La mappa del mercato droni e UAV

Stampa
La filosofia della mappa qui presentata è quella di evidenziare la forte diversità del mercato, invece di concentrarsi solo su uno specifico settore o una categoria UAV. Quindi, l'utente disporrà di una vista orizzontale e di una visibilità nel mercato UAV nel suo complesso.

Per esempio, ci sono decine di migliaia di operatori registrati in tutto il mondo, ma per maggior chiarezza, sono selezionati solo quelli con concetti speciali o che già operano su una certa scala industriale.

Sulla mappa del mercato droni troverete 711 entità provenienti da 49 Paesi guidati da aziende UAV dal Nord America (54%) e seguita dall'Europa (30%), Asia (9%), Oceania (3%), MEA (3% ) e Sud America (1%).

mappa droni 2016 large

Si è in cluster nelle seguenti categorie di mercato UAV: ​​Piattaforme (29%), componenti e sistemi (16%), i servizi (20%), università e programmi di ricerca (10%), software (7%), News / Media / Blog (6%), Coalizione / Organizzazioni / Iniziative (5%), conferenze ed eventi (3%), Operatori Marketplaces (2%), Assicurazioni (2%), gruppi di utenti / Networks (1%)

Molte aziende sulla mappa del mercato sono in una fase di crescita matura - altri sono in un avvio precoce o una fase di concept, contenenti approcci o tecnologie rivoluzionarie. La maggior parte, però, sono piccole e medie imprese con un'età media di 6,5 anni e una media di 8,3 addetti.

https://www.droneii.com/drone-market-environment-map-2016

La mappa per una migliore visualizzazione può essere scaricata come allegato.


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche