NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish
Venerdì, 01 Luglio 2016 09:23

Sicurezza marittima e contrasto all’immigrazione irregolare nel Mediterraneo: Leonardo-Finmeccanica per il progetto CLOSEYE

Redazione GEOforALL

Leonardo-Finmeccanica ha partecipato a CLOSEYE (Collaborative evaLuation Of border Surveillance technologies in maritime Environment bY pre-operational validation of innovativE solutions), progetto di ricerca e sviluppo nell’ambito del 7° Programma Quadro della Commissione Europea che ha l’obiettivo di realizzare un’infrastruttura operativa e tecnologica per garantire la sicurezza marittima e fornire supporto decisionale alle autorità coinvolte nella sorveglianza dei confini a mare.

I risultati del progetto CLOSEYE sono stati presentati il 28 giugno a Roma presso la sede dell’Agenzia Spaziale Italiana. Leonardo ha guidato un’Unione temporale d’Impresa con Indra con il ruolo di primo partner industriale per la realizzazione di servizi sperimentali, inclusa la loro verifica e messa in opera nel Mediterraneo Centrale, uno dei due scenari previsti dal progetto.

La sperimentazione tecnologica in quest’area ha avuto lo scopo di definire soluzioni innovative per la rilevazione di piccole imbarcazioni, generalmente utilizzate per la migrazione irregolare o il traffico illegale di merci, nonché per le attività di ricerca e soccorso. A tale scopo le soluzioni operative sperimentate hanno utilizzato differenti componenti e competenze tecnologiche, quali sensori (radar e elettro-ottici), piattaforme aeree, navali e satellitari, applicazioni geospaziali, nonché sistemi per la gestione delle informazioni. Il coordinamento delle operazioni è realizzato attraverso le nuove funzionalità istallate presso il Centro Operativo Interministeriale della Marina Militare Italiana (COIMM), situato nelle vicinanze di Roma.

Leonardo ha partecipato al progetto fornendo diversi sistemi rappresentativi delle sue competenze tecnologiche tra i quali il radar passivo Aulos, il radar avionico Seaspray, il sistema SEnSE di e-GEOS (80% Telespazio, 20% ASI) per l’elaborazione in tempo quasi reale delle immagini satellitari COSMO-SkyMed e funzionalità di analisi a valore aggiunto, come la capacità di rilevare i comportamenti anomali dei natanti. I dati raccolti grazie a queste tecnologie sono integrati nel sistema a supporto delle operazioni utilizzato presso il COIMM.

L’utilizzo del satellite Athena Fidus per i collegamenti necessari alle sperimentazioni effettuate durante l’evento del 28 giugno sul progetto CLOSEYE è stato reso possibile grazie a Telespazio (una joint venture tra Leonardo-Finmeccanica e Thales). L’azienda ha progettato, infatti, il network per le telecomunicazioni satellitari mettendo a disposizione il centro spaziale del Fucino e garantendo il collegamento col centro spaziale di Matera dove vengono ricevuti i dati COSMO-SkyMed.

(Fonte: Leonardo Finmeccanica)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kx9uf

 



Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva

Naviga per temi

3D agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk bacino idrico Barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici desertificazione diga digital geography dinosauri dissesto idrogeologico droni dune di sabbia energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geodesia geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geospatial GIS GNSS gps hackathon Harris hexagon ict in cantiere incendio infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO Intergraph internet of things isola ISPRA laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra penisola pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile qgis radar realta aumentata realtà virtuale regioni remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling supergis technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcani webGIS
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
UAV Expo Europe
Earsel 2017
Digital,Design and Development Fair  27-29 September, 2017   Hamburg Germany

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo