela della sicurezza di tutti i cittadini nelle aree urbane e per la salvaguardia dei beni immobili. Con I.MODI, Survey Lab ha vinto il bando H2020 SME Instrument Phase II - Space (cutoff Nov. 2015) come unica PMI italiana.

L’obiettivo del progetto è lo sviluppo di un servizio satellitare innovativo e socialmente utile dedicato al monitoraggio di edifici e infrastrutture civili a medio e lungo termine, attraverso l’utilizzo dei dati di Osservazione della Terra acquisiti con sensori SAR (Sentinel 1/Copernicus, COSMO-SkyMed e l’archivio SAR dell’ESA). I dati satellitari, elaborati con tecniche di Interferometria Differenziale (DInSAR) in grado di misurare spostamenti con grande precisione, vengono integrati con dati acquisiti in situ e utilizzati per lo sviluppo di modelli per la valutazione dello stato di danneggiamento.

I.MODI offre dunque una tecnica per il controllo sistematico e su grande scala del territorio. I prodotti cartografici e la valutazione sullo stato dei danni, previsti all’interno di I.MODI a vari livelli di approfondimento, rappresentano la base per la definizione di sistemi di monitoraggio e indagini in situ e per la progettazione di interventi di messa in sicurezza.
Grazie all’approccio innovativo di I.MODI, la tecnica DInSAR sarà accessibile anche agli utenti non esperti. I.MODI svilupperà prodotti di sintesi ottenuti da analisi avanzate dei processi di deformazione in atto e da scenari sull’evoluzione dei fenomeni di danneggiamento. Il servizio rappresenta un valido supporto per le attività di mitigazione e valutazione dei rischi coordinate dalle autorità di protezione civile oltre che per molteplici utilizzatori potenziali (enti pubblici, aziende private, agenti immobiliari, assicuratori, amministratori di condominio e altri professionisti del settore).
I.MODI è già impiegato in per il monitoraggio di diverse aree critiche sul territorio nazionale. In occasione di TECHNOLOGYforALL 2016 il servizo I.MODI verrà illustrato attraverso l’applicazione a casi studio: un’area urbana, una diga in terra e un tratto autostradale.

(Fonte: Survey Lab)


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k9fhc


SINERGIS
LiVE Libri Viaggi Esperienze
TUSEXPO 2017

Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva
Italdron

Naviga per temi

3D agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi asita autocad autodesk bacino idrico beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici diga digital geography dinosauri dissesto idrogeologico droni energia esa esri esri italia falsi colori faro FLIR flyr flytop formazione fotogrammetria galileo geodesia geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geospatial GIS GNSS gps hackathon Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO Intergraph internet of things isola ISPRA laser scanner leica lidar mappe mare menci metadati meteorite meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra penisola pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile qgis Ramsar realta aumentata realtà virtuale regioni remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rischio rndt saie sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling supergis technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia trasporti trimble true color uav urbanistica uso del suolo utility vulcani webGIS
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
GeoBusiness 2017
UAV Expo Europe
www.geoiotworld.com
Earsel 2017

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo