itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target
Fioritura di plankton nel Mar di Barents

ESA - Immagine della settimana: Fioriture nel Mar di Barents (11 Settembre 2016)

Nonostante appaia come una pittura ad acquerello, questa immagine in realtà è una acquisizione in colori naturali effettuata dal satellite Sentinel-2A e mostra una fioritura di plankton nel Mar di Barents (download dell'immagine in alta risoluzione).

Il plankton è la più abbondante forma di vita presente negli oceani. Si tratta di microscopiche piante marine che  scivolano in prossimità della superficie dei mari. Spesso ci si riferisce ad esse come “erba del mare”, perché il plankton  costituisce la base alimentare da cui dipende tutta la vita marina.

A causa del fatto che il plankton contiene pigmenti di clorofilla fotosintetica, questi semplici organismi giocano un ruolo  simile a quello sostenuto dalle piante ‘verdi’ terrestri nel processo di fotosintesi. Il plankton è in grado di convertire sostanze  inorganiche come  acqua, azoto e carbonio in materiali organici complessi.

Con la loro capacità di ‘digerire’ queste sostanze, i piccoli organismi sono ritenuti capaci di rimuovere  dall’atmosfera una quantità di biossido di carbonio pari a quella che viene rimossa dalla loro controparte sulla terraferma. Come risultato gli oceani finiscono per avere una profonda influenza sul clima. Pertanto, siccome il plankton  ha una importante influenza sulla quantità di carbonio in atmosfera e risulta molto sensibile alle variazioni climatiche, da qui nasce la necessità di monitorare e modellare la sua presenza nei calcoli e nelle previsioni dei futuri cambiamenti  climatici.

Sebbene diversi tipi di plankton abbiano individualmente dimensioni microscopiche, la clorofilla che essi utilizzano  collettivamente tinteggia di particolare colore le acque oceaniche a loro circostanti, fornendo in tal modo uno strumento per  rilevare la loro presenza dallo spazio, utilizzando sensori dedicati, come quello per immagini multispettrali  - operante su  ben 13 bande- installato a bordo di Sentinel-2.

Alcune specie di alghe sono tossiche o nocive. Se esse aumentano improvvisamente e fuori controllo durante il periodo  ottimale di fioritura possono portare ad un impoverimento di ossigeno nell’acqua  e portare al soffocamento grandi specie  ittiche. Questo fenomeno è drammaticamente cresciuto negli ultimi decenni e risulta particolarmente pericoloso  per gli  allevamenti ittici, in quanto in questi casi il pesce non può fuggire dalle zone colpite. Un allarme tempestivo da parte dei satelliti circa la presenza di  fioriture nocive  può aiutare ad evitare grandi perdite agli allevatori ittici, fatto accaduto peraltro proprio recentemente in Cile.

Questa immagine, che è anche disponibile all’interno dell’ Earth from Space video programme, è stata acquisita da  Sentinel-2A il 30 giugno 2016.

 

---


Barents bloom


Although it may appear as a watercolour painting, this image is a natural-colour capture of a plankton bloom in the Barents Sea by the Sentinel-2A satellite.

Plankton, the most abundant type of life found in the ocean, are microscopic marine plants that drift on or near the surface of the sea. They are sometimes referred to as ‘the grass of the sea’ because they are the basic food on which all  other marine life depends.
 
Since plankton contain photosynthetic chlorophyll pigments, these simple organisms play a similar role to terrestrial ‘green’ plants in the photosynthetic process. Plankton are able to convert inorganic compounds such as water, nitrogen and  carbon into complex organic materials.

With their ability to ‘digest’ these compounds, they are credited with removing as much carbon dioxide from the atmosphere as their counterparts on land. As a result, the oceans have a profound influence on climate. Since plankton are a major influence on the amount of carbon in the atmosphere and are sensitive to environmental changes, it is important to monitor  and model them into calculations of future climate change.

Although some types of plankton are individually microscopic, the chlorophyll they use for photosynthesis collectively tints the colour of the surrounding ocean waters, providing a means of detecting these tiny organisms from space with  dedicated sensors, such as Sentinel-2’s multispectral imager with 13 spectral bands.

Some algae species are toxic or harmful. If they surge out of control during optimal blooming conditions they can exhaust the water of oxygen and suffocate larger fish. This phenomenon has dramatically increased in recent decades, and is particularly dangerous to fish farms because the fish cannot flee affected areas. Early warning of harmful blooms from  satellites can help to prevent fish farmers from losing their stock, as it happened in Chile recently.

This image, also featured on the Earth from Space video programme, was captured by Sentinel-2A on 30 June.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Barents bloom". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khd6y

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

scansione 3D formazione top GTER servizi sentinel droni esri italia rischio tecnologia lidar app energia metadati urbanistica smartphone protezione civile ISPRA ingv mobile mapping asi monitoraggio satelitare terremoti smart city mappe geomax codevintec rilievo INTERGEO infrastrutture geomatica uav faro esri osservazione dell'universo geoportale Toponomastica osservazione della terra agricoltura terra e spazio dati geografici technologyforall utility terremoto hexagon geodesia terrelogiche flytop asita INSPIRE ortofoto numerazione civica eGEOS oceanografia FOIF trimble scienze della terra apr CAD drone catasto europeo remote sensing termografia Here topcon teorema catasto 3DTarget storytelling spazio gps dati monitoraggio stazione totale geologia cnr aerofotogrammetria autodesk BIM pianificazione mobilita progettazione ambiente microgeo geospatial arcgis realta aumentata Harris laser scanner Bentley open source leica modellazione 3d gestione emergenze 3D big data cosmo skymed interferometria archeologia copernicus esa geolocalizzazione geofisica top world autonomous vehicle leica geosystems intelligenza artificiale smart mobility realtà virtuale mare internet of things telerilevamento coste trasporti satelliti uso del suolo posizionamento satellitare autocad territorio rndt open geo data webGIS sar GNSS rilievo 3d reti tecnologiche topografia cartografia in cantiere openstreetmap cantiere ricevitori GIS qgis dissesto idrogeologico sinergis meteorologia galileo nuvole di punti ict digital geography open data misurazione fotogrammetria planetek tecnologie avanzate Stonex sensore beni culturali sicurezza
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy