NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itarzh-CNenfrdejaptrues
Giovedì, 23 Giugno 2016 15:21

Galileo Reference Center per valutare la qualità dei Servizi Galilieo

Redazione GEOforALL
Firmato un accordo per costruire il Galileo Reference Center a Noordwijk, nei Paesi Bassi, proprio aldilà della strada tra la European Space Agency e lo European Space Research Technology Center (ESA/ESTEC).

Il Galileo Reference Center (GRC), amministrato dalla European GNSS Agency (GSA), controllerà e valuterà la qualità della fornitura dei servizi Galileo, vale a dire, le prestazioni del Galileo Service Operator. 
A firmare l'accordo per la costruzione del nuovo GRC a Noordwijk c'erano Elzbieta Bienkowska,  Commissario Europeo per il mercato interno, l'industria, l'imprenditoria e le piccole e medie imprese, Melanie Schultz van Haegen, Ministro olandese delle Infrastrutture e dell'Ambiente e il Direttore Esecutivo GSA Carlo des Doridi.
 
Carlo Des Doridi ha spiegato durante la European Space Solutions Conference a L'Aia che il GRC sarà un organo indipendente, ma considerata la vicinanza di ESA/ESTEC  -letteralmente dall'altra parte della strada- potrebbe esserci qualche condivisione di strutture.
 
Paul Verhoef, Top Galileo Man dell'ESA, ha convenuto che qualche contatto potrebbe avvenire tra ESTEC e la nuova GRC, ma che i dettagli pratici di ogni scambio operativo devono ancora essere elaborati e che potrebbero essere inclusi nell'accordo di lavoro GSA/ESA, che sarà considerato dal Consiglio ESA entro la fine dell'anno. 
 
È interessante notare che il Direttore Generale dell'ESA Jan Woerner non sapeva nulla del Galileo Reference Center e che non ne aveva sentito parlare fino al giorno della firma. Un anonimo funzionario ha suggerito che Woerner semplicemente non ha bisogno di sapere, e che è del tutto possibile.
 
La cosa più importante, dice des Doridi, è che il GRC dovrebbe essere in grado di fornire una valutazione precisa e imparziale della qualità dei servizi Galileo in consegna. Il centro avrà la piena collaborazione degli Stati membri dell'Unione Europea e l'accesso alle loro strutture ed effettuerà campagne di analisi dei dati nonché rapporti di valutazione. 
 
L'orologio è certamente in esecuzione per il nuovo centro che svolgerà un ruolo chiave nelle operazioni di Galileo è sara operativo entro il 2017.
 
(Fonte: Redazionale)

 


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kx96p

 

Officials signed an agreement this week to build a Galileo Reference Center in Noordwijk, the Netherlands, just across the road from The European Space Agency’s European Space Research and Technology Center (ESA/ESTEC).
The Galileo Reference Center (GRC), to be administered by the European GNSS Agency (GSA), will monitor and assess the quality of the delivery of Galileo services, i.e., the performance of the Galileo Service Operator. The GSA is currently selecting said service operator through an arduous tender process.
Signing the agreement to build the new GRC in Noordwijk were Elzbieta Bienkowska, European Commissioner for Internal Market, Industry, Entrepreneurship and SMEs, Melanie Schultz van Haegen, Dutch Minister of Infrastructure and the Environment, and GSA Executive Director Carlo des Dorides.
Speaking at the European Space Solutions conference in the Hague, where the signing took place, des Dorides said the GRC will, by definition, operate independently of other GSA, ESA, and Galileo facilities, but, given the proximity of ESA/ESTEC, which will be literally across the street, there could be some sharing of ESA facilities.
ESA’s top Galileo man, Paul Verhoef agreed that some contact may well take place between ESTEC and the new GRC, but said the practical details of any operational exchange are yet to be worked out and might need to be included in the proposal for the expected GSA/ESA working agreement, to be considered by the ESA Council later this year. In turn, he said, any such arrangements may also have to be considered and formalized by relevant parties at the GSA and the European Commission.
Interestingly, ESA Director General Jan Woerner, when asked, said he knew nothing of the new Galileo Reference Center and had not heard of it until the day of the signature. One unnamed official suggested Woerner simply didn’t need to know, and that is quite possible.
The clock is certainly running, with the new Center to play a key role in Galileo operations, and with initial services now set for launch later this year.
The GSA’s Peter Buist said he expects to play a role at the GRC, but again the details are still sketchy. He was not able to say whether staff will consist mainly of new GSA recruits or existing personnel currently working in Prague or at other GSA facilities.
The main thing, says des Dorides, is that the GRC should be able to deliver a precise and unbiased assessment of the quality of Galileo services being delivered. The center will have the full cooperation of European Union member states and access to their facilities, and will perform dedicated campaign-based analyses and generate performance evaluation data and reports.
The GSA says its GRC version 1 will be in place in time for initial services with the complete “core facility” operational by 2017.


Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva

Naviga per temi

3D agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk bacino idrico beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici desertificazione diga digital geography dissesto idrogeologico droni dune di sabbia energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro fiordo FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geodesia geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geospatial GIS GNSS gps hackathon Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO Intergraph internet of things ISPRA lago laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra penisola pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile qgis radar Ramsar realta aumentata realtà virtuale regioni remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rischio rndt salina sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling supergis technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia trasporti trimble uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcani webGIS
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
Digital,Design and Development Fair  27-29 September, 2017   Hamburg Germany
intergeo 2017

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!
captcha 

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo