itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

Nuovo Portfolio Georadar Leica: tre release da non perdere

Leica Geosystems, leader globale per le tecnologie di rilievo e reality capture, ha annunciato la creazione di un portfolio georadar con tre release per applicazioni in utility mapping, asset detection and mapping and monitoring.

Con l'acquisizione, recentemente effettuata da Hexagon, della Divisione GeoRadar di Ingegneria dei Sistemi SpA (IDS), una società privata con competenze in sistemi radar-based, Leica Geosystems è stata in grado di creare il portfolio radar per aumentare la sicurezza, la localizzazione di precisione e la mappatura delle risorse sotterranee su vari siti di lavoro, e per monitorare gli ambienti a rischio.

“Our reality capture solutions have been strengthened and extended with IDS’ georadar expertise, enabling us to bring even more value to a variety of segments, including construction, surveying and mining,” ha detto Juergen Dold, presidente di Hexagon Geosystems. “With this new GPR portfolio, we’re enabling professionals to work safer and more efficiently while extending their own businesses into new service areas.”

Svelando il sottosuolo per una maggiore sicurezza
Per qualsiasi costruzione o scavo, comprendere i rischi che si trovano sotto la superficie è la chiave per il successo del progetto. Il radar Leica DS2000 identifica tutte le potenziali minacce, tra cui plastica, tubi non conduttivi e fibre ottiche, aumentando la sicurezza e riducendo il rischio di colpire accidentalmente le attività sotterranee. Raccogliendo il doppio delle informazioni, i dati sono raccolti con antenna a doppia frequenza che individua gli obiettivi profondi e superficiali allo stesso tempo. Con o senza il GPS, l'utility location può essere realizzata sul posto senza bisogno di post-elaborazione.

Building_Underground-Service-Location_pic_1766x750.jpg
Leica DS2000. Credits: Leica-Geosystems.

“With the DS2000, users can increase safety, speed up work and lower costs with the ability to prevent hazardous outages and collecting more information faster,” said Tughan Telatar. ”With the understanding of knowing exactly where assets are, recovery from outages happens quicker and safer.”


Rimuovere i gaps per monitorare con precisione
Leica Geosystems ha aggiunto la tecnologia radar al software di monitoraggio GeoMoS Leica per un'indicazione ancora più chiara della stabilità del progetto. Combinando GeoMoS con il software Guardian IDS, i progetti dedicati al monitoraggio frane, miniere o infrastrutture vengono effettuati in massima sicurezza. I gestori del rischio possano svolgere i loro compiti con la massima fiducia, conoscendo tutto il movimento delle superfici che è monitorato da queste due tecnologie.
LEICA_1.jpg
GeoMoS Leica. Credits: Leica-Geosystems.

“Hexagon Geosystems offers a winning solution by fusing two industry-leading companies, Leica Geosystems and IDS. By adding the radar technology to monitoring solutions, 1D line-of-sight surface data between project prisms is detected and combined with the highly precise 3D data from GeoMoS,” spiega Michael Rutschmann, senior product manager di Leica Geosystems, “This results in fast, complete deformation coverage of structures and slopes."

Ciò che accade di sotto, colpisce di sopra 
Le attività sotto terra hanno un impatto significativo su ciò che accade in superficie, quando si tratta di raccogliere e gestire i dati. Capire entrambi è fondamentale per la pianificazione della costruzione sicura e efficiente, un requisito per qualsiasi iniziativa SmartCity. Leica Pegasus: Stream combina scansione laser, acquisizione immagini di sopra e georadar di sotto per catturare con precisione la visione completa di un area di destinazione. Questa digitalizzazione di massa di beni infrastrutturali, quali cabine telefoniche sopra e canaline sotto, ad esempio, sono raccolti in poco tempo, senza dover interrompere il traffico, aumentando la sicurezza del lavoro sulla strada. Leica Pegasus: Stream ha il potenziale per esaminare sino a 100 km al giorno a 15 km/h, raccogliendo documentazione digitale per GIS e modellazione CAD.
Leica_Pegasus_Stream.jpg
Leica Pegasus: Stream. Credits: Leica-Geosystems.

"We see Pegasus:Stream as part of the digital workflow, where volume and cost of data capture are not proportionally linked,” ha detto Rollo Rigby, associate director of Severn Partnership, società inglese specializzata in rilievi con ground penetrating radar. “As a positioning platform, Pegasus:Stream can bring together numerous sensors so that our end data is highly correlated and our products more comprehensive.” 

(Fonte: Leica-Geosystems)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4ck8

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

in cantiere digital geography planetek ISPRA dati terremoto faro esri italia posizionamento satellitare asita catasto europeo copernicus openstreetmap utility uav geologia big data dissesto idrogeologico mare sensore SIFET leica reti tecnologiche catasto geolocalizzazione agricoltura nuvole di punti Here termografia gestione emergenze telerilevamento ambiente pianificazione INTERGEO top hexagon tecnologia satelliti progettazione smart mobility eGEOS Epsilon Italia misurazione Toponomastica BIM geomatica trimble galileo arcgis rndt codevintec sar scienze della terra infrastrutture cartografia apr open data mappe tecnologie avanzate urbanistica open geo data coste INSPIRE leica geosystems app esa spazio monitoraggio satelitare Stonex interferometria laser scanner sicurezza open source GIS aerofotogrammetria sinergis realta aumentata smartphone stazione totale geospatial autodesk oceanografia qgis mobilita geoportale autocad top world mobile mapping GNSS asi remote sensing monitoraggio Harris gps osservazione dell'universo rischio internet of things osservazione della terra beidou geofisica flytop ict terremoti geodesia rilievo 3d terrelogiche beni culturali droni CAD Bentley territorio metadati intelligenza artificiale microgeo ricevitori FOIF meteorologia uso del suolo dati geografici trasporti sentinel fotogrammetria esri technologyforall smart city protezione civile formazione energia ortofoto terra e spazio autonomous vehicle realtà virtuale ingv archeologia rilievo servizi lidar scansione 3D cosmo skymed GTER webGIS 3D geomax topografia cnr topcon teorema cantiere storytelling modellazione 3d
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps