Arrivano le prime immagini interferometriche dei satelliti Sentinel

Stampa

La coppia di satelliti Sentinel ha - per la prima volta - lavorato in combinazione per mostrare la capacità di rivelare ogni piccola deformazione della superficie terrestre. Seguendo le sue manovre orbitali, il satellite Sentinel-1B, recentemente lanciato, ha raggiunto la sua posizione di orbita designata il 15 giugno.

Il satellite è ora in orbita attorno alla Terra vicino al gemello, Sentinel-1A, ad un'altitudine di quasi 700 chilometri. I satelliti possono coprire l'intero globo ogni sei giorni. 
La missione 'radar vision' della coppia satellitare per il programma Copernico concerne - attraverso radar avanzati - la fornitura di immagini della superficie terrestre giorno e notte e in ogni condizione meteorologica. E' stato dimostrato che le future immagini acquisite dalla coppia potranno essere unite per rilevare lievi cambiamenti che si verificano tra le scansioni.

Questa tecnica è particolarmente utile per generare accurate mappe della deformazione della superficie terrestre su ampie aree, come quelle causate da processi tettonici, attività vulcaniche o frane.
E'anche uno strumento ideale per il monitoraggio dei ghiacci e delle calotte polari. 

Sentinel-1A_and_-1B_radar_scans_combined_small_1.jpg

Il primo interferogramma è stato acquisito dai gemelli Sentinel-1A e Sentinel-1B al di sopra del sud della Romania il 9 giugno, quando Sentinel 1-B ancora non aveva raggiunto la sua posizione orbitale di destinazione. Un altro interferogramma, sul nord-ovest della Romania, è stato prodotto poco dopo che Sentinel-1B avesse raggiunto la sua orbita finale.

Le immagini con i colori dell'arcobaleno dimostrano che i due  radar satellitari sono sincronizzati con precisione, puntando nella stessa direzione e che i satelliti sono nelle loro orbite corrette. Una volta messa in servizio completamente la coppia sarà pronta a fornire dati per il monitoraggio sistematico della deformazione della superficie terrestre e degli spostamenti dei ghiacci.

“After the great success of generating the first radar image less than three days after liftoff, I am very happy to report another outstanding success as it is the generation of the first interferograms with Sentinel-1B on the same day that we reached the orbital position, 180° apart from Sentinel-1A,”, ha detto il responsabile del progetto ESA Sentinel-1, Ramón Torres. “It is of paramount importance to the mission that we have demonstrated, at the first try, that the two Sentinel-1 satellites work very well together.”

(Fonte: ESA)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche